Marty Rathbun, il David Irving degli squirrel

caricatura di marty-Inving che balla

“Dalle loro azioni saprete se sono persone buone o cattive, se stanno dall’altra parte o dalla nostra.”

L. Ron Hubbard
(HCOB 28 Maggio 1960 “DALLE LORO AZIONI”)

Se vi è mai capitato di leggere qualcosa di David Irving, il tristemente noto revisionista storico che nega l’esistenza dell’Olocausto, avrete capito come mai Marty Rathbun, spergiuro dichiarato e bugiardo, si è ora guadagnato il soprannome del “David Irving degli squirrel”.

Rathbun sa perfettamente che è molto difficile, se non impossibile, parlare di avvenimenti relativi alla Chiesa ai quali non era presente, ma lui li racconta lo stesso, distorcendoli e mentendo per portare avanti i suoi obiettivi propagandistici.

Le sue dichiarazioni revisioniste sono un’immagine speculare, su scala assai minore, dell’operazione che David Irving conduce nei confronti degli Ebrei. La base operativa di Rathbun è essenzialmente la stessa, ma invece di essere uno sfogo contro gli Ebrei, lo è contro gli Scientologist in buoni rapporti con la Chiesa.

Nell’ultima sparata paranoica apparsa sul suo blog, che suona quasi come una profezia dell’Oracolo di Delfi, proclama misticamente che “fintanto che lui vivrà, vincerà”.

Chiunque conosca la tech PTS/SP lo riconosce come un SP che sta ammettendo che “fintanto che lui sarà al sicuro”, lui vivrà, a discapito degli atti distruttivi che commette ai danni di altri.

Questa “battaglia” in cui è bloccato è un fantasma di sua creazione.

Mentre il mondo di Scientology sta giocando il gioco di “Chiarire il Pianeta”, Marty gioca quello degradato di “diffamare la Chiesa in modo da poter tirare via dal Ponte la gente e guadagnarsi qualche Preclear”. Non è neanche capace di uscir fuori e crearsene di suoi.

Prendiamo atto di quello che sta realmente succedendo.

Marty Rathbun ha cercato di dare inizio al suo gruppo squirrel all’incirca nel febbraio 2009. Da allora si è messo in combutta con una variopinta accozzaglia: persone dichiarate soppressive, apostati, pervertiti, squirrel, consumatori di droga, dichiarati oppositori di Ron (vedere la sezione Squirrel contro Ron), oppositori di Scientology che la vogliono vedere distrutta, individui che violano i diritti umani tipo Ursula Caberta (vedere la sezione Ursula Caberta), attaccanti mercenari come Mike Rinder e Mark Bunker (un editore di una rivista che vive pubblicando annunci pornografici e favorendo la prostituzione minorile).

caricatura di giudice che sentenziaMarty, intervistato dalla stampa nazionale, ha ammesso di aver ostacolato la giustizia ed essersi reso colpevole di spergiuro (vedere l'articolo Marty Rathbun – Testimonianza Giurata) ma, ovviamente, si è ben guardato dal fare queste dichiarazioni prima di essere ben sicuro che i reati di cui si era macchiato fossero prescritti.

Marty ha ammesso di aver sottoposto a violenze degli Scientologist.

E’ stato arrestato due volte per comportamenti violenti.

Ha fallito due volte, in due cause che aveva orchestrato contro la Chiesa, entrambe archiviate. Ora Marty ha richiesto i servizi di un avvocato fallito e psicotico (per sua stessa ammissione) che lui considera il suo stratega legale, quello che, Marty spera, gli farà guadagnare qualche soldo.

Sì, proprio quel Graham Berry che ha dichiarato bancarotta per evitare di pagare sanzioni inflittegli dal tribunale a causa del suo comportamento di “parte in causa vessatoria” nei suoi fantasiosi tentativi, costantemente falliti, di coinvolgere la Chiesa in processi, e che è stato sospeso dall’ordine per la stessa ragione.

Il più grosso fallimento di Marty è stato quello di cercare di far avviare un’indagine governativa dopo aver fornito agli enti preposti, assieme a Mike Rinder, le più fantasiose bugie. Il governo e le forze dell’ordine non si sono fatti trarre in inganno dalle bugie, ma gli apostati e oppositori di Scientology ci hanno abboccato in pieno.

E nonostante tutte le sue chiacchiere di voler far conoscere Scientology al di fuori delle strutture della chiesa, Marty ha ottenuto un bello ZERO tondo in termini di persone nuove  a cui ha fatto conoscere Scientology.

Ha avuto persone che sono state “audite” da lui che sono rotolate fuori dal Ponte e hanno abbandonato Scientol0gy in modo definitivo. Il che è “sorprendente” perché, in primo luogo, quelle persone pensavano che i servizi ricevuti da Marty avessero una qualche attinenza alla vera Scientology.

La cosa migliore che lui e Rinder riescono a fare, dopo quasi tre anni, è lamentarsi e gemere sul loro blog, alleandosi con persone moralmente corrotte, come Tony Ortega, che sta ormai diventando tristemente famoso in tutti gli Stati Uniti come favoreggiatore di prostituzione minorile e per la tratta di esseri umani, mentre campa pubblicando annunci pornografici.

Rathbun sguazza nel suo piccolo gruppo di sostenitori riproponendo loro argomenti critici smentiti e screditati più volte, gli stessi che proponeva quando era riuscito a catturare l’attenzione di media importanti, che ora gli stanno alla larga come si fa con un lebbroso.

Marty, imperterrito, continua a ripetere le sue monotone bugie per la sua mezza dozzina di seguaci, stando bene attento a presentarle sotto nuove forme, così da fornire ai suoi seguaci qualcosa su cui essere critici ogni giorno.

Dall’altra parte, quella degli Scientologist in buoni rapporti con Ron e la Chiesa, ci sono elenchi lunghissimi di azioni costruttive, che sono state  fatte nello triennio in cui Marty e soci si sono limitati a criticare e lamentarsi, ad esempio:

Apertura di nuove Chiese di Scientology Ideali a

Inglewood
Saint Paul (Twin Cities)
Melbourne

Mosca
Tampa

Pasadena

Malmo

Nashville

Roma

Dallas

... e molte altre ancora.

Creazione e istituzione della casa editrice digitale Bridge Publications

Creazione del Centro Internazionale di Distribuzione e Stampa di Scientology.

Più di 80 milioni di copie della Via della Felicità distribuite internazionalmente.

La lista potrebbe continuare, ma penso che il concetto sia chiaro.

Mentre la maggior parte di noi sta lavorando spalla a spalla per aiutare le persone a conoscere Scientology e ad utilizzarla per migliorare la loro vita, Rathbun altro non fa che lagnarsi con fare da vittima, ogni giorno in modo più paranoico, perché inizia a rendersi conto che tutto il suo “lavoro” sta svanendo nel nulla, come è giusto che sia.

Etica e Verità


Per leggere i commenti all'articolo sul vecchio blog visita questa pagina.

Per continuare a commentare l'articolo vai al forum.