Narconon: “chiedete a loro”

Massimo, del Narconon Falco

Meno di due settimane fa pubblicavano l’articolo Narconon: salvare vite ogni giorno raccontando la “storia di Chiara” che, come migliaia di altri giovani in tutti i centri Narconon, si è salvata la vita al Narconon Falco, ad Altilia (CS), usando il metodo di riabilitazione dalle droghe basato sulla tecnologia di L. Ron Hubbard.

Oggi è la volta della storia di Massimo, un’altra giovane vita salvata al Narconon Falco:

“Mi chiamo Massimo e sono entrato al Narconon "Il Falco" nel 2010 a 37 anni, senza più nessuna speranza, con diverse esperienze comunitarie alle spalle.

Non avevo mai sentito parlare del programma Narconon ed ho iniziato questa avventura con scarso entusiasmo. 

Ho trovato delle persone stupende che mi hanno aiutato durante tutto il mio percorso, hanno saputo farmi capire quanto fosse importante e bello vivere.

Grazie a loro e grazie anche alla mia volontà ritrovata ora ho una nuova vita e sono entusiasta di viverla.”

Un’attività costante di aiuto concreto e inestimabile quella del Narconon.

E mentre pubblichiamo questa notizia, presso il Narconon Astore (Fabriano) si festeggia il diciottesimo anniversario dalla fondazione, oltre all’anniversario del primo anno di attività nella nuova struttura acquisita a Fabriano.

vivere - fabriano

Ragazzi del NarcononDomenica 24 giugno, a Fabriano in località Poggio San Romualdo, il direttore del Narconon Astore Franco Scelsi e i suoi operatori invitano per la festa del 18° anniversario tutti quelli che hanno aiutato il centro di riabilitazione in questi anni e tutti quelli che, dal centro, sono stati aiutati.

Il centro Narconon Astore fu costituito diciotto anni fa per erigere una barriera contro l'eroina, la terribile droga di quel periodo. Numerosi volontari marchigiani si strinsero spalla a spalla con gli operatori e gli ospiti del programma Narconon per assistere l’Astore nella sua opera di riabilitazione e di prevenzione delle sostanze tossiche che continua anche oggi, ininterrottamente, nella sede di Poggio San Romualdo, a Fabriano.

Il Narconon Astore è un’associazione che produce individui liberi dalle droghe e dall’alcol attraverso un efficace programma di riabilitazione: quel processo che intende restituire le abilità fondamentali ad un esistenza sana e produttiva e intende restituire alla famiglie gli affetti perduti.


L’opera di riabilitazione dalla droghe è solo una delle attività encomiabili del Narconon, perché, sebbene ogni vita salvata sia un risultato immenso ed impagabile, limitarsi a riabilitare chi già è tossicodipendente non è sufficiente per contenere efficacimente il problema dell’abuso di droghe.

Ecco allora l’opera di prevenzione. La scuola è finita, ma i seminari del Narconon per l’educazione sulla droghe e l’alcol continuano sia per i ragazzi e sia per gli adulti che vogliono capire cosa sono veramente le sostanze che hanno messo in ginocchio la nostra civiltà spingendo tanti giovani all'insuccesso, mettendo a repentaglio la loro vita e quella degli altri.

seminario PordenoneCome correggere questo circolo vizioso nella scuola e nella società? Come salvare da droghe e alcol le generazioni future? Come salvare figli o nipoti dalle dipendenze tossiche?

Da oltre 45 anni, il programma Narconon ha risposte funzionali sul soggetto e le mette a disposizione delle persone di buona volontà che cambiano le condizioni della società, ogni giorno.

Nel corso degli anni di seminari ne sono stati tenuti a centinaia in ogni parte d’Italia e gli attestati di stima e gratitudine sono unanimi e innumerevoli, come questo ricevuto recentemente da un istituto bergamasco.


La rete delle comunità Narconon è una struttura separata dalla Chiesa di Scientology, ma è una delle principali espressioni di impegno sociale della comunità di Scientology e adotta una metodologia di prevenzione e recupero dalle droghe basata sulle opere di L. Ron Hubbard.

Un’attività che fa ammattire soppressivi e squirrel, perché è aiuto allo stato puro e “toglie il pane di bocca” agli psichiatri che vorrebbero una società drogata e succube.

Etica e verità


Per continuare a commentare l'articolo vai al forum.

8

Commenti

Ritratto di duca di brianza

Ciao a tutti,veramente grande il lavoro del narconon e grandi sono gli staff che fanno passare attraverso le persone al programma.Voglio mandare un messaggio alla famosa Simonetta:al gioco a premi hai vinto una grossa corda, passa pure a ritirarla.Poi al ritorno,lungo il viale di casa mia ci sono tanti alberi,scegli tu il piú bello.Un inchino alla Auditoressa ed un abbraccio al Grande Tonhl.

Ritratto di Tonhl

Grande Duca!!!

Non ti preoccupare della stellina pòpò, non ci perdere neanche tempo........visto l'andazzo credo che ci penserà l'autorità giudiziaria a "pettinarla" così bene che, non la rivedremo mai, mai, mai più..... Laughing

Ritratto di antonella

NARCONON MITICO!
Simonetta mi associo all'invito del Duca di Brianza.....

Paga il conto carina!!!!!

Ritratto di Auditor

Ciao Duca di Brianza, ora che so chi sei mi piace molto di più interagire con te! Se qualcuno mi chiedesse come deve essere un padre, gli direi "come il Duca di Brianza"Laughing

Ritratto di Tonhl

Ciao Gente.... sono appena tornato da lavoro.....mamma mia che giornata!!

Ma comunque prima di andare a letto (se si ricorda chi sono...) leggo e commento.... :)

Grande Narconon!!! grande grande grande!!!

Che dire....semplicemente IMMENSI!

Altro che le pecore belanti..... :)

A domani!

Ritratto di Leonida

Grande Narconon, grande Ugo.
Questi sono scientologist, altro che quei disgustosi voltagabbana degli squirrel che blaterano senza avere alcun merito. Pensate che l'Arenata Imbrugli ieri ha avuto ancora l coraggio di dire che Scientology l'hanno portata lei e il marito a Roma. Questi due devono ancora guadagnarsi il primo biberon che hanno succhiato da infanti e non hanno fatto un giorno di laavoro onesto in tutta la loro vita. Imparate da chi lavora e aiuta veramente vili traditori di tutto e tutti. Nascondetevi, altro che parlare di Idda.
Leo

Ritratto di Anvedio

Lasciali perdere Leo, sono dei poveracci incasinati che si faranno fuori da soli. Non avremo neanche il tempo di lo sfizio di denunciarli tutti. Laughing

Ritratto di Barbara

Grande!!!! Sono qui al Narconon Falco con Chiara e Massimo appunto, gente davvero dedicata. Ed essendo l'incaricata dei gruppi di prevenzione vi dico che in un anno scolastico 28.000 ragazzi hanno ascoltato le nostre conferenze. Grazie per aver pubblicato le testimonianze anche qui su Etica e Verità!