Burloni & Denigratori

jocker

«In alcune aree culturali, l’arguzia e l’umorismo sono considerati uno sfogo salutare. Tuttavia, quando si tratta di org, si è riscontrato che questo non era il caso. Lo scopo diretto era la distruzione intenzionale dell’org o degli altri membri dello staff. L’umorismo è una cosa. Org ed esseri umani distrutti sono una cosa completamente diversa.»

L. Ron Hubbard
(HCO PL 5 febbraio 1977 “Burloni e Denigratori”)

Da anni Marty Rathbun cerca di spacciarsi come un amico di Ron e di Scientology, ma non perde occasione per degradare la reputazione di entrambi.

Il suo ruolo non si limita a quello del commentatore passivo, è un sostenitore attivo di questa campagna: di fatto ne è l’istigatore.

Oltre alle sue insane “amicizie tedesche” (vedi la sezione Ursula Caberta) Marty Rathbun ne annovera altre, come quella, ad esempio, con John Sweeney della BBC, assieme al quale ha confezionato un servizio totalmente denigratorio su Scientology e LRH, riesumando vecchie bugie, più volte smentite, sul nostro Fondatore e si è preso gioco di lui.

Rathbun è stato totalmente parte attiva in questo, tanto che, a fine trasmissione, ne ha tessuto le lodi, affermando che quello di Sweeney era “giornalismo di alta classe”.

La stessa cosa per quanto riguarda il “servizio giornalistico” pubblicato dal giornale The New Yorker, cui Marty Rathbun ha contribuito non poco, procurando dati e persone che potessero testimoniare sulla loro “terribile esperienza nella Chiesa di Scientology”.

Il “fratello” di Rathbun (così lo ha chiamato), il porno-pubblicista Tony Ortega, si prende gioco di Scientology, della tech di LRH, di LRH, dei livelli OT e di qualsiasi altra cosa gli capiti a tiro, e lo sta facendo da mesi.

E quando recentemente questo porno-pubblicista ha sparato a zero direttamente su LRH, Rathbun si è mostrato sorpreso e in disaccordo e gli ha scritto una lettera aperta di “accordo-disaccordo”, continuando falsamente a sostenere di essere amico di LRH e un ortodosso seguace delle sue scoperte.

Anche dopo questo trattamento imbarazzante riservatogli da Tony Ortega, Rathbun continua a fornirgli “notizie” preoccupanti sulla Chiesa, felice di avere qualche media che pubblichi i suoi messaggi.

Altra cosa che dimostra la sua faccia tosta è che Marty Rathbun dichiara pubblicamente il suo sostegno a Mark Bunker, altro membro del circo dei “burloni e denigratori”, da anni impegnato a scrivere accuse triviali su Scientology e LRH e ad arringare gli Anonymous contro la Chiesa. Bunker, tra l’altro, ha anche pubblicato una parodia degradante della tecnologia contenuta nel libro Dianetics.

Marty Rathbun è impegnato nel reclutare burloni e denigratori che hanno lavorato sodo per mettere in ridicolo LRH e i livelli OT, nel tentativo di screditare entrambi.

Fedele al suo livello di tono 1.1, Marty Rathbun sputa veleno sulla Chiesa e fa in modo che le persone che cercano di porre fine a questo scempio e che difendono LRH, diventino il bersaglio dei suoi attacchi e di quelli dei suoi cani da guardia.

Sappiamo che lo scopo di questi burloni e denigratori è una volontà diretta di distruggere e poiché Rathbun fa parte di questa categoria, il suo comportamento non ci stupisce.

Perché Marty Rathbun insiste nel ripetere la bugia di essere amico di LRH, nonostante i fatti dimostrino il contrario?

Perché il suo “punto sicuro” è il manipolo di apostati, ex-Scientologist, che afferma di essere pro-LRH e fedeli alla sua tecnologia e che per Rathbun rappresentano la fonte della sua sopravvivenza economica.

Senza il loro supporto, Rathbun non avrebbe un lavoro con cui campare e per dirla tutta, un lavoro onesto non è qualcosa che Rathbun è in grado di permettersi.

Marty Rathbundistorce ogni cosa, non solo nei confronti della Chiesa, ma anche di LRH. S’inserisce sulla linea della tech spacciandosi per “alto prelato”, discutendo e interpretando le parole e i principi enunciati da LRH, nel tentativo di convincere le persone di essere “conforme a Sorgente”.

medaglia«La parvenza che ce ne sia una (ndr: una linea occulta di dati), deriva dal fatto che qualcuno finge di sapere da me più di quanto ci sia sui nastri, sui libri e sulle pubblicazioni ciclostilate o, per dirla brutalmente, deriva dall’alter-is che qualcuno fa dei materiali. Questo sembra una “linea occulta di dati”. Ma di certo non lo è.
Chi è molto lontano dalla linea principale dei dati potrebbe dire che ve ne sia una. Ma di sicuro non è occulta. Si trova nei corsi e nelle org.»
L. Ron Hubbard Fondatore
(HCOPL 16 aprile 1965 I “La Linea occulta dei Dati”)

Sin dall’inizio della storia di Dianetics e Scientology, abbiamo assistito al fenomeno di persone che degradavano e alteravano la tecnologia o che la attaccavano direttamente.

Molte di queste persone hanno lavorato duramente per cercare di trascinare LRH nel fango, ma Marty Rathbun è in assoluto la persona che merita il primato in questo.

Nessuno degli oppositori o squirrel del passato ha fatto così tanto per denigrare L. Ron Hubbard, l’uomo che ha fondato Scientology.

E nessuno degli oppositori e squirrel del passato, a differenza di Marty Rathbun, ha mai fatto finta di NON SAPERE cosa stava facendo. Marty Rathbun non è altro che un altro dei soppressivi che attacca LRH.

Etica e Verità


Per leggere i commenti all'articolo sul vecchio blog visita questa pagina.

Per continuare a commentare l'articolo vai al forum.

Personaggi: