Cos’è accaduto veramente?

La vera storia dell’ascesa e declino di Rathbun, Rinder e DeVocht

Perché questo trio di bugiardi ha dato inizio alla campagna di menzogne contro Miscavige e contro la Chiesa? Il movente per le loro false accuse è meschino e dovrebbe far riflettere coloro che gli hanno dato credito e che hanno accettato per buone le dichiarazioni, altrettanto false, che hanno sviluppato nel prosieguo della loro campagna denigratoria.

Ecco la cronistoria dei fatti realmente accaduti:

bilancia giustiziaAlcuni individui, responsabili degli affari legali della Chiesa, sono stati rimossi dalla loro posizione di autorità dal leader ecclesiastico di Scientology a causa di grosse negligenze nell’occuparsi dei propri compiti e, di conseguenza, sollevati dai loro incarichi e privati da qualsiasi autorità. Sono stati assegnati a nuove mansioni, molto meno importanti.

Scontenti per la perdita di posizione e potere e non disposti a ravvedersi, hanno voltato le spalle ad amici e familiari e hanno abbandonato la loro religione.

Anni dopo, squattrinati, scornati e inaciditi, hanno pianificato a tavolino di fornire a un quotidiano, ben noto per il suo astio nei confronti della Chiesa di Scientology, una storia preconfezionata contenente un sacco di menzogne.

Hanno lanciano queste accuse atteggiandosi a “riformatori” e protestando riguardo a presunti abusi commessi dalla Chiesa. Ovviamente il palcoscenico dal quale si sono esibiti è quello messo a disposizione dal Saint Petersburg Times, che da ben 25 anni non perde occasione per attaccare ferocemente la Chiesa e i suoi leader, nonostante la piena consapevolezza che questi “riformatori”stavano mentendo spudoratamente.

La storia non finisce qui, anzi...

Le motivazioni che hanno spinto le tre fonti principali del Saint Petersburg Times, Marty Rathbun, Mike Rinder e Tom DeVocht, a raccontare questa storia sono sinistre e scioccanti, ora che è stato possibile ricostruire completamente i fatti: un sordido complotto che mostra la vera personalità di questi individui e la loro inclinazione a mentire.

Ecco i retroscena:

Rathbun stava apparentemente “supervedendo” un grande numero di questioni legali che si sono poi dimostrate essere delle mezze catastrofi, perché erano cause che non dovevano essere iniziate in primo luogo e che hanno causato seri danni economici e d’immagine alla Chiesa.

Furono risolte grazie all’intervento del signor Miscavige che si occupò in seguito di indagare per capire come mai tutto questo fosse successo.

Gli staff responsabili della situazione furono rimossi, tra questi Rathbun e Rinder. Questo accadeva nel 2002, ma l’indagine interna per fare completa luce sulla vicenda e arrivare a stabilire chi fosse il vero responsabile di quanto accaduto, si protrasse fino al 2004 con la conferma definitiva che Rathbun e Rinder erano le due persone che avevano causato la situazione.

Rathbun stesso ha ammesso di essere responsabile a livello personale per “l’entità del danno commesso verso Scientology, e di conseguenza verso l'umanità, per la sua cattiva gestione delle cause legali", stimando di aver sprecato fondi per più di 43 milioni di dollari in cause legali da lui stesso istigate o sabotate senza che nessuno ne fosse a conoscenza.

Questi fondi, tra l’altro, erano le contribuzioni che gli Scientologist a livello internazionale avevano versato generosamente per sostenere campagne di riforma sociale, per creare nuove Org Ideali e portare aiuto dove c’è bisogno, fondi che Rathbun ha sperperato per una difesa che non era necessaria in primo luogo.

A sostegno della correttezza dei risultati dell’indagine fatta, Rathbun ha altresì affermato: "Per il fatto di aver potuto agire indisturbato, ho potuto creare alcune tra le più grandi catastrofi nella storia della Chiesa".

Mike Rinder è stato trovato colpevole quanto Rathbun di quanto successo e lo ha rivelato Rathbun stesso in un suo annuncio pubblico a tutto lo staff: “Riconosco che le mie azioni erano infondate, ignoranti e veramente distruttive. Non esiste un complotto dietro al mio modo di agire soppressivo, con un’eccezione: Mike Rinder, che è andato in tacito accordo con me nel trascurare situazioni che dovevano essere risolte,  facendo rapporti falsi e lasciandole andare alla deriva fino a che sono esplose in faccia al Presidente del Consiglio di Amministrazione di RTC".

Era chiaro che, data l'entità dei danni da loro causati e ammessi, Rathbun e Rinder, non potevano che essere sollevati dai loro incarichi dal signor Miscavige.

Mentre l’indagine interna era ancora in corso e stava portando alla luce ulteriori illeciti, la rimozione e retrocessione di Rathbun in una Chiesa di rango ecclesiastico inferiore fu confermata nel dicembre 2003.  Rathbun, vistasi sfumare ogni possibilità di riacquistare potere e prestigio all’interno della Chiesa, ha avuto un crollo e ha iniziato a comportarsi in maniera psicotica.

E’ in quel periodo che Rathbun ha iniziato a usare violenza fisica su altri staff, instaurando quello che lui stesso ha definito un “Regno del Terrore”. Chi l’ha aiutato nell’instaurare tale regime è Tom DeVocht, che in seguito ha confessato: "Io e il mio amico Marty Rathbun lavoravamo assieme e picchiavamo la gente" e, cosa ancora più rivelatrice, "Mike Rinder è stato picchiato da me e Marty".

La decisione di Rathbun di unire le forze con DeVocht ha costituito un mistero che si è riusciti a svelare solamente anni dopo. Ma a quel tempo, nessuno riusciva a comprendere il loro connubio, poiché durante la loro permanenza come staff svolgevano funzioni completamente diverse: Rathbun si occupava di affari legali e DeVocht della supervisione dei lavori di ristrutturazione degli edifici.

StrilloneQuando il Sig. Miscavige ha fatto ritorno alla Chiesa, dove i due tipi avevano istituito il loro auto-proclamato "Regno del Terrore", è venuto a conoscenza dei loro abusi e li ha messi fuori gioco.

Poco dopo, nel febbraio 2004, Rathbun è scappato dalla Chiesa in disgrazia per la seconda volta.

Mentre l’indagine continuava, senza rivelare la sua complicità nelle azioni fatte da Rathbun, Tom DeVocht improvvisamente se n’è andato, abbandonando sia la Chiesa sia la moglie... ma con un una stretta di mano e un augurio di "buona fortuna" da parte di Rinder, presto scoperto, ma che Rinder ha rifiutato di spiegare.

Nel frattempo l’indagine interna è terminata e Rinder è rimasto nella Chiesa svolgendo funzioni di limitata responsabilità, ma dopo tre anni dall’abbandono di Rathbun, è emerso che Rinder “se l’era cavata” nascondendo con successo un oscuro e sinistro segreto.

Nel gennaio 2007 un membro dello staff aveva fornito dei dati per cui alla fine si era riusciti a fare ammettere a Rinder di avere effettivamente cospirato con Rathbun per nascondere informazioni vitali relative a un caso legale, facendo finta di eseguire le direttive che arrivavano dal signor Miscavige di far luce su una situazione e trovare chi ne fosse responsabile.

A causa di questi nuovi fatti, Rinder è stato ulteriormente retrocesso e informato che non gli sarebbe più stato permesso di ricoprire una posizione di autorità nella struttura internazionale ecclesiastica. Poco dopo, mentre si trovava in Inghilterra, dove era stato trasferito e dove gli era stato negato il potere che tanto ambiva, anche lui è fuggito nel cuore della notte.

Eppure c’erano ancora dei punti non chiari, quali: il vero motivo della “collaborazione” tra Rathbun e DeVocht, che li ha spinti a picchiare altri staff che avevano osato chiedere loro il perché della loro inspiegabile complicità; poi una stretta di mano di Rinder a DeVocht quando questi se ne stava andando e infine, l’appoggio dato e la complicità di DeVocht con Rathbun e Rinder nell’attacco del Saint Petersburg Times.

La risposta a tutte queste domande è arrivata nella rivelazione scioccante fatta da Rathbun al Saint Petersburg Times. Rathbun, per la prima volta, ha rivelato di aver distrutto delle prove relative a un caso legale e che DeVocht aveva direttamente partecipato a mettere in atto questo suo piano criminale. Ha inoltre ammesso di aver stretto con DeVocht un “patto” in cui entrambi s’impegnavano a non parlare mai di questa cosa con nessuno, tanto meno con il signor Miscavige.

Quindi, non solo questo trio ha messo a rischio la Chiesa di essere incriminata di ostruzione della giustizia, ma così facendo ha sperperato milioni e milioni di dollari in spese legali per difendere i misfatti che essi stessi avevano commesso, che a quel tempo, si pensavano commessi da altri.

In questo caso, il “nemico” dal quale la Chiesa si stava difendendo non era esterno, ma interno.

E cosa ha fatto il Saint Petersburg Times quando gli sono state fornite le prove di chi aveva commesso gli atti illeciti che quegli stessi bugiardi e cospiratori avevano confermato?

Invece di scrivere una storia sui crimini e sulle malefatte commessi dalle sue fonti, ha dato spazio a tutta una serie di nuove bugie da loro propinate, volte a screditare e attaccare l’uomo che li aveva privati del loro potere, il Sig. David Miscavige, l'uomo cui avevano mentito per quasi un decennio al fine di coprire i loro crimini.

Quando i rappresentanti della Chiesa hanno fornito ai giornalisti del Saint Petersburg Times prove inequivocabili che le loro fonti stavano mentendo di nuovo raccontando di presunti “abusi” ricevuti, il quotidiano, invece di prenderne atto, si è precipitato a pubblicare queste nuove menzogne. Una sorta di “limitazione del danno” al fine di non permettere che le loro fonti fossero screditate completamente dalla Chiesa e per non perdere la faccia come giornalisti, poiché in 13 settimane di “indagine” non erano stati in grado di smascherare le bugie che quel trio stava loro propinando.

Dopotutto, unirsi e mentire era l'unica cosa che Rathbun, Rinder e DeVocht avevano dimostrato di essere in grado di fare, e il Saint Petersburg Times, anche se abbindolato da questo trio, non è mai stato famoso per la sua umiltà.

(Molte grazie a Sophie per la traduzione e ad Athena per l'editing e la grafica)


Per leggere i commenti all'articolo sul vecchio blog visita questa pagina.

Per commentare l'articolo vai al forum.

1

Commenti

Ritratto di Dario

Che personaggi!!

Ma ancora questi girano a piede libero?

Meno male che grazie al lavoro di COB questa gente non è più sulle nostre linee tecniche e amministrative.