Varie

Pubblicato il 30 Mar 2012

stretta di mano

«Una civiltà senza pazzia, senza criminali e senza guerre, in cui le persone capaci possano prosperare e gli essere onesti possano aver dei diritti, in cui l’Uomo sia libero di innalzarsi a più elevate altezze; queste sono le mete di Scientology.»

L. Ron Hubbard
(“Le mete di Scientology”)

Pubblicato in: Varie
Commenti: 41
Pubblicato il 24 Mar 2012

baby dark fener e padrino

Pubblicato in: Varie
Commenti: 7
Pubblicato il 21 Mar 2012

soldi

Pubblicato in: Varie
Commenti: 32
Pubblicato il 16 Mar 2012

«La vita, la beingness, il concedere beingness e così via, sono tutti termini o definizioni che semplicemente descrivono questa cosa chiamata comunicazione, oppure un outflow di comprensione o un’attività di comprensione. Potremmo dire che con “concedere di essere” intendiamo alto potenziale di ARC. Lui può concedere comprensione ad alto potenziale… Potremmo dire, lui può anche far vivere e rendere vivo. Dicendo alta ARC stiamo anche dicendo alto potenziale di concedere beingness; stiamo anche dicendo alto potenziale di concedere vita; stiamo anche dicendo alta knowingness, e stiamo anche dicendo che questo individuo può comprendere e può essere compreso.» L. RON HUBBARD (Conferenza 1 Novembre 1954 COMUNICAZIONE A DUE SENSI)

Pubblicato in: Varie
Commenti: 23
Pubblicato il 13 Mar 2012

Sono 101 anni dalla nascita di Ron. Vorremmo celebrare la ricorrenza ricordando a noi e a tutti uno degli aspetti più profondi e non sempre sottolineati a sufficienza di Scientology. Spesso, nella valle in ombra, si perde di vista la cima illuminata dal sole. È quella cima e quella luce il nostro scopo, lo scopo per il quale siamo qui, lo scopo per il quale sono qui gli staff, lo scopo dei Sea Org member, lo scopo dell’umanità’, lo scopo di ogni essere spirituale e di LRH. Certo, conosciamo le mete di Scientology, una civiltà senza pazzia, senza criminalità, senza guerre dove le persone abili possano fiorire e prosperare, gli onesti avere dei diritti e l’uomo possa innalzarsi a più alti livelli. Ma sono tutte mete-mezzo eccetto la sesta. Le prime cinque, sono dirette a creare una società migliore, in cui più facilmente possa realizzarsi la sesta, l’unica che contiene, sia pure in forma implicita, lo scopo.

Pubblicato in: Varie
Commenti: 81
Pubblicato il 13 Mar 2012

«L'anatomia del mistero consiste, in quest'ordine, di: imprevedibilità, confusione e caos, occultati perché non possono essere tollerati. Pertanto, questa è anche l'anatomia dei problemi. I problemi cominciano sempre con un'imprevedibilità, degenerano in una confusione e poi, se sono ancora irrisolti, diventano un mistero che è confusione concentrata in una massa.» L. Ron Hubbard (Creazione della Capacità Umana) Quante

Pubblicato in: Varie
Commenti: 14
Pubblicato il 11 Mar 2012

«Quindi una drammatizzazione di ragione e torto non è la risposta a una drammatizzazione di ragione e torto. E probabilmente, tra tutti i fattori di una scienza della vita, questo dovreste conoscerlo, altrimenti verreste semplicemente intrappolati nella spirale discendente di qualsiasi cosa riguardo alla quale abbiate provato a fare qualcosa. E’ una cosa essenziale da capire, necessaria per evitare di scendere la china.» L. Ron Hubbard (Conferenza 27 Agosto 1963 RAGIONE E TORTO) Non ho nessun dubbio sull’essere uno scientologist. Questo per me implica, avere una cura particolare di questa terza dinamica chiamata Chiesa di Scientology, più che altro perché ho sperimentato ed ho prove tangibili e innumerevoli, di quanto può fare per rinfrancare e risanare un Essere. Altrimenti, fosse per qualunque altra terza dinamica, la mia cura non sarebbe altrettanta e neppure la mia persistenza. Avere cura, implica essere vigile ed osservare oltre che agire, al fine di mantenere sana e funzionale questa terza dinamica e per far questo sarebbe auspicabile che una persona non avesse bisogno che le venga detto cosa è vero e cosa non è vero, o chi ha ragione e chi ha torto.

Pubblicato in: Varie
Commenti: 25
Pubblicato il 10 Mar 2012

«Ma che cosa intendete con: “Fedele a te stesso”? Vedete? In effetti, non siete fedeli a voi stessi: voi siete fedeli al vostro scopo fondamentale. Se non siete fedeli al vostro scopo fondamentale, siete fritti. Ed è questo ciò che procura il bank a un individuo.» L. Ron Hubbard (L'anatomia del bank) L'abbandono o la dimenticanza del proprio scopo fondamentale porta al fallimento, alla degradazione e all'aberrazione. Avevamo già visto come il fallimento consista nell'abbandono dei propri scopi (vedere L’articolo “ Anatomia di un fallito ” ), e abbiamo anche visto come la paura della pressione, la non volontà di seguire energicamente le proprie mete porta a ritirarsi in uno spazio più piccolo (vedere l'articolo “ Impatto di universi affini ” ).

Pubblicato in: Varie
Commenti: 17
Pubblicato il 29 Feb 2012

«La persistenza è la capacità di esercitare uno sforzo continuo verso mete di sopravvivenza.» L. Ron Hubbard (Assiona 19 di Dianetics) In risposta ai commenti a un mio recente articolo ho usato una metafora che è piaciuta e che quindi sfrutterò di nuovo per illustrare il mio punto di vista personale sul comportamento di quelle poche persone che, come me, hanno raggiunto lo stato di nuovo OT8, ma che diversamente da me e dalla stragrande maggioranza dei nostri pari, hanno poi preso una sbandata colossale finendo nelle braccia degli squirrel.

Pubblicato in: Varie
Commenti: 25
Pubblicato il 25 Feb 2012

«Potere: l’abilità di mantenere una posizione nello spazio.» L. Ron Hubbard (Professional Auditor Bullettin n. 131) Il fascista potrebbe forse venir descritto più accuratamente come "una persona molto stupida che insiste su uno status quo intollerabile per tutti gli altri, eppure si crede più intelligente di tutti gli altri" – LRH Dianetics 55! In questi giorni vediamo una serie di personaggi a cui piacerebbe moltissimo mettere le mani sulla Chiesa di Scientology e sui suoi materiali. A volte, si tratta di persone che hanno tenuto una posizione di potere nella Chiesa e che poi l'hanno persa, dimostrando in modo abbastanza evidente di non essere in grado di gestire il potere e di aver fallito nell'applicazione della formula di potere.

Pubblicato in: Varie
Commenti: 40

Pagine

Subscribe to Varie