Rathbun – Spargere dicerie malvagie

Serie degli Atti Soppressivi di Rathbun (terzo atto)

“Spargere dicerie malvagie per distruggere l’autorità o la reputazione di funzionari superiori o di figure principali di Scientology, oppure per ‘salvaguardare’ una posizione.”

– LRH
(Dal libro “Introduzione all’Etica di Scientology” – Atti Soppressivi)

mano che sbuca da un occhioContinuando con la serie degli Atti Soppresivi, quello di spargere dicerie malvagie è un atto che a Marty Rathbun viene molto naturale.

Secondo lui, ogni cosa sbagliata all’interno della Chiesa, deve essere attribuita a COB.

Marty porta il suo odio a livelli estremi, insinuando che COB è responsabile di ogni azione intrapresa da ogni staff member, in ogni org e in ogni momento.

I suoi emuli italiani fanno da ripetitore, traducendo letteralmente i suoi sproloqui per i seguaci di lingua italiani. La loro fantasia non arriva oltre questo, dimostrando di essere semplicemente complici in valenza dell’SP.

Rathbun sembra non rendersi conto che facendo ciò sta elevando COB a uno status simile a Dio, mentre lui, Marty, appare l’idiota che è.

E’ ossessionato da COB a tal punto che gli ha anche attribuito un articolo scritto da uno Scientologist americano che sta amministrando un blog ma, ovviamente, Marty sostiene che l’articolo è stato scritto da COB.

Dovete sapere che questo Scientologist, ora public, ha avuto il dubbio “piacere” di lavorare sia con Marty Rathbun, sia con Mike Rinder, ed è delle sue esperienze dirette con questi personaggi che scrive sul suo blog.

Marty è così paranoico che vede COB dietro ad ogni cosa e lo attacca con ferocia semplicemente perché è il leader della nostra religione, perché ottiene risultati ma, soprattutto, perché è la persona che ha capito chi fosse veramente Marty e l’ha espulso dalla Chiesa.

Marty non supererebbe certamente un confronto diretto con COB in un dibattito e quindi si riduce a spargere bugie e dicerie malvagie su di lui.

COB è in grado di mostrare delle statistiche, Marty no. La Chiesa si è espansa di più negli ultimi 5 anni che in tutti quelli precedenti. Sempre più Scientologist hanno letto le scritture di base della religione e la comprendono.

Ma lasciamo perdere le statistiche della Chiesa e continuiamo a parlare di Marty Rathbun e del perché ha bisogno di mentire per attaccare COB.

Marty non ha statistiche da mostrare, tranne il numero di articoli entheta che ha causato contro LRH e la tech, se possono essere considerati “prodotti”.

E’ beatamente inconsapevole di cosa sta veramente accadendo nella Chiesa, della rapida espansione che è avvenuta dopo che lui e altri SP se ne sono andati.

Crede di dover “togliere di mezzo COB” per distruggere la Chiesa ed è il motivo per cui, senza sosta, sparge bugie e dicerie contro COB, incoraggiando altri a fare lo stesso. Ma le uniche armi che Marty può usare nel farlo sono bugie e dicerie. Non ha altre armi nel suo arsenale oltre a queste.

E’ stato sorprendente vedere che una delle “Sirene” di Marty, ha recentemente ammesso di non aver mai personalmente assistito ad alcuno degli episodi di violenza che sono stati attribuiti a COB, nonostante avesse lavorato vicino a lui per svariati anni. Lo stesso hanno detto tutte le altre “Sirene”. Non hanno dati di prima mano di alcuno degli abusi lamentati.

Marty pensa di essere molto furbo nell’aver scelto la strategia di prendere COB come bersaglio, ma è una strategia scontata: quella di togliere di mezzo il leader.

Le Persone Soppressive scelgono l’obiettivo sbagliato e Marty non fa eccezione: ha confessato (e ci sono molte dichiarazioni delle sue vere vittime), di essere stato lui a violare la policy di LRH, di aver abusato fisicamente delle persone, e di aver violato su di loro le procedure tecniche  e anche quelle amministrative e di etica.

Se Marty fosse una personalità sociale, confronterebbe le sue azioni malvagie e cercherebbe di raddrizzare i torti che molti hanno subito da lui, seguendo le procedure che LRH ha tracciato per queste circostanze.

Invece di farlo, cerca di distruggere COB e Scientology in un ridicolo tentativo di “dimostrare” di aver ragione, per giustificare in qualche modo il fatto di essere una persona soppressiva, totalmente out-etichs e off-policy.

Inoltre, vorremmo porre l’accento sul fatto che, sebbene Marty stia focalizzando il suo odio verso COB, ha anche attaccato altri nomi di spicco di Scientology.

La verità è che Marty non ha NIENTE di positivo da dire su ALCUN staff member o Scientologist, salvo che non passi dalla sua parte. Questo fatto, di per sé, vi dovrebbe suggerire qualcosa.

Secondo Marty, tra tutti i 5.000 membri della Sea Org che svolgono con dedizione il loro lavoro, non ce n’è uno che non sia “abbindolato”, che “non sia un robot”, che sia “capace di pensare con la sua testa”, e così via. Le uniche persone “sane”, secondo lui, sono quelle che lo sostengono nei suoi attacchi. Nell’universo di Marty, quelli sono i “veri OT”.

Marty Rathbun E’ una Persona Soppressiva, questa non è la nostra opinione, è un fatto, dimostrato dalle SUE azioni e dalla SUA condotta e dal fatto che commette azioni soppressive quotidianamente, sette giorni la settimana; anzi, per dirla con i Beatles: “eight days a week”, otto giorni alla settimana.


Per leggere i commenti all'articolo sul vecchio blog visita questa pagina.

Per continuare a commentare l'articolo vai al forum.