Rathbun e Caberta: alleati per distruggere Scientology

rathbun e caberta alleati

Le parole dei sottotitoli (inseriti nel video dagli stessi squirrel), tradotte dalle dichiarazioni di Rathbun, sono azzeccatissime. La frase completa era: “mi hanno indicato come IL MALVAGIO allo stesso livello della Signora Caberta!!”.

I discorsi degli ultimi giorni riguardo questa tresca tra Marty Rathbun e la nemica di Ron e Scientology Ursula Caberta, che coinvolge vari elementi della banda Rathbun, americani e italiani, oltre a vari altri intolleranti che brigano vanamente da anni con la Caberta allo scopo di annientare Scientology (vedere gli articoli “Rathbun – Tradire Ron (Parte Prima)”, “(Parte Seconda)” e “(Parte Terza)”, ci ha dato lo spunto per pubblicare uno scritto fondamentale di Ron.

Rathbun e soci sostengono che la Caberta non ha niente da obiettare sul fatto che lui “pratichi Scientology in modo indipendente” (qualsiasi cosa questo significhi), anzi: che “la Caberta non ha niente da obiettare riguardo Scientology”, ma che il problemi sul soggetto col Governo tedesco sarebbero stati causati dal “comportamento abusante della Chiesa di Scientology e della sua dirigenza”.

QUESTO E’ FALSO! 

Abbiamo inequivocabilmente documentato negli articoli richiamati qui sopra che questa affermazione di Rathbun è talmente e stupidamente falsa che, senza considerare tutte le altre menzogne già smascherate, sarebbe sufficiente da sola per sbugiardarlo con chiunque abbia un minimo di razionalità e, addirittura, con chiunque tra i suoi succubi abbia conservato un briciolo di onestà intellettuale (merce rarissima tra quella gente).

Altri retroscena della campagna di odio perpetrata da Rathbun e dai suoi tirapiedi, nonché sulle sue alleanze scomode, stanno ora venendo alla luce e li renderemo pubblici passo passo.

Rimaniamo per ora sulla bugia epocale di Rathbun riguardo la bonarietà con Scientology della sua “nuova amica”.

Ribadiamo qui parte di quel che abbiamo già pubblicato 3 giorni fa per ricordare che la policy dichiarata ufficialmente sulla quale la Caberta opera riguardo Ron e Scientologyè la seguente:

Tutti i partiti democratici e le forze nella società devono avere la volontà di sostenere sia il lavoro dei commissari sulle sette delle Chiese, che quello di associazioni idealistiche affiliate e comitati di cittadini, facendo conoscere le pratiche oscure di Scientology e di contribuire a questo con misure simili a quelle adottate dal CDU, al fine di isolare questa organizzazione.

In particolar modo, le seguenti dottrine e pratiche di Scientology sono incompatibili con il programma del CDU:

1 - La Visione che Scientology ha dell’Uomo

1.1 - L’idea di Scientology di un essere spirituale senza corpo, che è la persona umana fondamentale e che prende possesso di un corpo di un essere umano solo dopo la nascita, non è compatibile con l’impegno del CDU a garantire una totale dignità e un illimitato diritto alla vita di ogni essere umano.

1.2 - L’idea di Scientology che la natura fondamentale dell’uomo sia “invariabilmente costruttiva e invariabilmente buona” è in conflitto con la visione Cristiana dell’Uomo, che per il CDU è il fondamento etico di una politica responsabile. Parte di questa comprensione è che “ogni uomo è soggetto a errore e colpa” (numero 11 del programma di base del partito). Questa visione previene il pericolo di una politica ideologizzante. La “Libertà Totale” dell’Uomo, come viene diffusa da Scientology, porta solamente a quella forma di ideologizzazione.

Scientology fornisce quindi in una forma estrema la dottrina della perfezione dell’Uomo, tipica dei regimi totalitari e propagata dal Nazismo e dal Real-Socialismo”. (vedi Ernst Fraenkel 1991, pagina 337-341)

Le promesse che l’organizzazione fa riguardo al possibile raggiungimento delle abilità umane sopra citate, sono all’antitesi con le dichiarazioni fondamentali del CDU relative alla natura di creatura dell’Uomo che sono: la sua limitatezza, la sua inclinazione all’errore, la sua colpa. All’unisono con le esperienze storiche delle democrazie e tradizioni occidentali tramandateci dalle Chiese Cristiane, il CDU avverte del pericolo dell’idealizzazione dei concetti di Uomo.

Questo documento era classificato come “Internal paper”, che non doveva essere divulgato al vasto pubblico, ma che in seguito venne reso noto da persone che dissentivano con queste posizioni.

In aggiunta a quanto già pubblicato e ribadito qui sopra, pubblichiamo un ulteriore estratto delle direttive che la Caberta ha ufficialmente adottato nel gestire la sua attività anti-Scientology

Si rende necessario fornire informazioni su vasta scala alla società riguardo agli effetti distruttivi di Scientology.

Le promesse che l’organizzazione fa riguardo al possibile raggiungimento delle abilità umane sopra citate, sono all’antitesi con le dichiarazioni fondamentali del CDU relative alla natura di creatura dell’Uomo che sono: la sua limitatezza, la sua inclinazione all’errore, la sua colpa. All’unisono con le esperienze storiche delle democrazie e tradizioni occidentali tramandateci dalle Chiese Cristiane, il CDU avverte del pericolo dell’idealizzazione dei concetti di Uomo.

Questa è la linea di condotta che ora Rathbun e i suoi complici stanno appoggiando dando sostegno alla Caberta.

Ripetiamo: Rathbun lo sapeva da lungo tempo, dato che è ben noto, e lui stesso lo ricorda, che ha “lavorato” per gli affari esterni della Chiesa. Colpevole, ignobilmente colpevole. Leggiamo, dalle parole di Ron, cosa Rathbun, Caberta e soci osteggiano.

Etica è Verità

La Ricerca dell’Anima da parte dell’Uomo

di L. Ron Hubbard

green face“Per un periodo di tempo incalcolabile, l’Uomo è stato impegnato in una ricerca.

Tutti i pensatori di tutte le epoche vi hanno contribuito con le loro opinioni e le loro considerazioni. Nessuno scienziato, nessun filosofo, nessun leader ha mancato di esprimere un commento su questo fatto.

Miliardi di uomini sono morti per un’idea o per un’altra riguardo a questa ricerca. E nessuna civiltà, potente o povera, in tempi antichi o moderni, è perdurata nel tempo senza combattere su questo terreno.

L’anima umana è stata, sia per culture civilizzate che per quelle barbare, un’inestinguibile fonte di interesse, attenzione, odio o adorazione.

Dire che ho trovato la risposta a tutti gli enigmi dell’anima, sarebbe inesatto e presuntuoso. Screditare quelli di cui sono venuto a conoscenza senza renderlo noto, dopo averne osservato i benefici, sarebbe un peccato di omissione contro l’Uomo.

Dopo decenni di ricerca e riflessione e dopo anni di pubblica attività, durante la quale ho osservato il materiale all’opera e ne ho visto i risultati, posso annunciare che la risposta a quel mistero,  a quell’enigma, a quel problema – l’anima umana – deve risiedere nella conoscenza che ho sviluppato, poiché tra le mie mani e quelle di altri ho visto riabilitarsi la parte migliore dell’Uomo.

A partire dal momento in cui ho creato il primo Clear, mi sono ritrovato, con una certa riluttanza, completamente fuori dal regno della conoscenza scientifica. Devo ammettere che abbiamo raggiunto il punto di fusione in cui si incontrano scienza e religione ed ora dobbiamo smettere di fingere di aver a che fare soltanto con scopi materiali.

Non possiamo avere a che fare con la sfera dell’anima umana ignorando questo fatto. Troppo a lungo l’uomo ha perseguito questa ricerca perché la sua felice conclusione venga soffocata da termini vaghi e scientifici.

La religione, non la scienza, ha portato avanti attraverso i millenni questa ricerca, questa guerra. La scienza ha quasi inghiottito l’Uomo con un’ideologia che nega l’anima, un sintomo del fallimento della scienza in tale ricerca.

Non si possono rinnegare gli uomini di Dio che tentarono, in epoche passate, di liberare l’Uomo dalle tenebre.

Noi, in Scientology, apparteniamo alle schiere dei ricercatori della verità, non alla retroguardia degli artefici della bomba atomica.

Anche la scienza, tuttavia, ha svolto il suo ruolo in questo impegno. La fisica nucleare, nonostante i crimini che essa compie contro l’Uomo, potrebbe pur sempre riscattarsi, poiché è stata di aiuto all’Uomo nel trovare quell’anima che la stessa scienza gli aveva quasi sottratto.

Nessuno Scientologist può facilmente chiudere gli occhi di fronte ai risultati che ottiene oggi o non considerarli superiori alle tecniche materialistiche che usava in precedenza. Poiché possiamo sapere, fra le altre cose, che l’anima umana, una volta liberata, è l’unico fattore terapeutico efficace che abbiamo. Ma le nostre mete, a prescindere dai miracoli che oggigiorno conseguiamo per il corpo, superano la salute fisica e migliorano l’uomo.

Scientology è la scienza del sapere come sapere. Ci ha insegnato che un uomo è la sua anima immortale.  E non ci permette altra scelta se non annunciare al mondo, indipendentemente da come esso lo recepisca, che la fisica nucleare e la religione si sono date la mano e che noi in Scientology realizziamo i miracoli in cui l’Uomo, durante tutta la sua ricerca, ha sperato.

L’individuo può odiare Dio o disprezzare i preti. Non può però ignorare l’evidenza di essere la propria anima. Così abbiamo risolto il nostro enigma e scoperto che la risposta è semplice.

L. Ron Hubbard – Fondatore
(dal libro “Scientology: Una Nuova Ottica sulla Vita”)


Per leggere i commenti all'articolo sul vecchio blog visita questa paginai.

Per continuare a commentare l'articolo vai al forum.

Pubblicato in: