La chiave per tutti i casi (parte prima)

chiave con toppa

«E se influenzassimo energicamente gli altri a diventare onesti, audendo i loro overt e withhold, ci saremmo così avvicinati con completa e avveduta praticità, a una risoluzione di tutti i mali sociali dell’uomo. Questo è un impulso che può diventare un’ondata, e da un’ondata può diventare una valanga che spazzerebbe via gli intrighi ingarbugliati della vita umana sulla Terra. La costruzione di tutte le imponenti cattedrali, iniziò posando una singola pietra. L’individuo è l’unità su cui si costruisce una società imponente!»

L. Ron Hubbard
(HCOB 25 feb 1960 “Scientology può avere una vittoria di gruppo”)

La definizione di Etica, penso possa essere un punto di accordo tra tutte le persone esistenti: “l’etica consiste della razionalità volta al più alto livello di sopravvivenza per l’individuo, la razza futura, il gruppo, l’umanità e le altre dinamiche prese collettivamente. L’etica è ragione. Il più alto livello etico consiste in concetti di sopravvivenza a lungo termine con la minima distruzione, su qualsiasi dinamica”. (Diz.Tecnico)

Quindi vorrei trasmettere un messaggio molto franco e sincero, agli “squirrel- indipendenti”. Mi piacerebbe che non venisse duplicato da un tono 1.1, caso mai preferirei antagonismo. Sono molto interessata a risolvere questa “diatriba”, solamente perché sono molto interessata a fare qualcosa di buono per la quarta dinamica, che è il nostro tallone d’Achille, attraverso cui possiamo finire tutti all’inferno appassionatamente.

Mi dilungherò un po’ sul soggetto dell’etica, perché ho avuto la fortuna di averlo compreso parecchio concettualmente, non meccanicamente come purtroppo spesso accade. Dal mio punto di vista, è la Tech più vera e geniale, tra tutte le genialità che Ron Hubbard ci ha regalato.

E’ probabile che qualche squirrel non sia d’accordo con questa mia affermazione, ma è una certezza per me, che il suo disaccordo deriva dal non averci capito una mazza. O ancora peggio dall’essere stato indottrinato da qualcuno che non era degno di occuparsi del soggetto dell’etica.

Questo soggetto deve essere trattato con gentilezza, amore, umanità; con umiltà, soprattutto umiltà. Qualunque altro approccio è da bocciare e deriva solamente dalla coscienza troppo sporca di chi ha un flusso sprezzante, valutativo  o accusatorio nell’amministrare l’etica sugli altri.

Quindi, se una persona si è sentita sbagliata, a causa dell’atteggiamento del terminale che si stava occupando di lei, riguardo la sua etica, sappia che quel terminale non qualificava per occuparsi del soggetto dell’etica. A parte che questo lo affermo io, basterebbe guardare il film “TRs di confessione” e lì viene affermato in modo commovente e deciso da L. Ron Hubbard!

Quello che deve, deve, deve essere compreso, è che una persona, dopo un po’ che bazzica in Scientology, ha il dovere e il diritto di amministrare la sua etica. Fare altrimenti è un continuo “via” che lascia il tempo che trova; al limite causa un po’ di traffico all’ufficiale di etica che potrebbe essere evitato e che comunque non porterà mai così in alto, quanto la persona potrebbe arrivare, se avesse veramente compreso cos’è l’etica.

Quando inizio con un PC nuovo, lo avviso subito che da parte mia non c’è assolutamente nessuna attenzione su quello che ha fatto di cattivo, che dovrebbe non trattenere niente consapevolmente, per evitare situazioni tecnicamente sgradevoli. Di solito mi chiedono: “Vuoi dirmi che c’è qualcuno che si prende in giro da solo trattenendo?” . Già, proprio così, in effetti è ridicolo e privo di senso, ma accade anche questo.

Una delle mie conquiste più grandi, che ho raggiunto con l’applicazione costante della Tech, riguarda proprio il soggetto dell’etica. Come Ilario può confermare e un po’ anche Tonhl (ndr: due utenti del blog) , non trattengo mai le mie malefatte anche passate, perché quello è il punto debole di ogni persona e questo modo di operare, mi ha portato ad una integrità e una forza sempre maggiore.

Ad esempio, un giorno mi ha fermato un vigile, mi doveva infliggere 700 euro di multa e togliere 5 punti della patente, per eccesso di velocità. Io ero veramente dispiaciuta, perché non l’avevo fatto di proposito e sono stata lì a spiegargli, come io fossi sempre stata molto indisciplinata nella guida, ma che gli ultimi anni stavo cercando di rispettare le regole. Alla fine mi ha consolato e mi ha dato 37 euro di multa.

Nessuno può danneggiarti a causa dei tuoi errori e malefatte, a meno che tu o il tuo caso non lo richiediate espressamente. Una delle basi operative più efficace per ottenere punizione dalla vita, a causa dei propri overt, è stare lì a rimuginare, o ancora peggio fare not-is, anziché guardare dritto il proprio overt e fare qualcosa per rimediarlo.

Mi sembra scontato che uno che trattiene e fa not-is delle sue mancanze, si sente veramente uno schifo, altrimenti non avrebbe motivo di trattenerle, né di istupidirsi a causa del suo not-is.

Quindi è la persona stessa che si accusa e penalizza per i suoi overt. Il problema grave è che questo la rende debole in quanto senior del suo caso, il quale è sicuramente più basso di tono di lei e la coinvolgerà in azioni di bassa lega, che la tireranno ancora più giù. Spirale discendente.

Naturalmente se mi permetto di dire questo, è perché come tutti (mi scuso per la generalizzazione) l’ho sperimentato.

Come si potrebbe porre fine a questo circolo vizioso, che oltre a penalizzare la persona stessa, penalizza una terza dinamica, che ha estremamente bisogno di lei, in piena forma?

«Esiste una sola via d’uscita per il disonesto: affrontare le sue responsabilità nella società e rimettersi in comunicazione con i propri simili, la propria famiglia e il mondo in genere. Nella misura in cui cerca di appellarsi ai suoi “diritti individuali” per proteggersi da un esame delle sue azioni, costui riduce il futuro della libertà individuale, dal momento che egli stesso non è libero.

L. RON HUBBARD
(HCOB 8 febbraio 1960 “Esistono diritti anche per le persone oneste”)

Purtroppo nella nostra società, c’è questa brutta abitudine fin da piccoli, di trattenere le malefatte, piccole o grandi che siano. Se fossimo stati abituati per educazione, a dire le nostre mancanze, privi dell’idea che qualcosa o qualcuno potrebbe colpirti per averle commesse, la vita sarebbe radiosa. In pratica vivremmo in una società priva del meccanismo del withhold mancato. Credo che molti problemi svanirebbero.

Sia con mio figlio, che con altri bambini di cui mi sono occupata, ho trasmesso questa abitudine di dire le azioni che si considerano riprovevoli e questo, portato avanti nel tempo, crea delle persone di cui ti puoi fidare. E’ proprio una questione di abitudini.

E’ stupido fare tanto i moralisti-benpensanti ed avere una facciata di perbenismo, quando in realtà si è schiacciati dal peso dei propri overt, che limitano le proprie capacità di protendersi e le proprie abilità di percepire e prevedere. E’ molto più intelligente e produttivo, presentare a sé stessi e alle proprie dinamiche, la scena così com’è.

E’ altrettanto stupido e soprattutto vergognoso, fare gli sprezzanti e schifati di fronte agli overt degli altri. Chi lo fa è un esserino proprio piccolino, che della vita sa poco o niente, oltre che essere uno che ne deve avere combinate proprio tante.

Questo naturalmente non c’entra niente con l’essere dolcezza e luce , le azioni distruttive devono essere fermate con spietata fermezza, altrimenti diventiamo un condominio (ndr: conviventi nello stesso posto senza essere un gruppo).

La cosa più affascinante di tutta questa faccenda, è che quando tu ti concedi veramente di essere e magari ti dai anche qualche bel riconoscimento ogni tanto, tenderai a concederti il lusso di fare meno cavolate possibili, il che è veramente un lusso.

Ciò non significa avere mire di santità, questo è il Pianeta Terra e dove ti giri, può esserci il trabocchetto che aspetta proprio te. Basta riconoscerlo e quando si fa la cavolata, invece di drammatizzare e ripudiare subito la propria capacità di confronto, si riconosce la cavolata per quella che è. Questo causa sicuramente una propensione a non ricommetterla.

«Quando vengono tenuti nascosti, gli atti overt vengono “tenuti a galla”  nell’universo e, in quanto withhold costituiscono l’unica fonte di perpetuazione del male. L’uomo è fondamentalmente buono, ma fino ad ora non era riuscito a manifestarlo. Nessun altro, se non l’individuo stesso, poteva morire per i suoi peccati; disporre le cose diversamente significava tenere l’uomo in catene. Considerati questi meccanismi, quando il fardello si faceva troppo pesante, l’uomo era spinto a un altro meccanismo: lo sforzo di ridurre le dimensioni e la pressione dell’overt. Poteva farlo solo tentando di ridurre l’importanza e la reputazione del terminale. Da qui la not-isness. Questo funziona su tutte le dinamiche. Se guardiamo le cose sotto questa luce, possiamo notare come la maggior parte delle critiche non sia altro che una giustificazione per aver commesso un overt. Ciò non significa che tutte le cose siano giuste e che nessuna critica, in alcun caso, sia meritata.»

L. RON HUBBARD
(HCOB 21 gennaio 1960 “Giustificazione”)

Appunto! Da qualunque parte la guardiamo, caro “squirrel-indipendente”, avendo io 20 anni di auditing alle spalle e tanti casi risolti, so con certezza, che nessuna PTSness, nessun torto, nessun mostro, porterebbe una persona a scagliarsi contro un gruppo composto di tante persone di buona volontà, che erano suoi amici.

Solo la pressione dei suoi overt possono portarla tanto in basso. Caso mai, nella nostra situazione specifica, una persona che non fosse alle prese con la pressione dei propri overt, avrebbe preso posizione in modo sano e deciso, per ottenere risolte le out-ness che secondo lei era vitale risolvere.

Nel prossimo articolo, approfondiremo cosa si intende per overt in relazione a Scientology. Potrebbe essere che magari si è messa troppa enfasi sulle sue “blippe”, tralasciando quali sono i veri overt in relazione al proprio scopo fondamentale , che portano una persona dritta  all’inferno!

Con Affetto

Auditor


Per continuare a commentare l'articolo vai al forum.

Pubblicato in: 
18

Commenti

Ritratto di Ilario

Parole sante Auditor.
Ovviamente tu sei sempre pronta a dare una chance anche ai peggiori criminali, ed è giusto così.
Condivido in pieno l'idea che chi utilizza malamente l'Etica è eolpevole quanto il peggiore degli squirrel. Ma tu lo sapevi che l'Inspector General di  RTC è proprio quello che aveva messo in uso i peggiori arbitrari e lanciato la moda delle interrviste di etica alla Gestapo con gente che ti urlava nelle orecchie e mentre eri sulle lattine e in due o tre nella stanza a guardare l'ago e valutare e invalidare? Indovina chi era quel bravo ragazzo che ha fatto il bello e il brutto tempo sulle linee di etica finché Micavige lo ha beccato. Hai indovinato scommetto, proprio Marty Rathbun. Purtroppo negli anni ci sono stati tanti idioti che hano seguito le sue direttive e mode, alcuni hanno continuato anche dopo e ce n'è voluto per eliminare arbitrari, cattive abitudini e criminalate varie. Anzi sono convinti che de si cerca bene qualche furbastro vecchio stampo, impermeabile a cramming e azioni correttive, si porta ancora in giro certe idee fisse.
Ilario
PS: Ma che è successo al blog nei giorni scorsi? Ieri non riuscivo a entrare in nessun modo né a scrivere. 

Ritratto di Anvedio

Soliti furbetti all'arrembaggio Ilario, ma abbiamo quasi risolto al 100%. Purtroppo Davide mi ha lasciato solo e sto cercando di fare il lavoro io (che sono scarso) con la sua consulenza telefonica. Smile

Ritratto di Auditor

Tu sai bene Ilario, che io Rathbun l'avevo definito maiale e sai quanto mi fanno schifo quelli che sono sprezzanti e accusatori, riguardo il soggetto dell'etica. Li considero i peggiori abitanti della Terra e nel caso lo facessero, gli consiglio vivamente di non telefonare in giro per scusarsi (questo lo dico solo nel caso a qualcuno venisse in mente una bagianata del genereUndecided), ma di andare veramente in un ospizio ad assistere amorevolmente le persone anziane, finchè si sentono rinfrancati dal loro flusso di m.....a, che non è loro, è del loro caso.

Ritratto di Tonhl

I pecoroni, i buzzoni segoni, i minchioni, ecc. ecc. ecc. sono infastiditi e quindi cercano di zittarci...con scarsissimo successo però! Laughing

Ritratto di Antonello Fanti

Bell'articolo Auditor. Purtroppo la pratica di trattenere overt è bel più radicata nella cultura e nella traccia che non l'educazione giovanile. Ci sono altri meccanismi al lavoro vecchi come l'abitudine di adottare regole morali e codici e poi violarle. Comunque è vero, bisogna lavorare sulla responsabilità senza usare la colpa e l'incolpazione.
Anto 

Ritratto di Dave von Orlando

Splendido articolo, non vedo l'ora di leggere la seconda parte! Presto, presto!! :)

Ritratto di Auditor

Mi fa veramente piacere che hai letto qualcosa di tuo gradimento Dave, domani ci sarà la seconda parte, anche se il vero problema è la parte terza....Laughing

Ritratto di Tonhl

Grande Auditoressa!!
Hai ragione!!!
Pensa che una mia ex-2d (che ora non sò bene se è sulle linee o no) quando si stava insieme me ne aveva fatte di cotte e di crude (bada bene, ma solo perchè io FAVA glielo avevo permesso ....se avessi avuto le palle gli avrei dato gli schiaffi come si meritava e l'avrei mandata a fare diverse girate osservando i luoghi attorno all'isolato per vedere se tornava in PT) in un ciclo del cappellano mi lesse di nascosto i miei O/W e me li ributtò contro e me ne fece colpevole degli stessi! Mentre i suoi overt erano : gli ho rotto una tazzina, gli ho sporcato la tovaglia....il resto (e ce n'era di resto...) nulla!
E' proprio come dici tu:

"E’ altrettanto stupido e soprattutto vergognoso, fare gli sprezzanti e schifati di fronte agli overt degli altri. Chi lo fa è un esserino proprio piccolino, che della vita sa poco o niente, oltre che essere uno che ne deve avere combinate proprio tante."

Questa però peggio, con l'aggiunta di denigrarmi pesantemente per quelli che avevo fatto e non rivelando i suoi palesi ed evidenti.
Io le auguro davvero di tornare in PT e liberarsi del pesante fardello che si porta appresso...
Via vi saluto che vado a "piangere" la Fiorentina....A dopo!! Laughing

Ritratto di Giovanni Semplici

Bell'articolo davvero. Sono pienamente d'accordo nell'allevare i figli incoraggiandoli a essere sinceri e dando loro la certezza che non verranno rimproverati quando commettono qualche cosa considerata riprovevole. Alla fine diventano responsabili e adorabili. Brava. Bisognerebbe che questo fosse capito da numerosi genitori che non l'hanno ancora afferrato completamente. 

Ritratto di Italo Alberti

"Quando inizio con un PC nuovo, lo avviso subito che da parte mia non c’è assolutamente nessuna attenzione su quello che ha fatto di cattivo, che dovrebbe non trattenere niente consapevolmente"

Questa è un'ottima frase che tranquillizza la persona.
Nel mio ambiente di lavoro una persona ha detto pubblicamente che sono la persona più intelligente della ditta. Non lo dico per vanto, ma perché quella persona mi raccontava personalmente i suoi più out-ethics sulla 2d, lo ascoltavo e non lo valutavo o invalidavo e questo gli dava sicurezza, e quello che mi diceva non l'ho mai detto a nessuno, e mai lo farò.
Lui mi dava fiducia e io non la tradivo.

Ritratto di Auditor

BOLIVAR TU LO SAI CHE IO TI VOGLIO BENE, IO LO SO CHE TU LO SAI!
HAI DELLE GROSSE RESPONSABILITA' BOLIVAR, E' CHIARO CHE TU NON HAI BEN CAPITO COSA E' UN CASO E DOVE PUO' PORTARTI, SI DA' IL CASO CHE IO LO SO, SULLA MIA PELLE.
SEI UN DISGRAZIATO BOLIVAR, VERAMENTE, PIU' DI MOLTI ALTRI. TE L'AVEVO GIA' DETTO CHE DEVI VERGOGNARTI!
LO SO CHE NON PUOI RENDERTI CONTO DI QUELLO CHE STAI FACENDO, PERCHE' TU SEI UN CASO DOLCEZZA-LUCE E QUESTA NON E' UNA VALUTAZIONE. E' UN'INDICAZIONE E VEDRAI CHE SE LA PRENDI PER BUONA IL TUO AGO POTREBBE ANCHE ESSERE LIBERO!
VERGOGNATI BOLIVAR E SMETTILA DI GIOCHERELLARE CON LA VITA DEGLI ALTRI!!!

Ritratto di Anvedio

Cara Lella, il post di Tonhl era uscito troppo presto. Bisognava prima lasciarli sfogare indisturbati così anche altri squirrel hanno mostrato la loro faccia e scritto i loro "saggi" commenti molto utili per futuri sviluppi. Wink

Ritratto di antonella

Bellissimo e verissimo articolo.
LRH EVENT SPETTACOLARE CON LE TRE ORG IDEALI,LE ALTRE 5 ANNUNCIATE,I VINCITORI DEL BDG,IL SINDACO DI SACRAMENTO CHE VUOLE VINCERE IL BDG...
IL COB RTC E' RINGIOVANITO 20 ANNI E' PROPRIO VVVVGIS ......
ED ORA ABBIAMO TUTTI I BASIC IN CINESE.....
PRENDIAMO IL PIANETA E BASTA!!!!!!
MARTY MARTY MARTY SEI PROPRIO UN'IDIOTA......
MA PEGGIO SONO I TUOI SEGUCI DB....

Ritratto di Tonhl

Ron è veramente Grande....e prevede tutto....e tutto và come dice lui!!!
Proprio in questi giorni c'è una guerra all'ultimo sangue tra la Casa Of Minchielli e i pecorology dei brugli & co.!
Addirittura neanche il solito natter spudorato su COB nel post!!! Incredibile!
Praticamente i brugli dicono che bolivar ha tradotto OT3 alla pene di segugio (blippo di cane) avvertendo che "ci sono copie alterate di OTIII a giro" perchè la COM annuncia che GONOS (che dovrebbe essere ilì maschio di GONADS... e qui usate google translator per capirla...eheheh) ha attestato OTTìTTREEEEEEEEE!! Evvaaai!! OTTITTRE di buddhabar alterato, ricopiato, tradotto male, ecc ecc. ecc.
Di contro minchielli (che nel post devo dargli atto, è pure simoatico) li sputtana alla grande rivelando che i garibaldini sono in realtà i brugli che postano con 3-4 account diversi per cantarsele e ridersele da soli (si sapeva di già, ma grazie comunque per avercelo detto), e che addirittura danno GLIOTTIPREPS e fanno attestare SOLONOTS!! evvaiiiiiii!!!!!

AHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAHHHAHAHAHAHAHAHAH!!! LaughingLaughingLaughing

Seguono commenti vari inorriditi da entrambi le parti, e si azzannano a vicenda... A chi la palma del più squirrel? A chi la palma del più criminale? A chi la palma del più ridicolo...? A voi la scelta!

Ma lasciamoli a scannarsi tra di loro, che noi abbiamo cose molto più importanti da fare. LaughingLaughingLaughing

Ritratto di Auditor

X ANTONELLA E TONHL: siccome noi tre siamo quelli che si sono dati più da fare con i commenti in questo blog, ora è arrivato il momento di unire le nostre intenzioni in un unico flusso:BOLIVAR HAI ROTTO LE PALLE, ADESSO BASTAAAAA!

Ritratto di antonella

veramente scemo Bolivar non lo posso vedere e deve essere pure bresciano quell'idiota traduttore squirrel del cavolo....

Ritratto di Il Paolo

Questa gente ha raggiunto livelli di abiezione inenarrabili e i delinquenti della banda Rathbun-Lugli sono talmente ipoocriti che metà basta.
In questo blog avevate già denunciato ad inbizio gennaio che Bolivar faceva squirrel con i livelli OT e che aveva tradotto un fantomatico OT III senza essere lui stesso OT. Ora i Lugli fanno gli scandalizzati perché hanno "scoperto" le traduzioni squirrel del Bolivar.
Però glissano sul fatto che Bolivar è andato a braccetto per mesi col loro gruppo e gli ha fornito pacchi di traduzioni che hanno puntualmente pubblicato su loro fognablog per attaccare Miscavige e la Chiesa. Sempre su questo blog, il 14 luglio 2011, era stato pubblicato un articolo dal titoilo "I Nastri di John Zegel - Prima Parte" dove, tra le altre cose, stava scritto: "Camillo Benz e Simon Bolivar, hanno presentato i primi tre nastri ai loro lettori descrivendoli come 'una analisi profonda ed eccezionale di ciò che succedeva tra il 1973 e il 1987 nelle varie strutture corporative di Scientology'”
Ora i compagni di merende dei Lugli danno addosso a Bolivar ai Minelli, ma è evidente che sono della stessa pasta, dal primo all'ultimo.
Quei pochi incoscienti che li leggono dandogli qualche credito dovrebbero meditare sul fatto che sono atendibili come Hitler quando parla degli ebrei.
Paolo 

Ritratto di maria

Davvero uno splendido articolo, auditor, complimenti! Come genitore ho potuto sperimentare questi meccanismi e quante volte ho ringraziato LRH x la tech...quando mio figlio andava all'asilo (e ne combinava qualcuna x cui non aveva voglia di andarci) lo prendevo e con arc gli tiravo fuori gli O/W e tutto andava a posto...poi era lui che quando nn si sentiva a posto mi chiedeva "mamma parliamo un po'?" e mi tirava fuori tutto fino a quando si sentiva felice...ora ha 23 anni e non ha perso questa "abitudine". Con l'altra figlia idem, poco tempo fa ho scoperto che mi ha detto una bugia, ero rimasta male ma non le ho detto niente, volevo vedere fino a che punto...ero un po' in ansia per questo...(ha 13 anni)poi qualche giorno dopo mi dice "sai mamma, ti ho detto una bugia...bla bla" e io "ma per quale motivo?" e lei "mamma nessuna delle mie amiche dice la verita' alle madri e volevo provare xke Nadia mi ha fatto sentire scema x questo...sono riuscita a fartela ma stavo così male ...ecco, queste cose sono impagabili - purtroppo vedo i loro amici che viaggiano in tutt'altro modo e ...azz quanto lavoro c'e' da fare!