Governi, denaro e tasse

mangia soldi

Di questi tempi pre-elettorali, si fa un gran parlare governi controllati dai banchieri, difficoltà economiche, banche che non concedono credito, troppe tasse, sovranità monetaria.

Ognuno dice la sua e anche noi abbiamo qualcosa da dire. Vediamo cosa scrive Ron nell’articolo “Economia: Guerra e Tasse” del 1° marzo 1969:

«Quindi, in che modo può un Paese andare in declino?
Può essere piegato da persone considerate le “persone migliori”, le quali gli negano una vera giustizia, lo tassano oppressivamente e creano standard irreali e impraticabili a livello monetario. […]
Noi non vogliamo governare. Noi non siamo dalla parte dei rivoluzionari. In quanto chiesa, porre rimedio all’ingiustizia e all’oppressione, e migliorare la nostra società, ricade sotto la nostra responsabilità.»
– LRH

Esattamente quel che sta accadendo in questo Paese: assenza di una vera giustizia. I “migliori tecnici” al governo che sopprimono sempre più con tasse altissime e standard monetari impraticabili.

Per iniziare, eccovi l’estratto di una conferenza di Ron del 1952 che introduce il soggetto parlando, tra l’altro dell’Italia e della lira.

_____________________________________________

“Flussi, Accordo Fondamentale e “Dimostralo”

(Tratto da una conferenza del 10 dicembre 1952)

“… Perché, vedete, il modo per creare denaro è piuttosto arduo. Qualcuno a Wall Street si procura un … ha un grosso registro collegato con la Federal Reserve Bank, un’azienda privata che stampa tutto il vostro denaro. Manca un nesso fra queste due affermazioni? Beh, non dovrebbe. E’ un paese nella piena legalità, ed è nell’universo MEST; tutto rientra in questo accordo e vi calza a pennello, dalla A alla Z. Tutto si risolve, in questo che è il migliore di tutti i mondi possibili.

Questo è un fatto. La Costituzione afferma che solo gli Stati Uniti possono creare denaro, ed il vostro denaro è stampato da un’azienda privata conosciuta che risponde al nome di Federal Reserve Bank. Non è un’istituzione degli Stati Uniti. Gli Stati Uniti ne possiedono alcune azioni, niente più.

Beh, in ogni caso, scrivono in un grande registro, scrivono in quel grande registro otto miliardi di dollari e poi lo inviano a Washington: “Abbiamo appena scritto in un registro otto miliardi di dollari.” e Washington dice: “Oh, davvero? Ottimo, che bellezza, che bellezza!”. Si procurano una pila di certificati, certificati di azioni di qualche tipo, e li rispediscono immediatamente a New York. Eccoli là, a New York: esaminano questi certificati e dicono : “Ci hanno prestato tutti questi soldi. Ora li distribuiremo; adesso ne abbiamo il diritto”. Così li rispediscono a Washington e poi stampano tutti i soldi.

Spero che mi stiate seguendo. Nessuno, da Alexander Hamilton che inventò questo orrendo schema, è stato capace di seguirlo. Ogni volta che vedete centinaia di migliaia di fogli di carta, di libri e quant’altro, scritti per tentare di spiegare il sistema bancario degli Stati Uniti, potrete star certi che non vi stanno mostrando dove cavillano e sottilizzano. C’è un intoppo in una qualche parte dell’ingranaggio.

Ebbene, è solo una questione di flussi. Non c’è altro da dire. Tutto quello che dovevano fare, in realtà, è … quando la gente possiede molto denaro, spera nella deflazione per poter comperare hamburger a dieci centesimi al chilo, il che permette loro di avere più denaro. E’ un trucco molto semplice, capite? Chi possiede denaro non vuole che ne venga creato e, comunque, chi ha denaro non ha esigenze, quindi non c’è pressione in questo senso. “Date loro dei biscotti.” Stessa filosofia … Maria Antonietta …”Oh, muoiono di fame perché non hanno pane? Beh, date loro dei biscotti.”

Nel frattempo, circolano grandi principi umanitari … noi tutti diamo loro tutta la libertà da qualcosa. Tutto quello che dovrebbero fare è accendere le loro dannate presse e stampare banconote così che si possano acquistare i prodotti in circolazione. E’ tutto. Deve esserci un dollaro di moneta corrente per ogni dollaro di merce acquisibile, meno i crediti bancari in sospeso a fronte degli assegni in circolazione. Voglio dire, la cosa funziona. Cioè, è troppo semplice.

Quando questo varia e avete due dollari di moneta corrente per ogni dollaro di merce acquisibile, si verifica una situazione nota come inflazione, che è molto pericolosa e che viene risolta facendo dei sacrifici! Stupido, non è vero?

Se avete una situazione deflazionistica, è perché servono solo cinquanta centesimi per acquistare il valore di un dollaro di merce acquisibile. Sapete che questa città, una volta, ai tempi del vecchio Ben Franklin, andò quasi in rovina? Era in condizioni disastrose. La Corona non metteva in circolazione denaro e vigeva il più dannato sistema di commercio tra Philadelphia e i posti più sperduti. Erano al verde; la Corona non inviava denaro quaggiù.

Così Franklin e gli altri uomini, alla fine, misero in circolazione un po’ di banconote – era un bravo tipografo – e la situazione fu risolta. C’era merce di ogni tipo ma non c’era denaro della Corona con cui acquistarla. Inflazione - deflazione.”

( ….)

“Comunque analizzando le vostre possibilità finanziarie vi è mai capitato di scoprire che il denaro che avete non è rimborsabile? I dollari d’argento sono rimborsabili, alcune banconote da cinque dollari sono rimborsabili … lo chiamano “certificato d’argento” … nel resto del denaro c’è scritto “Federal Reserve Bank”. Niente a che fare con il governo degli Stati Uniti, se non per il fatto che ne ha permesso la stampa, con il sostegno della Federal Reserve Bank.

Lo dice proprio lì, molto chiaramente, che in cambio di … che è il tutore legale e ciò verrà imposto dalle baionette degli Stati Uniti, se non lo accettate, e la Federal Reserve Bank in qualsiasi momento vi consegnerà un certificato suo in cambio. Non è affascinante? E’ un po’ come se dicesse: “Fintanto che avremo delle banconote e un governo, avremo del denaro”. Dice che non dipende da nient’altro. Il denaro dipende dalla forza che può essere direttamente applicata per il suo consumo, più l’accordo di accettarlo.

due lireNon credete che gli accordi appartengano ad un livello più alto? Potete puntare le baionette sulla gente e ciononostante non accetteranno il denaro. Lo fecero in Italia. Gli Stati Uniti – tutta quella stupidaggine della “libertà da qualcosa” – si ritrovarono  praticamente in una rivoluzione assurda che ci fece perdere tutta l’Italia a dispetto delle conquiste fatte in battaglia. Il denaro che veniva messo in circolazione e inviato laggiù ritraeva un fascio di grano – denaro del tipo “libertà dal volere” – e, per Dio, non c’era un chicco di grano da comprare: con quei soldi non si poteva comprare del grano. Ecco perché hanno messo il grano sui soldi. Era davvero sconvolgente e nessuno poteva comprare niente con i soldi.

L’unico modo per far lavorare qualcuno era fornirgli del cibo. Davate cibo ai vostri lavoratori e loro lavoravano. Gli si permetteva di portare a casa un po’ di cibo ai familiari e lavoravano molto più energicamente. Quello, quindi, era il modo in cui venivano pagati … con beni di prima necessità. Il denaro, infatti, non valeva niente; non lo accettava nessuno. Voi … non importava quante baionette fossero spianate, quel grosso fascio di grano beffardamente stampato sul retro delle banconote della lira ne proibiva lo scambio. La gente sapeva che con quelle banconote non poteva acquistare del grano; sapeva che non poteva acquistare del pane. Quindi l’Italia era senza denaro. Vi ho dato più o meno l’idea.”

L. Ron Hubbard


Per commentare l'articolo vai al forum.

Pubblicato in: