Il Buco Nero della consegna di Marty Rathbun

session beer

Marty Rathbun sta cercando di colmare la completa mancanza di prodotti che escono dal campo degli “indipendenti”, con dichiarazioni scritte di PR molto poco convincenti che ha messo assieme usando dati presi dal PTS di turno.

Un prodotto è una cosa ben precisa ed è ben diverso da ciò che produce Rathbun e i suoi squirrel indipendenti. LRH lo definisce così:

«Un prodotto è un articolo o un servizio completo di alta qualità, consegnato nelle mani dell’essere o del gruppo a cui serve in scambio di un valore. Questo è un prodotto. In altre parole, non è per niente un prodotto a meno che non venga scambiato. Se non è scambiabile non è per nulla un prodotto.»

L. Ron Hubbard
(ESTO 10 7203C05 SO II)

E’ ovvio che l’auditing squirrel di Rathbun e dei suoi squirrel, incluso quelli che “audiscono” nascostamente in Italia, non è un prodotto ed è tutt’altro che di alta qualità. Pazzesche alterazioni stanno venendo introdotte.

In Italia hanno riesumato come “C/S” anche lo squirrel Paolo Facchinetti, che era il rappresentante di David Mayo in Italia agli inizi anni 80. Vedere l’articolo “Gli Amici che Ron non ha mai Voluto – 2” per capire cosa ne pensava Ron della “tech di Mayo” e del suo gruppo squirrel. Vedere anche gli articoli alla voce “David Mayo” nel menu dei personaggi.

Per sua stessa ammissione, Rathbun non ha un’org in espansione e vivacchia “in braghe di tela” nella sua stamberga sulle sponde di un canale nel sud del Texas.

Anche i criticoni cronici e sistematici dopo un po’ fanno una pausa di riflessione e iniziano a chiedersi “dove sono i nostri prodotti?”. Ovviamente queste riflessioni e domande arrivano all’orecchio di Marty, che è costretto a dare “PR” facendo credere di avere un “asso nella manica” per quanto riguarda la tech, ma sono solo bugie.

Marty Rathbun riesce a tirare dalla sua parte solo gli occasionali Scientologist falliti. Gente che ha fatto blow prima di ricevere una verifica di sicurezza, carichi dei loro withhold, hanno deciso che “ci sono un sacco di cose che non vanno nella Chiesa”. Marty fa le sue sparate pubblicitarie su fatti simili e finge che questo è ciò che “tutta la gente” pensa. Questo è uno dei modi in cui Marty l’SP cerca di creare una rottura di ARC generalizzata, rendendo felice il suo piccolo gregge di squirrel.

Ma che si può dire riguardo alla consegna del servizio?

Marty Rathbun e company sanno molto bene che non ci sono veri progress sul Ponte. Quelli che blaterano di aver finito il livello dal dei tali (pochissimi in effetti), sanno benissimo che stanno facendo qualcosa di diverso dal Ponte standard e che, in realtà, non ci sono completamenti.

Non sarà certo il finto “auditor” Marty Rathbun, o gli “auditor” evidentemente non qualificati che consegnano tech alterata come Tidu, o addirittura lo squirrel per antonomasia Paolo Facchinetti che possono validare e certificare il completamento di gradi o livelli.

Anche chi è motivato dall’odio e vive in una totale illusione, alla fine non può far altro che chiedersi: riusciremo mai ad affossare la Chiesa? Cosa metteremo al suo posto?

La “standard tech” di Rathbun è pura illusione, una bugia penosa. Le reazioni che hanno i “preclear” di Marty e dei suoi “auditor” squirrel non sono certo quelle che siamo abituati a vedere in un preclear che sale sul Ponte ricevendo tech standard.

Uno dei suoi preclear è stata mandata da Rathbun ad audirsi su “OT VII” senza C/S del suo folder, perché “non serviva”. Ha finito con l’abbandonare “Scientology” ed è tornata a far uso di droga e a comportarsi in modo strano.

Un preclear che si era rivolto a Marty, si era lamentato con lui del fatto che le sue procedure di “NOTS” erano squirrel. Lei lo poteva dire in quanto, quando era nella Chiesa, era un auditor addestrato.

Un’altra lamentosa “indipendente” è stata premiata per aver pubblicamente dichiarato che abbandonava la Chiesa, indovinate come? Con una “dichiarazione” di OT V da Rathbun, senza alcun C/S, esame, verifica di Qual, ecc. Da lì in poi si è lanciata a produrre entheta in modo insolente per un “OT”. Ma un OT non dovrebbe creare theta?

Un “OT” disaffezionato e blow ha passato un fine settimana con Marty, si è gustato qualche drink e qualche “seduta”. Tutto contento ha dichiarato che quello era l’auditing che aveva sempre voluto, contemporaneamente ha iniziato a drammatizzare le sue intenzioni malvagie nei confronti della Chiesa.

I preclear che attestano gradi e livelli con auditor standard e addestrati, trasudano felicità, sprizzano amore, permeano di theta le loro dinamiche. Non si gettano su un computer a vomitare entheta, criticismo, natter, odio come fanno quegli incoscienti che accettano di ricevere “auditing” squirrel.

Sappiamo bene che Marty Rathbun non può avere degli E-meter con certificato senza agire in modo illegale o scroccandoli a chi ha fatto blow di recente. Quindi “audisce” con E-meter senza certificato e, per rapporti ricevuti, che danno letture di “rock slam”.

Ad un certo punto Marty si troverà a corto di E-meter a prestito o scroccati e allora, probabilmente, scriverà sul suo blog un articolo “tecnico” su come lui, “essendo stato un addetto ai lavori”, sa che il fatto di avere un E-meter con il certificato di revisione è un “arbitrario” e qualcosa di non necessario per la sua “standard tech”. Aspettiamo questo articolo, sarà davvero divertente leggerlo. Probabilmente includerà qualche “documento” contraffatto che prova quanto egli sostiene.

Rathbun e il suo coro si lamentano di come vengono definiti gli F/N, principalmente perché non erano in grado averne quando erano nella Chiesa a causa dei loro withhold quasi scoperti. Secondo la standard tech di Marty gli F/N sono qualsiasi cosa che Marty stabilisce che debbano essere. A detta di Marty, la moglie Mosey avrebbe avuto “un TA fluttuante ”, ma nessun esaminatore ha potuto confermarlo, perché anche gli esaminatori sono superflui secondo lui, non certo secondo Ron.

“Stranamente”, alcuni dei suoi preclear “non hanno più bisogno di auditing” e se ne vanno, cominciano a bere e tornano a fare uso di droga, ora che sono così liberi.

La nuova idea brillante di Marty è quella di creare un’accademia gratuita per l’addestramento. Un’accademia libera da idee “radicali”, quali l’uso di fogli di verifica, di esercizi standard, dei requisiti stabiliti dall’HCO PL Cos’è un corso, di supervisori addestrati e con certificato, di Qual e Cramming, ecc.

Il punto di forza che Marty usa per “chiudere” il suo pubblico è che lui ha buttato a mare tutte quelle idee “vecchie”, incluso il fatto di non assumere alcool 24 ore prima di studiare su un corso.

Non c’è da meravigliarsi se Rathbun crea tali prodotti “stellari” di auditing.

Marty Rathbun è la persona che ha criticato il “perché” trovato da COB riguardo l’uso scadente dell’E-meter, cioè  “il cieco che guida il cieco”.

Potremmo quindi suggerire un motto per Marty Rathbun: “L’ubriaco che guida l’illuso”.

Etica e Verità


Per leggeri i commenti all'articolo sul vecchio blog visita questa pagina.

Per continuare a commentare l'articolo vai sul forum.

Personaggi: