La fame di motivatori degli squirrel

“Chi ha un cuore pulito non può patire offesa”.

L. Ron Hubbard
(HCOB 31 dicembre 1959 “Blow”)

martello di ingrange contro bicchiere cristallino

Il denominatore comune di squirrel e persone disaffezionate è la loro continua lamentela per “quello che qualcuno ha fatto a loro”, per come “altri hanno ordinato loro di fare cose non corrette”, come hanno dovuto eseguire “ordini nonostante disaccordi” e via di questo passo.

Flusso negativo in entrata, che in termine tecnico si chiama “Motivatore” (vedere il recente articolo Marty Rathbun la “Vittima).

Ma quando queste lamentele continuano, nonostante si sia cercato di chiarire le cose con gli interessati, a volte indicando loro che avevano ragione su determinate cose offrendo loro di sistemarle, ci troviamo davanti a un altro fenomeno, quello della fame di motivatori. Nell’HCOB 1 novembre 1968 Pubblicazione II “Definizioni di overt - motivatore”, LRH fornisce una chiara definizione di cos’è la Fame di Motivatori”:

«Quando una persona commette un overt o un overt di omissione senza alcun motivatore, tende a credere o fingere di aver ricevuto un motivatore che in effetti non esiste. Questo è un falso motivatore. Gli esseri che soffrono di questo si dice che hanno una fame di motivatori e spesso sono afflitti, senza motivo.” … “I casi che non si risolvono prendendosi cura dei motivatori, hanno overt che devono essere risolti

Il denominatore comune di questi squirrel e disaffezionati è la fame di motivatori.

Alcune persone praticano Scientology e frequentano la Chiesa per un po’, poi decidono di fare altro, ma non per questo iniziano una loro battaglia personale contro la loro ex-religione e la loro ex-Chiesa. Come mai, invece, altri fanno di questa battaglia personale una ragione di vita?

Come mai, alcune persone che hanno avuto rotture di ARC e si sono allontanate, una volta contattate e aiutate con il corretto uso della tech di Etica di LRH ripristinano il loro ARC e procedono nuovamente nel loro percorso? Perché hanno avuto l’onestà di stare di fronte a situazioni fuori etica e sistemarle.

Altri non hanno questo coraggio e preferiscono fare gli outsider e lamentarsi,  proprio a causa di overt non risolti.

Nell’HCOB del 31 dicembre 1959 “Blow”, LRH dice:

«La gente si allontana a causa dei propri overt e withhold. Questo è un dato di fatto e una regola inflessibile.  Chi ha un cuore pulito non può patire offesa. L’uomo o la donna che deve, deve, deve diventare vittima e andarsene, va via soltanto a causa dei propri overt e withhold. Non importa se la persona abbandona una città oppure un impiego o una seduta. La causa è sempre la stessa.»

La porta è sempre aperta, fosse anche solo una fessura, ma non perderemo tempo con costoro. Qualsiasi cosa facciamo, per chi persiste nel cercare motivatori, considererà comunque le nostre azioni sbagliate. Nemmeno se smettessimo di fare qualsiasi cosa, giusta o sbagliata, sarebbero soddisfatti e continuerebbero a cercare motivatori.

Perciò tanto vale fiorire e prosperare. Ecco qui un po’ di attività che li faranno impazzire.

Manifesti già esposti in tutta la città di Milano.
Attacco diretto del CCDU alla pratica disumana del
Trattamento Sanitario Obbligatorio (TSO) psichiatrico.

locandina mostra CCDU

Due scuole già costruite e inaugurate in Ghana grazie progetto UNITED for Africa cominciato nel 2006 ed ispirato dal video UNITED. Visita il sito www. dirittiumanietolleranza.org e conferma la tua partecipazione inviando una comunicazione a diritti@dirittiumanietolleranza.org.

locandina United for Africa

Continua la serie delle appassionanti conferenze sulla religiosità di Scientlogy tenute dai Solo NOTs Gabriele Segalla e Fabrizio D’Agostini. Prossima tappa Torino.

Locandina conferenza a Torino Etica e Verità


Per leggere i commenti all'articolo sul vecchio blog visita questa pagina.

Per continuare a commentare l'articolo vai al forum.

Pubblicato in: