Il girone degli ipocriti

dante all'inferno

A buona ragione nel suo inferno Dante collocava gli ipocriti nel girone contiguo a quello dei ladri. Vi finivano gli individui di cui non si sentiva la mancanza, gente che nella vita ha sempre bluffato, fingendo di essere ciò che non erano.

Marty Rahtbun e i coniugi Claudio e Renata Lugli potrebbero ricevere la cittadinanza onoraria o la carta verde in automatico, perché sono senza dubbio ipocriti di vasta e lunga esperienza. Anzi, considerato il furto flagrante delle opere di Scientology, l’imbroglio ripetuto ai danni dei gonzi che gli credono e il tradimento evidente di chiunque gli abbia dato fiducia, direi che potrebbero aver ospitalità a pensione completa in parecchi gironi danteschi.

Ma l’Alighieri non era tonto e probabilmente non li avrebbe accettati nel suo inferno. Capacissimi di violare i copyright della Divina Commedia inserendovi tali e tante alterazioni che perfino i satanassi rifiuterebbero di soggiornare in un tale bolgia infernale.

In materia di ipocrisia, fatemi spiegare meglio che intendo. Non che manchino ampie prove di innumerevoli atti ipocriti, ma in questi giorni questo trio di buontemponi ha superato se stesso in termini di ipocrisia e stupidità.

Per chi non fosse troppo addentro alle strampalate vicende di questi personaggi, dovrò spiegare un paio di antefatti.

Dovete sapere che, da parecchio tempo a questa parte, ad Haifa in Isreale esiste un gruppetto di squirrel capeggiati dalla coppia Dani e Tami Lemberger. Non sono sempre stati così, anzi un tempo erano Scientologist produttivi, ma una lunga sfilza di azioni fuori etica li ha portati alla condizione attuale. Da oltre un anno, questi squirrel erano in contatto con Rathbun e, fingendo di essere Scientologist in buoni rapporti con la Chiesa, facevano le spie per Rathbun (vedere Storie di sesso e spie” – martyrathbunblog.com/mark-rathbun/spies-and-sex-scandal).

Quando la cosa è stata scoperta e provata oltre ogni dubbio, nel giugno di quest’anno, Tami e Dani Lemberger sono stati dichiarati soppressivi. A quel punto hanno gettato la maschera e si sono mostrati per quel che erano: degli squirrel e spie di Rahtbun.

Manco a dirlo, non potendosi più nascondere ed essendo bruciati come confidenti di Rathbun, i primi giorni dello scorso luglio hanno pubblicato una lettera di dissociazione dalla Chiesa. Come dire: “visto che mi avete scoperto e mi avete mandato via allora lo dico a tutti che me ne vado”.

Rathbun e i Lugli , spalleggiati da quel mandrillo di Tony Ortega (vedere Tony Ortega perde il posto ), seguendo la stessa logica ipocrita, hanno strombazzato ai quattro venti “l’eccezionale notizia” che “un’intera Mission ha abbandonato la Chiesa” . Visto che sono tre gatti (neanche i proverbiali quattro), è un po’ come dire che il Bar Sport si dissocia dalla Lavazza e cambia marca di caffè. D’altra parte ognuno corre con i mezzi che ha, e i rathbuniani sono proprio appiedati, scalzi e zoppi.

Avendo perso un paio di spie utili, Rathbun ha deciso di capitalizzare in altro modo la nuova veste di questi ex-scientologist ed ex-spie. Ha contattato i Lugli e gli ha chiesto di correre in aiuto dei Lemberger per fornirgli la loro lunga esperienza di imprenditori falliti, di staff falliti, di auditor non addestrati e di OT falliti. Insomma, andare da loro ed unire le loro miserie.

Ecco quindi che i Lugli , dopo qualche giorno di ferie in economia sul lago di Garda, in barba ai creditori incavolati neri, salutati da un manipolo scarso di tirapiedi, sono partiti alla volta di Haifa per compiere la loro missione di soccorso.

Scopo dichiarato della missione: deprogrammare le ex-spie dalla Golden Age of Tech e da tutte le pratiche che avevano appreso dalla Chiesa, incluso i Fondamenti (i Basic) e, dall’alto del loro addestramento ufficiale come Classe 0 e “Classe IX” fai-da-te studiato tra il salotto e la toilette casalinga, consegnare i “livelli OT”.

Così, mentre noi inauguravamo l’Org Ideale di Tel Aviv con 150 staff (vedere Inaugurata l’Org Ideale di Tel Aviv ), 96 chilometri più a nord, i Lugli pasticciavano con la tech di Ron e col case di una manciata di malcapitati.

Tornati in Patria nei giorni scorsi, i Lugli, apparentemente inconsapevoli di quanto siano ridicoli, hanno trionfalmente annunciato sul loro blog di aver “fondato l’organizzazione avanzata di Haifa”. Anche Rathbun, evidentemente privo di senso del ridicolo, li ha elogiati pubblicamente sul suo blog.

Insomma ragazzi, dobbiamo farcene una ragione, in un bugigattolo di Haifa, una manciata di disperati per niente addestrati, “confortati” dall’inefficienza pluri-fallimentare di Rathbun e dei Lugli, si stanno “deprogrammando” a vicenda dalla poca tech che avevano appreso. Ebbene sì, hanno aperto un’org avanzata, nel senso che è composta da avanzi.

Fin qui la storia è grottesca e ipocrita quanto basta: spie che si dichiarano indipendenti dopo che vengono scoperti (ma è un vizio?), “auditor” non addestrati che “deprogrammano” auditor poco addestrati, imprenditori ed ex-staff falliti che vanno in missione senza neanche sapere cosa sia la tecnica di missione, OT falliti che pretendono di rendere OT altri falliti.

Ma c’è di più. Non contenti né consapevoli della pessima figura che fanno, i Lugli hanno pubblicato anche una foto degli staff member del centro squirrel di Haifa rivelando qualche altro dettaglio illuminante. Eccola:

ilugli ad haifa con i materiali in ebraico

Sorvoliamo sulla qualità dello staff (i bambini non han colpa se i Lugli sono pazzi), e diamo un’occhiata ai materiali di Ron che si vedono sul tavolo in primo piano in basso a sinistra della foto e a quelli appoggiati sul mobile alle spalle del gruppetto (evidenziati nel riquadro in alto a sinistra).

Ce li ha segnalati Tohnl che, come me, non sa leggere l’ebraico, ma ha riconosciuto le copertine di Dianetics, del Kit del seminario di Dianetics, il contenitore di una conferenza appoggiato sul tavolo e altri materiali poco riconoscibili, il tutto tratto dai “famigerati” FONDAMENTI!

Ma come, gli squirrel rathbuniani, i Lugli in prima linea, non aborrivano questi materiali “satanici” prodotti dalla Chiesa sotto la guida di Miscavige?

Ma allora sono doppiamente ipocriti. In primo luogo perché fingono di essere i “salvatori della tecnologia di Ron” mentre in realtà alterano ogni pezzo di tech con cui vengono in contatto, in secondo luogo perché, mentre disconoscono la Golden Age of tech, i Fondamenti e tutte le campagne e le attività della Chiesa (in realtà tutto quello che li costringerebbe ad usare in modo standard la tech e a lavorare onestamente), usano proprio i materiali dei Fondamenti prodotti dalla Chiesa.

Ahi ahi ahi, cari salvatori della patria, potevate almeno essere un po’ più furbi e nascondere i materiali prima di scattare la foto. E, già che c’eravate, evitare di fotografare i bambini che state coinvolgendo nella azioni dissennate che state compiendo.

Adesso non fate i furbi dicendo che voi usate solo rigorosamente i materiali originali precedenti all’amministrazione attuale della Chiesa, magari sostenendo che abbiamo modificato la fotografia con Photoshop. E se proprio volete mentire ancora a questo riguardo, siate almeno abbastanza furbi e togliete la foto dal vostro blog, o almeno modificatela con Photoshop.

Etica e Verità


Per commentare l'articolo val al forum.

Personaggi: