Marty Rathbun, uno psicopatico violento

marty rathbun

«ODIO – Circa 1.5 sulla scala del tono. L’affinità si è quasi invertita. La sua dissonanza è diventata odio, che può essere violento e viene espresso in quel modo. Qui, in effetti, abbiamo il fattore entheta che respinge il theta.»

L. Ron Hubbard
(Scienza della Sopravvivenza)

Da qualche giorno su YouTube è visibile un video dal titolo “Marty Rathbun: A Violent Psychopath”, che descrive le abitudini violente di Marty Rathbun e dei suoi amici più stretti.

E’ visibile sulla homepage del sito martyrathbunblog.com e a questo indirizzo: www.youtube.com/warch?v=PZG_7V4RdB8&feature=player_embedded . E’ in inglese, ma le immagini sono abbastanza esplicite.

Rathbun si è subito lamentato sul suo blog e ha segnalato un articolo del suo amico Tony Ortega (lo pseudo giornalista indagato per favoreggiamento alla pornografia e prostituzione minorile; vedi Rathbun – Dichiarazioni pubbliche contro Scientology ) che ha preso le sue difese criticando il video.

Ortega e Rathbun , nei loro articoli, cercano di giustificare il contenuto del video e dicono che è  un’azione della Chiesa che vuole dimostrare che era Rathbun a commettere atti violenti, non Miscavige.

Beh, questa è esattamente la scena: era proprio Rathbun , non Miscavige, che commetteva azioni violente. Non c’è neanche bisogno di guardare il video di YouTube per constatarlo, basta leggere le sue stesse confessioni e le testimonianze di chi l’ha visto agire.

Nell’articolo di ieri (Rathbun e Rinder – Promemoria ) abbiamo pubblicato le sue confessioni, che già contenevano dettagli sulle sue reiterate azioni violente e sui soprusi commessi ai danni delle persone che lavoravano con lui quando era nella Chiesa.

Oltre a questo, nel corso dei mesi, abbiamo pubblicato una lunga serie di confessioni e testimonianze, NESSUNA DELLE QUALI E’ MAI STATA SMENTITA .

Ecco un compendio:

Dall’articolo Marty Rathbun - Una storia di violenza nascosta :

EPISODIO N. 1
In una classe di Scientology.

"All’improvviso mi ha afferrato per la camicia, strappandomi letteralmente dalla sedia e facendomi finire prima sopra e poi sotto il tavolo e trascinando con sé libri, kit per la dimostrazione e tutto quanto c’era sul tavolo. Ero totalmente sotto shock, dato che non sapevo neanche chi fosse. "

EPISODIO N. 2
Nell’ufficio di un membro dello staff.

"All’improvviso e senza fornire alcuna ragione, è venuto verso di me, mi ha preso e alzato dalla sedia, mi ha sbattuto contro il muro e poi se ne è andato."

EPISODIO N. 3
In un altro ufficio, con la porta chiusa.

"Mi ha preso per la camicia, mi ha sbattuto contro il muro e mi ha dato un calcio nel didietro."

EPISODIO N.4
Dopo che a Rathbun era stata tolta ogni autorità, gli attacchi erano diventati ancora più straordinari.

"I pugni di Rathbun erano così forti che ero andato a sbattere contro un bancone e avevo battuto la testa contro degli scaffali di libri ferendomi gravemente.”

EPISODI N. 5, 6 e 7
Tutti questi episodi sono avvenuti dietro porte chiuse e senza la presenza di testimoni.

"Rathbun è venuto verso di me mostrando i pugni e mi ha colpito al petto ed alle costole diverse volte. Ho provato dolore per diverse ore."

"Almeno in un’occasione, durante questa serie di episodi, la forza del suo attacco ha fatto sì che la mia sedia si rovesciasse e così sono caduto per terra."

"Ricordo in modo chiaro che durante una di queste aggressioni, mi ha dato un calcio violento ad un fianco e mi ha colpito mentre ero steso sul pavimento."

EPISODIO N.8
Un altro episodio immotivato e senza testimoni.

"Marty mi si è avvicinato e mi ha sbattuto contro il muro che si trovava alle mie spalle. L’impatto è stato molto doloroso e la botta presa in testa mi ha offuscato la vista facendomi perdere l’equilibrio."

EPISODI N. 9, 10, 11 e 12
E tutti con lo stesso modus operandi. 

"Senza alcun preavviso, improvvisamente Rathbun mi ha dato un cazzotto sullo stomaco a tutta forza."

"Rathbun è entrato nel mio ufficio. Sembrava arrabbiato con me: si è chiuso la porta alle spalle e improvvisamente mi ha dato un pugno nello stomaco con tutta la sua forza sbattendomi dall’altra parte della stanza, dove ho sbattuto contro la scrivania. Poi se n’è andato."

"Alcuni giorni dopo, Rathbun è entrato di nuovo nel mio ufficio, ha chiuso la porta... e di nuovo improvvisamente mi ha sbattuto contro il muro del mio ufficio con tutta la sua forza." 

"Rathbun di nuovo è entrato e senza preavviso mi ha preso per un orecchio tirandomi fuori da quell’ufficio e fino al mio ufficio ... che si trovava più o meno ad una distanza di 30 metri."

EPISODIO N. 13

"Sempre per essere coerente con il suo atteggiamento collerico, un giorno ha dato un calcio alla porta che faceva accedere all’area in cui si trovava il mio ufficio. In un’altra occasione ha spalancato la porta con così tanta forza da fare incastrare la maniglia della porta nell’armadio che si trovava sulla parete di dietro. In un’altra occasione ha lanciato la sedia di una dattilografa attraverso la stanza fracassandola contro i mobili."

"La penetrazione nel muro era tale che avevo paura che il muro mi venisse addosso mentre ero seduto alla scrivania. Il contro soffitto ha tremato e la polvere ha cominciato a scendere tanto è stato forte."

EPISODIO N. 14
A questo episodio ha assistito un testimone.

"Ha dato un pugno ad un membro dello staff e gli ha fatto un occhio nero. L’ho visto nei giorni seguenti che girava con un occhio nero."

EPISODIO N. 15
Questo si spiega da sé.

"Mentre uscivo da un ufficio salendo sul marciapiede, Rathbun mi è venuto incontro. Pensavo si stesse avvicinando per dirmi qualcosa, e mi sono fermato davanti a lui. Senza alcun motivo, mi ha dato un pugno alla mascella. Sono caduto all’indietro contro la porta del palazzo ed sono caduto su di un fianco. Non solo provavo dolore, ma ero sotto shock per la sorpresa. Lui allora si è girato e se ne è andato senza dire una parola. Ho pensato che doveva essere diventato completamente psicotico."

Tutto questo ci porta al crollo di Rathbun:

TESTIMONE 1

"Il comportamento bizzarro di Rathbun si manifestava spesso nei meeting dove lui cominciava improvvisamente a rompere matite e digrignare i denti. Lo ha fatto almeno quaranta volte nel periodo dal 2001 al 2003."

TESTIMONE 2

"Era risaputo che Marty Rathbun fosse uno psicopatico. Era irrazionale e violento. Nel 2003, prima del suo allontanamento definitivo mi ha detto di essere certo di essere pazzo."

TESTIMONE 3

"Rathbun era diventato un animale selvaggio che, senza essere provocato, diventava violento."

Dall’articolo La strana amicizia :

Dichiarazione di Rathbun alla CNN: “Durante una discussione alla quale partecipavano molti altri dirigenti e staff della Chiesa di Scientology Internazionale, era presente anche Rathbun che fino a quel momento era rimasto quasi in silenzio. Improvvisamente, e senza alcun motivo, è saltato addosso a Mike Rinder inchiodandolo sul pavimento, urlandogli parole per lo più incomprensibili. Rathbun si è messo a cavallo di Rinder, schiacciandolo contro il pavimento con tutto il suo peso e strangolandolo con entrambe le mani.”.

Un altro funzionario della Chiesa ha testimoniato su quest’aggressione: “Sono stato testimone del fatto che Rathbun ha preso a pugni e cercato di soffocare Rinder. Ci sono voluti cinque uomini per separare Rathbun da Rinder”.

E come un membro dello staff ha detto nella sua testimonianza giurata, se non fosse stato per quei cinque uomini, il corpo di Rinder sarebbe ora in un cimitero: … lo stava soffocando tenendolo inchiodato al pavimento e Rinder era diventato viola. Ero spaventata.”    

Un altro executive della Chiesa non solo ha assistito al tentativo di strangolamento, ma anche a quello che Rathbun gli faceva mentre Rinder era a terra: “… l’ha sbattuto con forza sul pavimento … e mentre Rathbun lo strangolava, gli faceva ripetutamente sbattere la testa contro il pavimento.”

Un altro ha descritto alla CNN quest’attacco inaspettato: E’ saltato su Rinder, lo ha sbattuto sul pavimento e ha cominciato a strangolarlo. La cosa ha lasciato tutti a bocca aperta e sotto shock”.

Il viso di Rinder stava diventando blu e ci sono voluti alcuni uomini robusti per neutralizzare Rathbun” è quanto detto da un testimone oculare riguardo all’attacco psicotico di Rathbun. 

Una delle persone che era intervenuta a difesa di Rinder ha detto: Io, assieme ad altri, ho tirato via Rathbun da Rinder. Lui parla di violenza, ecco a voi la violenza”.

Un’altra dichiarazione fornita alla CNN spiega che la collera di Rathbun era tale che, dopo l’intervento dei cinque uomini che l’hanno separato da Rinder, ha continuato ad aggredirlo, se possibile, ancora con maggior ferocia:

Ha preso Rinder per un braccio, gli ha immobilizzato l’altro dietro alla schiena e ha iniziato a spingerlo verso un’uscita laterale. Li ho seguiti fuori e ho visto cosa stava succedendo ... una volta fuori Rathbun ha iniziato a picchiare pesantemente Rinder.

Gli dava pugni in testa e sull’addome e l’ha sbattuto a terra contro un muretto di pietra. Ho afferrato Rathbun da dietro e l’ho separato da Rinder. Rinder si è alzato: stava tremando e cercava di ricomporsi.

Poi ho visto che Rathbun stava di nuovo cercando di sferrare un pugno a Rinder. Sapevo che se fosse riuscito a colpirlo in quel punto avrebbe potuto ledergli un rene. Ho quindi protetto Rinder con le mie braccia proprio mentre Rathbun stava per sferrare il pugno. Il pugno di Rathbun ha colpito il mio orologio in modo così forte da rompere il cinturino di titanio che mi ha causato un profondo taglio al polso. 

A quel punto ho urlato a Rathbun di smetterla: ho preso Rinder e l’ho portato sul davanti dell’edificio. L’ho fatto entrare e portato in un’altra stanza. Rinder era sconvolto e piangeva. Aveva contusioni sul collo e sul viso e un orecchio che sanguinava”.

Dopo questo episodio, un Rinder ferito, sanguinante e quasi senza fiato poteva dire solamente questo riguardo al suo pazzo aggressore e ora, in modo perverso, suo amico:

Rathbun è uno psicopatico, è veramente un pazzoide. E’ un malato mentale in libertà.”

Le testimonianze oculari di quell’aggressione selvaggia di Rathbun, rese da nove persone, mettono in risalto la follia del gesto e di come solo l’intervento di altri abbia impedito il peggio:

  • La faccia di Rinder stava diventando blu... quasi viola. 
  • L’aggressione si è verificata in modo totalmente inaspettato. 
  • Ci sono voluti cinque uomini grandi e grossi per tirar via Rathbun.

In modo irresponsabile e criminale e nonostante le dichiarazioni giurate fornitegli, Cooper (della CNN) ha ritenuto più conveniente lasciare che Rathbun accusasse altri dell’aggressione di Rinder.

Tra quelle testimonianze, comunque, ce n’era una di qualcuno, presente all’aggressione, che conosceva la verità meglio di chiunque altro: Cathy Bernardini, moglie di Mike Rinder. Ed ecco cosa lei ha raccontato durante l’intervista rilasciata ad Anderson Cooper, “In oltre trent’anni di matrimonio con Mike, l’unica persona che lo abbia mai picchiato e quasi ucciso, è stata Marty Rathbun… Ho visto le conseguenze dei pugni, del tentato strangolamento e della violenza subita da Mike, quindi so esattamente di cosa sto parlando. Il viso di Mike era ferito e gonfio, il collo presentava contusioni, le orecchie dei tagli, le labbra erano gonfie e scorticate e presentava ferite anche sul petto”.

Dall’articolo Marty il Simpaticone :

UN EX AMICO STAFF : “Un giorno Marty Rathbun mi disse di aver spaventato uno staff a tal punto che il tipo se l’era fatta addosso. Mi raccontava la cosa sorridendo, come se stesse parlando di un trofeo appena vinto. Rathbun è un teppista psicotico, proprio come Jack Nicholson nel film Shining o Jekill e Hide: a tratti è un ragazzo amichevole e sorridente che ti prende sottobraccio, qualche minuto dopo ti pesta in uno scatto psicotico di rabbia”.

UN GIOVANE STAFF : “Marty mi ha urlato contro, afferrandomi per la camicia da sopra il tavolo e sollevandomi dalla sedia, poi mi ha fatto sbattere contro la parete continuando a urlare. Non sapevo neanche cosa volesse da me, ma mi sentivo indifeso, provavo terrore perché molto più piccolo di lui e, a quel punto, ero disposto ‘a dire qualsiasi cosa per farlo smettere.  Poi mi ha afferrato nuovamente tirandomi verso una parete dove ho sbattuto contro una fotografia facendola cadere e mi ha poi ‘lanciato’ giù dalle scale. A quel punto sono crollato e ho iniziato a piangere, chiedendogli di smetterla per favore. Il suo comportamento era scioccante e veramente psicotico”.

EX-SEGRETARIA DI RATHBUN : “Sono stata la segretaria di Marty Rathbun. Per intimidire lo staff usava violenza fisica e minacce. Durante le riunioni aveva scatti d’ira e di violenza. In un’occasione particolare, non avendo gradito una risposta che aveva ricevuto, si è alterato andando su tutte le furie e ha strappato il telefono dalla parete lanciandolo verso lo staff la cui risposta non l’aveva soddisfatto, per fortuna, mancandolo “.

“In altre occasioni aveva lanciato un evidenziatore appuntito contro uno staff (sbagliando la mira di poco), mentre continuava a urlare agli altri che avrebbe loro spezzato le gambe e lanciando invettive. Altra cosa che faceva era quella di ridicolizzare uno staff davanti a tutti. Tutto ciò mi fece prendere la decisione di non voler più lavorare con lui, era diventata una cosa molto dolorosa, sia a livello fisico sia mentale”.

“In un’altra occasione l’ho visto attaccare fisicamente uno staff e spiaccicarlo contro una parete perché il tipo non stava dicendo a Rathbun quello che lui voleva sentirsi dire. Un’altra volta ha assalito uno staff gettandolo a terra, perché non era soddisfatto della risposta che gli aveva dato”.

STAFF ULTRA SESSANTENNE : “Guardiamo Rathbun per quello che è, è fuor di dubbio che quest’uomo è uno psicotico e un bullo. Mi è capitato di stare in piedi davanti a lui mentre facevo rapporto di qualcosa. Lui era seduto alla sua scrivania e quando non gli piaceva quello che gli dicevo, improvvisamente iniziava a stringere le mascelle e i pugni, si alzava dalla scrivania e mi sferrava un pugno. Ha fatto questo con me almeno 5 o 6 volte. Una volta mi ha colpito al petto così violentemente che mi ha mandato a sbattere contro un bancone e sono caduto all’indietro sbattendo la testa su uno scaffale. Ho visto le stelle e la mia schiena era dolorante”.

“In una dozzina di occasioni Rathbun è scoppiato in scatti d’ira ed è venuto nel mio ufficio mentre stavo lavorando. Da dietro la mia sedia, per nessun motivo e senza dirmi niente, mi ha colpito alla testa molto violentemente”.

“In più di un’occasione è corso nel mio ufficio e da dietro ha dato un calcio alla mia sedia e mandandomi a terra, e ha poi iniziato a gridarmi contro mentre mi dava calci mentre ero ancora steso sul pavimento”.

“In tre o quattro occasioni, durante una conferenza dove altre persone erano presenti, si è tuffato attraverso tavolo e mi ha fatto cadere dalla sedia e mentre ero a terra, ha iniziato a darmi pugni e urlarmi addosso”.

“Era veramente insano sul soggetto della violenza fisica e, oltretutto, qualche ora dopo l’accaduto era capace di venire da me e dirmi “Ciao, come va?” e sorridermi, mettendomi un braccio intorno alle spalle. Era come vivere in un film dell’orrore e francamente è stato uno dei periodi più spaventosi della mia vita”.

“Una volta mi parlò dei pestaggi che faceva e mi disse che io stavo commettendo grosse trasgressioni nei suoi confronti, perché lui non voleva essere violento, ma io lo costringevo a esserlo e quindi, io gli stavo facendo commettere un overt. Questo pensiero è veramente psicotico e quindi iniziai a evitarlo per quanto possibile, perché non potevo predire che altro mi avrebbe potuto fare”.

“Quando Rathbun fu rimosso dal suo posto, per la mia vita è stato un grosso sollievo.”

UN EX-AMICO STAFF: “Era una persona subdola, lo era anche con me e terrorizzava le persone. E’ una persona che mi ha attaccato violentemente senza alcun motivo in più di un’occasione. Una volta Rathbun mi ha fisicamente aggredito facendomi rimbalzare contro una parete e procurandomi delle ferite”.

“Un’altra volta mi ha preso a pugni picchiando la mia testa contro la parete dove ho inavvertitamente sbattuto contro un quadro che è caduto ferendomi. E’ stato mortificante. Rathbun, coerente con il suo modo di fare, ha precisato che ‘avrei dovuto riparare la fotografia che avevo danneggiato’, il che dimostra il suo grado di demenzialità”.

 “Ho visto Mark Rathbun volare addosso a uno staff e atterrarlo, cosa che sfortunatamente anch’io ho sperimentato. Agiva in modo da creare un clima di paura e t’infliggeva delle punizioni se osavi esprimere un parere diverso dal suo”.

Dall’articolo Marty Rathbun il Bullo :

Testimonianza di uno staff che ha lavorato con Rathbun

Conosco Marty Rathbun dal 1984. Per tutto il tempo in cui Marty è stato uno staff della Chiesa, vale a dire dal 1984 al 2004, si è occupato o di affari esterni per la Chiesa o d’investigazioni interne che dovevano servire a trovare i motivi per cui un progetto o programma non stava essendo portato a termine.

Invece di risolvere le questioni esterne, Marty ha creato guai in modo sistematico in ogni cosa a lui assegnata.

Per quello che riguarda il suo modo di gestire l’etica all’interno della Chiesa, Marty, invece di applicare le procedure descritte nelle policy di Scientology di L. Ron Hubbard, ha spesso usato modi intimidatori e violenza fisica , sebbene i codici etici di Scientology siano esplicitamente contrari a questo.

Il suo atteggiamento nei confronti degli altri membri dello staff era quello di un bullo che usava forza fisica e minacce per intimidire le persone, prendendosela di solito con chi era fisicamente meno prestante di lui .

Il comportamento di Marty Rathbun era molto irrazionale: una volta stavo uscendo da un ufficio e salendo su un marciapiede e Marty veniva verso di me. Pensai che volesse dire qualcosa e quindi mi fermai davanti a lui.  Senza alcun preambolo o preavviso mi ha mollato un pugno nella mascella. Ho sbattuto contro la porta dell’edificio e sono rotolato per terra ; non solo ho provato dolore, ma ero anche scioccato per la sorpresa di quanto appena successo.  Senza proferire parola, Marty si è poi girato, andandosene. Ho pensato che era diventato completamente psicotico.

In un’altra occasione ho osservato Rathbun che, in uno scatto d’ira, ha ripetutamente sbattuto un executive contro un classificatore di metallo mentre gli urlava contro . E’ quindi uscito dall’ufficio lasciando quell’executive scosso, turbato e confuso. Nelle sue “investigazioni” Rathbun non faceva niente che assomigliasse lontanamente all’applicazione delle policy di etica di Scientology, né di sicuro il suo modo di agire facilitava il completamento di un progetto o il presentare un rapporto di quanto fatto.

Terrorizzava gli executive, punto.

Ho assistito a un episodio in cui Marty Rathbun si è avvicinato a Mike Rinder mentre Rinder stava parlando a un gruppo di circa 40 membri dello staff e l’ha messo violentemente a terra. Una volta a terra, si è messo cavalcioni di Rinder e ha iniziato a strangolarlo , mentre gli faceva domande che non sono riuscito a sentire. Rathbun ha continuato a strangolare Rinder mentre gli sbatteva la testa per terra ripetutamente, intimandogli di rispondere alla domanda ma Rinder non riusciva a farlo, perché stava soffocando e non poteva parlare. La sua faccia era deformata e paonazza . Rathbun non mollava la presa e quindi diversi uomini sono intervenuti per staccarlo a forza da Rinder. A quel punto Rinder si è rialzato, la faccia paonazza e il collo rosso, tremava e aveva difficoltà respiratorie.

Rathbun metteva in atto le sue angherie e violenze quando Mr. Miscavige era lontano dalla base.

Gli staff avevano terrore di Rathbun e di solito non facevano rapporto del suo comportamento psicotico, temendo rappresaglie da parte sua.

Rathbun aveva un addestramento tecnico molto scarso che aveva fatto nell’ambito di un programma di correzione . Si era addestrato fino a Classe V nel 1995, sostenendo di aver fatto l’internato. Secondo le policy di Scientology, i certificati sono provvisori per un anno fino a che una persona non fa l’internato per quel livello, il che significa audire sotto uno staff tecnico addestrato in modo professionale al fine di diventare auditor competenti: se l’auditor non fa l’internato nel lasso di tempo previsto, i suoi certificati scadono.

Dopo che se n’è andato, ho scoperto che Rathbun non ha mai fatto alcun internato e che quindi i certificati per i corsi da lui fatti nel 1995 erano di base scaduti l’anno successivo . Ha continuato ad audire senza un valido certificato, il che rappresenta un Alto Crimine in Scientology. Ha anche mentito dicendo che aveva avuto un addestramento come Classe IX e che quindi poteva audire i livelli avanzati, ma la verità è che non ha mai completato quel corso, il che è un altro Alto Crimine.

Nel 2003, dopo i ripetuti disastri da lui causati su linee esterne, Marty Rathbun è stato completamente estromesso dal Religious Technology Center per mano di Mr. Miscavige.

In base a rapporti che si erano successivamente accumulati su Rathbun, ho rivisto i folder dei suoi preclear e i rapporti scritti da staff che aveva “audito" e questi mostravano quanto avesse alterato la tecnologia, inventando sue versioni delle procedure di auditing e rifiutandosi di applicare la tecnologia esattamente come L. Ron Hubbard l’aveva scritta (che si chiama fare squirrel).

Rathbun ha commesso violazioni del Codice dell’Auditor che rappresentano alcuni dei peggiori Alti Crimini che si possano commettere nella religione di Scientology. Queste violazioni includevano il rimproverare e invalidare un preclear durante una seduta di auditing, l’arrabbiarsi con un’altro, urlando e minacciandolo durante la seduta , il cercare di portare in seduta dei preclear tardi la sera, quando erano troppo stanchi e anche l’ entrare in una stanza di auditing mentre c’era una seduta in corso e dare una lavata di capo sia all’auditor sia al preclear . Solamente esaminando un periodo di poche settimane è stato trovato che Marty ha violato 15 dei 29 articoli del Codice dell’Auditor.

Rathbun era molto attento a non far scoprire ciò che stava facendo. Alcuni dei modi che aveva trovato era di non portare la persona dall’esaminatore dopo una seduta, di falsificare i fogli di lavori di una seduta e spesso di non mandare il folder al Supervisore del Caso perché lo ispezionasse . Durante la revisione tecnica ho scoperto che aveva fatto 30 sedute con un preclear senza mandare il folder dal Supervisore del Caso. Le violazioni tecniche da lui commesse sono criminali ad un massimo livello e, in base ai Codici di Giustizia di Scientology, possono risultare nell'espulsione dalla Chiesa in modo definitivo.

Nonostante tutto questo, a Marty era stata data un’ultima possibilità di mettersi a posto seguendo la tecnologia e la policy scritta da L. Ron Hubbard, ma ha rifiutato di farlo. La sua posizione di potere e autorevolezza era venuta meno e questo non lo poteva sopportare. E nel 2004 è scappato di nuovo.

Era squirrel allora, è squirrel adesso.

Un membro dello staff

Dall’articolo Marty Rathbun – Definiamo bistrattare :

Confessioni si Marty Rathbun

1. “Ho dato una lavata di capo a Mike Rinder perché non aveva miglioramenti di etica. Gli ho detto che aveva Contro-Intenzioni e withhold e che era meglio che cominciasse a diventare onesto. Quando mi ha dato risposte che erano Cattivi Indicatori, l’ho afferrato per il bavero catapultandolo contro la porta”.

2. “Ho interrogato [ nome ] con Mike Rinder e … l’ho sbattuto con violenza contro la parete bloccandogli la testa contro il muro mentre con una presa ferrea gli stringevo la mascella e gli bestemmiavo contro urlando”.

3. “Ho abusato di [ nome ] in 20 occasioni introvertendolo e rendendolo meno efficace. Di sicuro sono intervenuto su [ nome ] in modo abusante, bestemmiando e invalidandolo a voce alta ---- l’ho denigrato …. 15 volte. In 7 occasioni, ho tirato pugni sulle orecchie di [ nome ] o l’ho buttato a terra. Una volta gli ho causato lesioni abbastanza gravi all'orecchio, so che gli ha fatto male per il resto della giornata”.

4. “Ho abusato di [ nome ] e l’ho invalidata al punto di compromettere la sua fiducia. Ho rimproverato in modo invalidante [ nome ] … in quell’occasione mi sono spinto ben oltre il fatto di indicare cosa ci fosse di sbagliato nelle sue azioni, invalidandola come persona con insulti alla sua intelligenza e chiedendole quali fossero le sue intenzioni in modo tormentoso”.

5. “Ho maltrattato [ nome ] in tre occasioni … l’ho spinto contro una parete quando mi ha risposto in modo non adeguato … poi l’ho afferrato trascinandolo fuori a forza per dargli una lavata di capo in privato. Poi l’ho rincorso giù per le scale e ho inchiodato la sua testa in un angolo tenendola ferma per la mascella per vari secondi … Ho afferrato [ nome ] per la camicia e l’ho alzato da terra appiccicandolo al muro … “.

6. “Ho dato una lavata di capo a [ nome ] facendolo volare attraverso il tavolo”.

Un altro chiarimento fornito da Rathbun è che lui “bistrattava” le persone quando COB non era nei paraggi.

“Ho fatto le cose di nascosto dal Presidente del Consiglio di RTC, che non sapeva cosa stavo facendo … Di nascosto, e in modo sistematico, ho intrapreso una campagna volta a sbarazzarmi e destabilizzare qualsiasi executive o staff che avrebbe potuto smascherarmi ... Ho creato un clima operativo di terrore”.

Dall’articolo Marty Rathbun – Definiamo Bistrattare :

Testimonianze:

Rathbun ha detto ad un preclear di posare le lattine e poi, in uno scoppio d’ira, l’ha preso per la camicia trascinandolo giù dalla sua sedia e sbattendolo contro il muro e gli ha chiesto di iniziare a confessare.

Rathbun aveva un preclear alle lattine, ha fatto una “pausa” e l’ha portato fuori, dove l’ha schiaffeggiato un po’ perché “non stava cooperando” così da “ammorbidirlo un poco”, per citare le sue parole.

Rathbun è entrato in una stanza dove una persona stava intervistandone un’altra; ha preso la persona che stava venendo intervistata e l’ha appiccicata al muro intimandole di confessare. La persona, sotto shock, non riusciva a parlare e allora Rathbun l’ha presa per il collo intimandole di “confessare”! Quando l’intervistatrice si è alzata per fermare Rathbun, lui si è messo ad urlarle addosso fino a farla indietreggiare contro il muro. Quando lei ha successivamente fatto rapporto della cosa, Rathbun ha preso il rapporto e. dopo averglielo stracciato in faccia, ha continuato nella sua opera fino a farle fare cave-in.

Rathbun ha urlato addosso a una persona che aveva all’E-meter, chiedendole di “Sputare i suoi crimini,” e urlandole “Sarà meglio che inizi a parlare, altrimenti “sei fritta” e poi, per 5 minuti, ha continuato a a urlare “Quale è il withhold?!”!     

Rathbun ha preso una persona a cui stava facendo una “intervista di etica” e l’ha spinta giù dalla sedia e fatta finire contro il muro, gridando che doveva confessare i crimini che lui “sapeva” essere stati commessi.

Forse uno dei più incredibili alti crimini tecnici commessi da Rathbun è stato quando ha fatto irruzione in una seduta di co-auditing, ha preso il preclear per la camicia, l’ha trascinato giù dalla sedia, sopra a il tavolo e poi sopra altri due altri tavoli, buttando all’aria ogni cosa. Ma non si è limitato a fare questo. Ha poi sbattuto la persona contro il muro e ha iniziato ad urlagli addosso “Sputa il rospo, figlio di puttana” spingendolo contro un altro muro e infine, attraversando due porte, l’ha lanciato giù per le scale.

Rathbun ha tirato un pugno in un occhio a una persona perché questa non stava confessando ciò che Rathbun voleva che lei confessasse.

Rathbun stesso ha ammesso: “Non so quanti casi ho rovinato. Probabilmente dozzine e dozzine. Ho fatto tutto questo senza nessun OK di nessun Supervisore del Caso (l’ho fatto e basta).”

__________________________________

Confessioni, testimonianze di  dichiarazioni. Tutte confermano concordi che sono stati Rathbun e i suoi complici a commettere le cose di cui stanno accusando Miscavige.

Se si trattasse solo di testimonianze di Scientologist in buoni rapporti con la Chiesa, qualcuno potrebbe obiettare che non bastano, ma lo stesso Rathbun ha confessato le cose che i testimoni confermano. E, ripetiamo, QUESTE COSE NON SONO MAI STATE SMENTITE.

Etica e Verità


Per leggere i commenti all'articolo sul vecchio blog visita questa pagina.

Per continuare a commentare l'articolo vai al forum.