Freewinds, la nave odiata dagli squirrel

Freewinds

Naviga lontano dai crocevia del mondo per fornire, in un ambiente libero da distrazioni, il più alto livello di consulenza spirituale disponibile in Scientology: OT 8.
La Freewinds è la soglia per i livelli superiori.

Ron ha creato la Sea Organization e ha dato inizio alla pratica di audire i livelli superiori sul mare, in un ambiente libero dalle distrazioni di un mondo turbato.

SP e squirrel non amano e temono la Freewinds. Non è strano. I soppressivi sono terrorizzati dal fatto che le persone possano migliorare e diventare più forti.

Mentre nei giorni scorsi preparavamo gli articoli sui “Nastri di Zegel” (vedere articoli “I Nastri di Zegel – Prima, Seconda e Terza Parte”) ci siamo accorti che all’inizio di giugno 2011, gli squirrel indipendenti hanno scritto delle menzogne gravissime riguardo la Freewinds.

In particolare due dei più bugiardi che scrivono con gli pseudonimi “simonbolivar” e “indipendologo”, hanno reiterato la vergognosa bugia, già ampiamente smentita dalla Chiesa, che la “Freewinds è piena di amianto cancerogeno”, in particolare il “blu sbestos”. Si sono spinto ad affermare che delle “persona si sono ammalate di cancro per aver soggiornato sulla Freewinds”.

Avevamo già letto queste bugie su siti squirrel e su giornali scandalistici americani, oltre che sul sito italiano di Simonetta Po/Martini che ha tradotto e pubblicato queste fetenzie nel 2001. Ora anche i rappresentanti italiani della banda Rathbun hanno deciso di dare il loro viscido contributo.

Si tratta di volgari menzogne diffuse da un bugiardo matricolato che risponde al nome di Lawrence Woodcraft.

In realtà non c’è nessun pericolo amianto sulla Freewinds!

immagini FreewindsNel Maggio del 2008, la Freewinds è stata tirata in secca per degli interventi di manutenzione straordinaria programmata e per delle modifiche strutturali atte a realizzare maggiori spazi per le convention che si tengono a bordo con persone di tutto il mondo.

I lavori sono stati completati e la nave è tornata a solcare le acque oceaniche entro la data dei festeggiamenti del ventesimo anniversario del suo viaggio inaugurale, tenutisi a Giugno del 2008. Centinaia di dignitari fra cui il Primo Ministro di Curaçao dalle Antille Olandesi hanno partecipato al "battesimo" della nuova Freewinds riattata.

 

woodcraftLawrence Woodcraft, un apostata di Scientology, ha diffuso queste informazioni false e tendenziose nel gennaio 2001. Costui fece parte della Sea Organization dalla seconda metà degli anni 1980 ai primi anni 1990.

Nel 1987, Woodcraft faceva parte del personale della Freewinds e lavorò per un breve periodo ai restauri della nave (la quale fu acquistata, restaurata, preparata e varata per l’appunto fra il 1987 e il 1988).

Nel 2001 (quindi oltre sette anni dopo aver abbandonato Scientology), questo apostata rilasciò una dichiarazione giurata nella quale affermò che sulla nave vi erano grandi quantità di amianto del tipo più pericoloso ("blue asbestos") e che di conseguenza i soggiorni sulla Freewinds sarebbero tuttora a rischio di cancro ai polmoni. Tale documento era stato poi pubblicato da vari siti squirrel e anti-Scientology italiani ed esteri.

Le dichiarazioni di Woodcraft riguardano un periodo di tempo appena successivo all’acquisto della nave (oltre vent’anni fa), e di conseguenza non sono affatto pertinenti né alla situazione della Freewinds di qualche tempo dopo, né tanto meno a quella attuale, visto che costui abbandonò la Chiesa poco più tardi, e quindi non sa e non può sapere un bel nulla dei numerosi interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria effettuati sul natante nel periodo successivo a quando se ne andò.

Peraltro, la pluridecorata Freewinds rappresenta un conclamato modello di efficienza e di sicurezza a livello mondiale, avendo sempre superato tutti i test cui è stata sottoposta dalle autorità sin dai primi anni 1990. Per inciso, anche al tempo dei lavori di restauro iniziali, quando fu scoperta l’effettiva presenza di amianto, vennero prese tutte le misure precauzionali previste dalle leggi dell’epoca, che ovviamente sono molto diverse da quelle attuali.

Infatti, per la cronaca, l’amianto venne messo al bando dai vari stati in epoche diverse, ma tutte successive al 1992.

Addirittura, in alcuni stati come il Canada ad esempio viene ancora utilizzato con restrizioni limitate nonostante la sua pericolosità.

La Freewinds non è mai stata contaminata. Non c’è ora e non c’è mai stata una situazione di esposizione all’amianto sulla Freewinds, come evidenziato dalle ispezioni annuali della qualità dell’aria.

La Freewinds fu costruita nel 1968 quando l’amianto era l’isolatore antincendio standard per le navi. Era così per tutte le navi costruite prima del 1990 e la Freewinds non costituiva un’eccezione. Da quando fu costruita, l’amianto non fu mai portato a bordo o installato, nonostante che venisse ancora usato sulle navi fino a tutto il 2000.

L’amianto isolato tra le paratie era ed è sempre stato sigillato (incapsulato), eliminando così ogni possibilità di esposizione esterna. Di conseguenza, non è mai stato, in nessun punto della nave, vicino al sistema di ventilazione indipendente e sigillato. E’ sempre stato così fin dal primo giorno e le ripetute ispezioni da parte di professionisti indipendenti accreditati negli anni di servizio hanno sempre evidenziato che l’aria era priva di contaminanti.

Come già specificato, tra marzo e aprile 2008, la Freewinds fu sottoposta alla più vasta ristrutturazione della sua storia. A causa degli estesi lavori in opera, furono prese rigorose misure per prevenire ogni esposizione.

Il 18 maggio 2008 fu fatto il test sul livello di tecnologia e qualità dell’aria da esperti accreditati sia dal  governo americano che da quello olandese. Il test ha rivelato uno standard del 100%.

Vedere qui il documento PDF del “Report of Air Monitoring” del 2007.

Ed ecco la traduzione in italiano:

AirQuest
Environmental, Inc.

__________________________________________________

Rapporto di Monitoraggio dell’Aria
Per Documentare I Livelli Di Fibra Nell’Aria

Dentro

La Motonave da Crociera Freewinds
Progetto AirQuest Numero: 07-03-1898 

Preparato Per:
Mr. Kam Mitchell, Architetto Navale
Freewinds
118 N. Fort Harrison Avenue
Clearwater, Florida 33755-4013

Preparato da:
AirQuest Environmenta, Inc.
3030sw 19th Strada
Ft. Lauderdale, Florida 33312 

25 Aprile 2007

………………………...........                                  ………………………….

Jim Whalen                                                       Traci-Ann Boyle, CIH
Senior Project Manager                                  Consulente sull’Amianto per la Florida N. AX-60

Sommario Esecutivo:

E’ stato fatto un monitoraggio dell’aria relativamente all’amianto all’interno della Motonave da Crociera Freewinds (“il luogo”). Il monitoraggio dell’aria è stato eseguito per documentare che i livelli di concentrazione delle fibre di amianto nell’aria fossero al di sotto dello standard di aria pulita dello 0.01 di fibre per centimetro cubo di aria (f/cc), come previsto negli Stati Uniti, in aree rappresentative della nave.

Sul luogo sono stati raccolti venti (20) campioni in zone rappresentative di respirazione, come pure due (2) campioni controllo qualità/assicurazione qualità. Le analisi di tutti i campioni non hanno identificato la presenza di concentrazioni di fibre nell’aria al di sopra degli standard di aria pulita previsti negli Stati Uniti, cioè a dire le aree controllate erano sicure ai fini di generale occupazione. Sulla base dei risultati di questa ispezione, non appare giustificato, al presente, un ulteriore prelievo di campioni.

Vedere qui il documento PDF del rapporto (Kennet Engstrom) del 2008 sulle misure relative alla qualità dell’aria prese durante il rifacimento della nave.

Ed ecco la traduzione in italiano:

Kenneth Engstrom
Vice Presidente Esecutivo

------------------------------------------------------------------------------------

ISP                                                       A:                   Sig.ra karin Pouw
dedicated                                             cc:                   Sig. William Milliken
passengership                                    Da:                   Kenneth Engstrom
management                                      Data:                12 maggio 2008

Oggetto:                                          FREEWINDS

Gentile Karin,

Ho ricevuto la Sua e-mail. Riguardo all’argomento trattato, posso informarti come segue.

Da trenta (30) anni DNV assegna la nave ad una classe. Loro sono consapevoli di tutti i materiali a bordo della nave. In tutto questo tempo gli ispettori di DNV hanno fatto ispezioni annuali alla nave. Tutte le Società di Classificazione richiedono un completo inventario di tutti i materiali a bordo di un vascello classificato. A bordo del vascello è salito per un’ispezione il personale dell’Ufficio in Capo del DNV, per verificare la conformità della nave ai nuovi regolamenti antincendio entrati in vigore il 10 ottobre 2008. Durante queste ispezioni furono verificati paratie, soffitti, ecc., da DNV, che conoscono, così, perfettamente il tipo di isolamento, paratie, ecc., installati sulla nave.

Il 4 aprile 2008 fu inviata una lettera al Master di DNV con la richiesta che la nave fosse certificata come area sicura di lavoro da un tecnico ambientale qualificato. Il Master contattò immediatamente una società specialistica americana della Florida, chiedendo di venire a Curaçao per ispezionare la nave e prendere dei campioni di aria. Il 13 e il 14 aprile 2008 furono presi venti (20) campioni di aria, che furono mandati negli Stati Uniti per essere esaminati. L’esame provò che la nave era sicura.

Se ha domande o Le occorrono ulteriori informazioni, non esiti a contattarmi.

Distinti saluti.
KTE:of

------------------------------------------------------------------------------------

Le bugie velenose diffuse sulla Freewinds, ora ritrasmesse dagli squirrel, nascono dalla mente avvelenata dall’odio di Woodcraft. Chi è costui?

LAWRENCE WOODCRAFT

Lawrence Woodcraft è un architetto inglese. Attualmente vive a Los Angeles. In questi ultimi anni ha pubblicato vari messaggi anonimi anti-Scientology su Internet riguardo alle sue asserite esperienze in Scientology.

Andò alla Flag Land Base nel 1986 per unirsi alla Sea Organization con la sua ex-moglie Lesile, il figlio di lei Matt e i loro due figli Astra e Zoe. Andò a lavorare come architetto a bordo della nave della Sea Org all’epoca acquistata da poco, la Freewinds.

Sua moglie si trasferì alla International Training Organization a Los Angeles nel 1988 e lui arrivò poco dopo, ma non gli fu possibile rimanere a causa del visto. Lavorò invece come architetto per l’unità che faceva ristrutturazioni locali agli edifici di Scientology di Los Angeles. Nel 1990 lasciò lo staff per dedicarsi alla sua carriera.

Negli ultimi 3-4 anni, è stato assiduo frequentatore di un gruppo anti-Scientology e di siti web anti-Scientology su Internet. Ha anche ottenuto copie illegali di materiali confidenziali alterati dei livelli superiori e li discusse con la sua ex-moglie Renee, che non era neppure una Scientologist, benché sapesse che non avrebbe dovuto averli, e tanto meno discuterne il contenuto.

Benché si fosse proclamato Scientologist per molti anni, Lawrence non ha mai progredito nello studio e nell’auditing. Era anche restio a vivere in base agli standard etici che ci si aspettava venissero rispettati.

Woodcraft pubblicò su Internet una dichiarazione non firmata riguardo al suo periodo nella Sea Organization. Una sua accusa riguarda l’asserita mancata risoluzione del problema amianto sulla Freewinds. Le accuse sono diffamatorie e false.

Lawrence Woodcraft non è qualificato a formulare giudizi. Gli episodi che pretende di raccontare sono invenzioni. Lui è un architetto, non un perito o esperto di amianto, e non ha neppure certificati di specializzazione per alcun aspetto della costruzione navale o dei regolamenti o requisiti di vascelli d’alto mare.

Evidentemente non conosce nulla degli standard di sicurezza relativi alla sigillatura e all’incapsulamento dei materiali di amianto, come quelli contenuti nei regolamenti riguardanti la sicurezza della sigillatura dell’amianto promulgati con le attuali revisioni alla convenzione SOLAS. Le sue false accuse riflettono una comprensione superficiale del soggetto arretrata di oltre 30 anni rispetto all’attuale livello di tecnologia in materia di sicurezza nel trattare questa sostanza – una mancanza di comprensione che ci si potrebbe aspettare da qualcuno le cui uniche conoscenze si limitano all’ascolto di alcune conferenze all’inizio degli anni ’70, come lui ammette nella sua dichiarazione.

oOo

La verità su cosa sia e faccia la motonave Freewinds si può leggere sul sito ufficiale "Freewinds.org" (http://www.freewinds.org/) e sul sito della rivista "Scientology Today" (http://www.scientologynews.org/faq/what-is-the-freewinds.html).

La pratica degli squirrel, di inventare e diffondere bugie gratuite, confutabili con documenti validi, è ormai una consuetudine, prova l’inaffidabilità di questi personaggi.

Sono individui accecati dall’odio e dal pregiudizio che inventano e ritrasmettono menzogne e notizie allarmistiche infondate al solo scopo di creare danno.

Su questo blog abbiamo già pubblicato numerosi documenti, non opinioni o parole vuote, che mostrano la falsità degli squirrel indipendenti.

Se mentono su soggetti importanti di cui esistono documento a smentita, perché dovrebbero essere attendibili quando scrivono di presunti abusi, scandali o fantomatici comportamenti scorretti della Chiesa e del Management?

Non lo sono infatti. Sono dei bugiardi. SP, squirrel e bugiardi.

Continueremo a documentare la verità.

Etica e Verità


 

Per leggere i commenti all'articolo sul vecchio blog visita questa pagina.

Per continuare a commentare l'articolo vai al forum.