Padova, la Caporetto degli squirrel

idiota del mese

«FALSO: contrario ai fatti o alla verità, privo di fondamento; scorretto. Privo di significato o insincero; ingannevole. Che non mantiene la parola data. Sleale.»

L. Ron Hubbard
(HCO Policy Letter del 3 maggio 1972R)

Non tutte le bugie sono uguali, alcune possono essere addirittura a fin di bene. La bugie raccontate per motivi futili non rientrano in questa categoria di falsità. Quelle raccontate per scopi malvagi sono ovviamente tra le peggiori.

Ma chi persegue scopi malvagi e mente in modo stupido produce le bugie della peggior specie.

Gli squirrel del gruppetto di transfughi che si ispirano a Marty Rathbun appartengono a questa specie di bugiardi: malvagi e stupidi. Alcuni di loro sono dei veri “campioni” di questa pratica.

D’altra parte, una delle qualità che descrive meglio la personalità di uno squirrel è la stupidità : un costante oblio mentale che deriva dal mucchio di parole e simboli mal compresi, overt e atti criminali che commette in continuazione.

A volte, nella loro idiozia, gli squirrel pensano di poter intimorire gli Scientologist di buona volontà o addirittura lo staff: mandano lettere entheta, pubblicano minacce più o meno velate dai loro siti Internet (solitamente nascondendosi dietro pseudonimi), fanno intendere di essere in molti quando in realtà sono sempre i soliti, ecc.

Bugie, bugie e nient’altro che bugie.

L’ultimo caso, lampante e clamoroso, è quello dell’inaugurazione dell’ Org Ideale di Padova, un evento straordinario e di estremo successo sotto tutti i punti di vista, di cui abbiamo parlato nel nostro articolo Padova Org Ideale, l'inaugurazione.

Già da alcune settimane gli squirrel stavano mormorando a proposito di questa celebrazione e dai loro blog lanciavano frecciatine pensando di poter creare scompiglio o timore, e, soprattutto, illudendosi di riuscire a infiltrarsi grazie al loro anonimato.

Non ce l’hanno fatta, perché il livello etico degli Scientologist presenti a Padova lo scorso Sabato li ha esclusi automaticamente, così come ha escluso giornalisti con secondi fini poco etici e individui interessati soltanto a creare turbolenza.

Insomma, hanno fallito per l’ennesima volta, incapaci di completare cicli d’azione, malevoli nei loro intenti, falsi nelle loro dichiarazioni.

Capaci soltanto di chiacchierare a vanvera e di tentare di restimolare le altre persone, consci della loro piccolezza e della bassezza morale che contraddistingue le loro attività nascoste e antisociali.

E d’altro canto, come ogni PTS, hanno commesso errori tali da far sì che venissero smascherati.

Li abbiamo lasciati fare per qualche giorno, più che altro per vedere fino a che punto la loro stupidità li potesse condurre.

E così l’altro ieri, sul blog degli squirrel indipendenti di Claudio Lugli, le cui fila si assottigliano sempre più malgrado i roboanti proclami di “consegna di Livelli OT” e altre scemenze tipiche di un fallito, viene pubblicato un articolo che titola così:

COB sul palco

Questo scritto, a firma di tale “Nathan Hesse” (uno squirrel utente del blog), riporta una decina di fotografie dell’inaugurazione e della nuova Org e fornisce una descrizione dell’inaugurazione; un resoconto piuttosto scarno, più che altro infarcito di natter da “burloni e denigratori”, di pure e semplici cattiverie e di entheta. Né più né meno il solito repertorio di questa marmaglia.

Un resoconto che contiene parecchie imprecisioni, ad esempio la distanza dalla vecchia Org (20 minuti col navigatore satellitare), mentre qualsiasi navigatore e addirittura Google Maps dicono che il viaggio prende al massimo 7 minuti. Poi l’affermazione che vi fossero “macchine parcheggiate lungo la rotonda”, fatto fisicamente impossibile e smentito da foto e riprese video, oltre che non necessario dato che era stato predisposto un ampio parcheggio per automobili e autobus con oltre 700 posti poco distante dalla villa. Tutti dettagli che mostrano come il bugiardo “Nathan Hesse” sappia ben poco dell’inaugurazione che pretende di descrivere e criticare.

Seguono poi, ovviamente, i vari commenti dei pecoroni squirrel che corrono dietro al montone squirrel capo. Tutti a senso unico, scherniscono la Chiesa e in particolare OSA per la presunta negligenza dovuta al fatto di aver lasciato passare un “indipendente” nel giorno dell’inaugurazione.

Be’, anche questa volta, per l’ennesima volta, i pecoroni non fanno altro che seguire il lupo travestito da agnello e leccano i piedi del loro pecoraio che li conduce verso una degradazione costante e continua.

Infatti l’unica verità, amara per gli squirrel e trionfale per gli Scientologist è che Nathan Hesse – semmai si trattasse di una persona reale e non fosse l’ennesima identità assunta da Claudio Lugli o dalla consorte – all’inaugurazione di Padova non è proprio mai venuto e quelle foto non le ha affatto scattate lui.

Le prove di questo le descriveremo poco oltre, ma prima diamo agli SP (Claudio Lugli, Giovanni Bonzani, Freddy Fioravanti e compagnia) una dimostrazione di come si usano le policy di Ron, per esempio quelle della Serie dei Dati.

Per quale motivo “Nathan Hesse” pubblica il suo commento sul post-inaugurazione di Padova alle 21:23, sostenendo di essere appena rientrato e di essere “stanco”…

indipendologo post

… quando invece in quell’esatto momento era ancora in corso il festeggiamento, con COB impegnato a ricevere persone del pubblico, executive delle Org, altri OT e Scientologist che hanno contribuito in modo particolare? Perché non dedicare alcuna attenzione a questo momento delicato, unico, di per sé spettacolare, quando proprio “Nathan Hesse” in precedenza aveva promesso vanitosamente che “sarebbe andato a stringere la mano a COB” per insultarlo di fronte a tutti?

Come mai la “stanchezza” di “Nathan Hesse” ha una durata record di addirittura due giorni e le foto che lui sostiene di aver scattato vengono pubblicate solo la mattina del 30 Ottobre? Perché non dare subito spazio a uno “scoop” così sensazionale?

Perché, poi, nel resoconto entheta di “Nathan Hesse” vengono omessi alcuni particolari di primo piano relativi all’inaugurazione, e vengono menzionate altre cose evidentemente false? Come questa:

indipendologo post

Certo, “Nathan Hesse”, è ovvio che non hai visto facce conosciute. Non eri lì!

Le stesse identiche foto pubblicate da Claudio Lugli nel suo blog squirrel, infatti, guarda caso erano presenti già il giorno dopo l’inaugurazione (28 Ottobre, due giorni prima dell’articolo del blog) sui profili Facebook di due Scientologist. Persino i nomi/numeri dei file sono gli stessi!

A quanto pare, il diavolo fa le pentole ma non i coperchi… come sempre, si potrebbe aggiungere.

Ed ecco le prove, con l’indirizzo e il nome del file memorizzato nel blog degli squirrel indipendenti a mostrare la coincidenza con i nomi dei file assegnati alle foto dal sistema di caricamento di Facebook (sulla sinistra la foto apparsa sul blog degli squirrel):

foto

foto

foto

foto

foto

foto

foto

foto

foto

Ed ecco qui i due profili Facebook dai quali sono state tratte queste foto:

profili facebook

Tanto per ribadire il concetto nel caso non fosse chiaro: “Nathan Hesse” ha pubblicato foto che afferma di aver scattato lui e che invece ha scaricato dai profili Facebook di due Scientologist!

Potremmo parafrasare il titolo del loro articolo dicendo “PADOVA INAUGURA – GLI SQUIRREL INDIPENDENTI NON CI SONO, PERO’ CI FANNO”.

Eppure, beandosi della loro stupidità, gli squirrel fanno addirittura ironia dando a intendere di essere stati a Padova:

post di artista

Sentire? Vedere? E come, tramite Internet forse? Questi disgraziati antisociali non riescono più nemmeno a concepire l’obnosi o l’osservazione diretta, per loro “Google” si è sostituito ai bulbi oculari e quando spengono il computer dormono.

Meglio ancora quel tontolone di “Frank Wool” alias Armando Comincini, il tirapiedi di Lugli sempre pronto a portare sugli allori chi gli sta attivamente scavando la fossa:

post di frank wool

Eh no, Armandino… “Nathan Hesse” non ha visto facce amiche, perché a Padova non c’era proprio e lui probabilmente non esiste nemmeno! Di fatto, l’unico viso che ha visto è la tua faccia da schiaffi! Vai a fumare, va’…

Eh no, povero Bonzani, nessuno ha “eliminato le policy di Ron per sostituirle con altre”: il vero problema è (e forse è sempre stato) la tua ignoranza disarmante delle policy, a cui s’è aggiunto il fatto che tu, da ex Scientologist ora fallito quale sei, ti sei messo i paraocchi e segui ciecamente altri SP e squirrel che le policy di Ron le ignorano completamente e le infangano con le loro oscenità!

Ciliegina sulla torta, Isabella Marziani si distacca per un attimo dalla fattoria degli animali nella quale vive, ormai perdutamente innamorata delle bestie perché incapace di avere successo con gli individui, e sputa veleno su COB con la sua solita irrazionalità da donnicciola emotiva accecata dall’odio. Certo però, Isabella, che a parlare di marionetta tu dovresti proprio essere l’ultima, visto che nessuno come te si fa manovrare dagli squirrel. Lo mostrano i tuoi commenti stimolo-risposta fatti “a stampino”, o forse conoscendoti sarebbe più opportuno dire… a pappagallo!

E così, ecco un’ennesima dimostrazione che gli squirrel mentono sapendo di mentire , che imbastiscono accuse false e tendenziose, che raccontano bugie antisociali, e che tentano di vendere aria fritta con identità fasulle, storie inventate e prove indiziarie che poi si rivelano fasulle.

Esattamente come per tutto il resto della loro campagna: una campagna di odio contro persone di buona volontà che lavorano a tempo pieno per migliorare la società in cui viviamo, primo fra tutti il leader della Chiesa, David Miscavige, che sta facendo miracoli per riportare in auge (e soprattutto far mettere in pratica) la tech di Ron così come Ron l’aveva sviluppata originariamente.

Per concludere, una risposta è d’obbligo a un certo utente di nome “Kio”:

post di kio

Be’, qui a “Etica & Verità” non siamo al corrente di cosa sappia o meno OSA degli squirrel indipendenti. Però di fatti ne sappiamo parecchio anche noi, e dobbiamo dire che ultimamente stanno arrivando sempre maggiori contributi, alquanto illuminanti sulla personalità e le malefatte degli SP che animano i blog anti-Scientology.

A proposito: Lugli, Lugli… paga i tuoi debiti una buona volta! Onora almeno in parte la montagna di impegni disattesi che hai accumulato in vent’anni, invece di ristrutturarti la casetta sul lago che hai venduto (per finta) a Giovanni Servalli!

Etica e Verità

(Un grato riconoscimento a Taliesyn per la ricerche di successo e la compilazione delle prove su esposte)


Per commentare l'articolo vai al forum.

Pubblicato in: 
Personaggi: