Se la luna sorridesse

volto di ragazza

«Beh, il tono e l’emozione non hanno niente a che vedere con la conoscenza. L’autorità non ha niente a che vedere con la conoscenza. Le cose che io vi dico che sono vere, non sono vere perché ve lo dico io. E se si scoprisse che qualcosa che io vi dico, o abbia mai detto, differisce dall’osservazione individuale (purché si tratti di un’osservazione corretta), allora quel qualcosa non sarebbe vero! Il fatto che io dica che sia vero o meno non ha importanza. Capite?»

L. Ron Hubbard
(Conferenza 15 Luglio 1957 “Scientology e la conoscenza efficace”)

Ammetto di non essere un’esperta in condominio (ndr: si riferisce al blog squirrel), però è testato che sono un asso nel maneggiare il bank, quindi spero di essere scusata per la mia mancanza di impegno sullo studio del condominio.

La cosa che mi sta colpendo è questo bisogno che hanno, persino il signor Guido, di dimostrare che L. Ron Hubbard non era perfetto o che il Ponte non porta dove si pensava dovesse portare.

Questo mi fa supporre che avessero l’attitudine di pensare poco con la loro testa, e che avessero la tendenza a credere alla Befana.

Non mi risulta che Ron si sia mai venduto per perfetto e mi risulta che, da qualche parte, lui abbia scritto che “far fare questi livelli OT è una piccolissima e remota possibilità”.

Mi risulta che L. Ron Hubbard fosse ben consapevole di quali fossero le pietose condizioni in cui versa il genere umano.

Mi risulta anche che, letto come deve essere letto, in tutto il suo creativo e giocherellone splendore, L. Ron Hubbard è di un’umiltà commovente.

Ma la cosa più importante è che Ron non ha mai ordinato e scritto che doveva essere seguito pedissequamente. Anzi!

«La maggioranza dei nostri dati è fondata sulla solida base dell’osservazione. E la vostra abilità di conoscere il soggetto è la vostra abilità di guardare. Né più né meno.»

L. Ron Hubbard
(Conferenza 15 Luglio 1957 “Scientology e la conoscenza efficace”)

E’ fin troppo ovvio che chi va in classe a studiare per studiare non potrà mai trarre dei benefici effettivi.

Per avere la capacità di assimilare veramente la conoscenza che Ron ci ha trasmesso, si deve prenderne un pezzetto alla volta ed applicarlo nel proprio interagire con le dinamiche. Applicarlo veramente. Applicarlo nell’aiuto pratico delle persone sofferenti che si hanno attorno.

Allora sì che si alza il livello di necessità e si impara ad osservare, elaborare i dati, usarli al fine di ottenere una risoluzione delle sofferenze altrui, oltre che le proprie.

Così facendo, giorno dopo giorno, anno dopo anno, si diventa sempre più efficienti ed OT, perché la verità è che i dati di Ron, applicati veramente, ti rendono OT.

Fare il “PC professionista” vita natural durante, bene che vada, ti porta a stare bene.

Purtroppo, fin troppo spesso, ci troviamo alle prese con persone che bazzicano dal millennio scorso e che, ad esempio, non sono in grado di applicare una condizione di etica alle loro attività.

A chi diamo la colpa di questo? Alla Chiesa? Agli staff? A Miscavige? Quanta pazienza!

Lo dico senza nessun livore, anzi, il dispiacere che provo lo sanno qui, dietro le quinte: il condominio è veramente una tristezza distruttiva ed esagerata. Cosa stanno cercando di risolvere?

Gli strumenti per diventare degli esseri di valore sono alla portata di tutti. Si trovano all’interno dei libri e delle conferenze di Ron. Può essere che qualche virgola sia poco curva, o qualche punto sia un po’ sbavato, ma porca la miseria, puoi salvare persone veramente disperate, usando quello che c’è lì dentro.

La cosa bella è che quando lo fai veramente, i regali che ricevi sono di valore infinito: fiducia, amore, stima per te stesso. Non è poco, è la strada che porta fuori. E la strada che porta fuori, conduce verso una sempre maggiore semplicità.

«Ora, la prima cosa che dobbiamo sapere, riguardo a Scientology, è che raggiungendo la semplicità otteniamo un beneficio. Raggiungendo la semplicità otteniamo un beneficio.»

L. Ron Hubbard
(Conferenza 15 Luglio 1957 “Scientology e la conoscenza efficace”)

Già! Il punto è che la semplicità si raggiunge passando attraverso ad un oceano di complessità.

Inutile girarci attorno, Ron era al di là della nostra portata e non potremo mai avvicinarci alla sua Grandezza, se continueremo a “leggere” i suoi scritti con un atteggiamento tristemente nobile da aristocratici decaduti, che non possono ammettere la propria imbecillità ed hanno bisogno di sentirsi grandi, creandosi l’illusione di passati eroici alla “braccio destro di Ron”.

«L’intero soggetto diventa immediatamente comprensibile fin dall’inizio semplicemente così: la semplicità di osservazione, la semplicità della comunicazione stessa, ed essa solo, è funzionale e porterà l’uomo dal fondo alla vetta. E l’unica cosa che sto cercando di insegnarvi è: guardare.»

L. Ron Hubbard
(Conferenza 15 Luglio 1957 “Scientology e la conoscenza efficace)

Quando si ha la realizzazione che è semplice così, non si hanno più dubbi su da che parte stare.

Per diventare “indipendenti” si deve aver applicato molto poco questa conferenza di Ron. Ci vuole un impegno veramente grande per andare avanti con comunicazioni false e codarde, per non essere in grado di dire apertamente alla propria Org quello che si pensa, per fingere di dargli appoggio mentre si va in seduta a “metà prezzo”, portandosi dietro tutto il film di Marty Rathbun, con relativo tradimento.

«Sto semplicemente cercando di mostrarvi che ogni volta che abbiamo avuto successo, è stato nella direzione di una comunicazione diretta. E quando il processing e l’addestramento hanno successo, portano a una comunicazione più diretta. Perciò la via d’uscita è caratterizzata da semplicità e osservazione diretta.»

L. Ron Hubbard
(Conferenza 15 Luglio 1957 “Scientology e la conoscenza efficace”)

Cosa ci vorrà mai per avere una comunicazione diretta e dire chiaramente i propri disaccordi alla propria Org, laddove non si è d’accordo? C’è il lupo cattivo che ti può mangiare in un boccone?

Chi se ne frega! Questo posto sta diventando sempre meno sicuro. Capisco che ci vuole ancora un po’ perché sia evidente, ma insomma già così, come siamo messi a livello di società, secondo me ce n’è a sufficienza per decidere di tornare in PT!

«La cosa di maggior valore che un thetan possieda, è il suo spirito di gioco. Il suo spirito di gioco è la sensazione che il gioco dà, non si tratta semplicemente di energia. E' una sensazione formidabile. Se un individuo si trova qua sulla Terra, lo ha praticamente perso del tutto.»

L. Ron Hubbard
(CORSO DEL DOTTORATO DI FILADELFIA)

Esatto! Scientology deve essere presa come un gioco. Maneggiare un bank deve essere un gioco. Guai a prendere “seriamente” un’attività altamente creativa, come questa meravigliosa Dinamica.

Il modo corretto per viverla felicemente è essere responsabilmente su gioco e coinvolgere anche gli altri, a vincere in questo gioco.

Fare diversamente, drammatizzare il “chiarimento”, porta a una pena molto pesante: la compulsione alla “indipendenza”.

Con Affetto

Auditor


Per continuare a commentare l'articolo vai al forum.

Pubblicato in: 
22

Commenti

Ritratto di Laura T.

Bellissimo! Questa è la strada che percorrerò, verso una maggiore efficienzaSmile

Ritratto di antonella

Esatto come la mettono loro Scientology è una bacchetta magica senza impegno da parte della persona...
O essere uno Scientologist significa "avere tutto a posto"....
In questo Universo?
Mi sembra un po' mistico!!!
E' una chance di fare qualcosa a riguardo alcuni la prendono altri no:
Ma dare la colpa a Scientology o a LRH, o a David Miscavige, mi sembra come dare colpa a Dio o ad altre entità.....
Insomma l'antitesi di essere uno Scientologo, o peggio ancora l'antitesi di essere un'individuo,
Non so come dare la colpa a LRH, a COB RTC, agli staff possa dare giovamento a queste persone.
Contenti loro

Ritratto di Anvedio

Ribadisco quanto scritto sulla pagina di E&V di Facebook:

Che succede quando si perde la lealtà verso i propri ideali, si abbandona la semplicità per incapacità di affrontare le proprie responsabilità, si abdica alla proporia posizione di causa, si eleggono gli altri quali responsabili di tutti i propri guai, si perde il rispetto per sé e ci si dedica al tradimento continuo di chi si considerava amico?

Beh, si diventa inquilini del "condominio" degli squirrel. Smile

Ritratto di Rolando

A equo canone? Laughing

Aggiungerei che, se questi signori eleggono Miscavige a causa dei loro guai, alla fine la valenza vincente è la sua.
Non c'è altra via che riscoprire la propria responsabilità al riguardo, ma non come motivatore giustificante tipo: "Ho sbagliato a fidarmi, la colpa è mia. Ma adesso non mi fregano più!".

Troppo facile. C'è una bella differenza tra responsabilità e colpa.
Com'era quella bella frase citata da Thrutraider? 

Rollo 

Ritratto di Auditor

" Non potrò mai avere una Scientology migliore di quella che riuscirò ad incarnare in me stesso e con cui aiutare me stesso e gli altri". Laughing

Ritratto di Rolando

Ecco, appunto quella, grazie Auditor.

Che cavolo di Scientology "incarnavano" costoro, visto che l'hanno praticata per decenni nella Chiesa e ora sostengono che quella Scientology gli fa schifo? Se facesse così schifo significherebbe che loro l'hanno "incarnata" proprio male.

Io sono consapevole che possiamo sempre migliorare, come penso ne siano consapevoli tutti gli scientologist responsabili. La reazione a questa consapevolezza è di rimboccarmi le maniche e darmi da fare per avere una Scientology migliore. Fare diversamente e continuare a criticare è sintomo del non essersi presi responsabilità. Quando poi si arrabbiano e sprizzano malignità, risentimento e odio, dimostrano ancor meglio di esser pieni di overt: la presenza di HE&Rs (Human Emotion & Reactions = Emozioni e Reazioni Umane) è un chiaro indicatore di bassa responsabilità.

L'attività dei cosiddetti "indipendenti" è un'istantanea della loro out ethics personale.
Rollo 

Ritratto di Auditor

Non so se posso Anvedio, ma vorrei ringraziare in anticipo "Mirko", naturalmente il mio amico. Non importa quanto profondo sia il baratro nero in cui uno è scivolato, la propria integrità può essere sempre riportata al suo splendore originale. Chi è senza peccato scagli la prima pietra. Naturalmente persistere nella distruttività non è giustificabile nè perdonabile in futuro, come mi insegna MorcicCool

Ritratto di Anvedio

Certo che puoi. Mica stai parlando del Mirkodelblippo del condominio, ma dell'altro di cui mi ha parlato Davide che sta affrontando le sue responsabilità con le lattine in mano. Laughing

Ritratto di marco

grazie auditor sei un grande essere

Ritratto di Auditor

Marco, detto da te, lo puoi immaginare quanto mi può fare felice e colgo l'occasione per scusarmi se a volte non sono stata all'altezza. Purtroppo abbiamo un bank pesante da maneggiare, però cavolo, con la Tech di Ron, quando l'hai maneggiato è proprio bello aspirare alla felicità del mondo tutto, isole comprese, anche la SardegnaLaughing

Ritratto di Claudio Cohen

Proprio un bell'articolo! Brava Auditor! 

Ritratto di Tonhl

Grande Auditoressa... bell'articolo!!!
La vita è un gioco....e và giocato!!
Io non sono mai stato "serio" non ho mai avuto tutte queste saghe mentali riguardo alla "serietà" ecc. ecc.
E' vero ciò che è vero per te
Questo è ciò che applico sempre nella mia vita.
Guarda caso però quello che dice Ron....è sempre vero per me....ehehehe Laughing

Ritratto di Anvedio

Io ho già tanto, ma taaaanto lavoro, senza dover fare anche il  censore dei commenti, specialmente degli utenti più esperti. Grazie per l'auspicata collaborazione.

Ritratto di Tonhl

ahah è vero è vero Anvedio... e th'ai ragione!!

A voltre mi parte il blip, del blip poi i blippi blippici del blippardo blipparolo e blippide del blip blop balip!

PS: le SAGHE mentali è tanta roba.... AHAHAHAHAHAH

Ritratto di Sergio-08

Bell'articolo. Complimenti all'autore e alla redazione.

Ho notato un cambiamento decisamente in meglio negli articoli dell'Auditor. Erano buoni anche i primi, ma negli ultimi due o tre si nota un'evoluzione in meglio e una fliudità theta di comunicazione che, se fossi uno squirrel, mi andrei a nascondere. Laughing

Azzeccatissimo il commento di Rolando. Gli squirrel indipendenti si lamentano. Questo è ciò che fanno, lamentarsi, protestare, criticare, malignare ei arrabbiano. Chiediamoci perché, specialmente considerando chi sono e con chi si aggregano.
Sergio 

Ritratto di Monaco

Già, se puoi guardi quel che scrivono sui loro blog: una continua critica cavillosa (ovviamente marca Ratbun) su tutto e su tutti, su entrambi i blog. Le uniche cose positive sono quelle che dice Rathbun, che ovviamente sono inesistenti.
I RattoLugloieschi pubblicano bollettini (rubati) e li reinterpretano a loro uso e consumo.
Facchinetti che si lamenta del fatto che Ron ha sbagliato creando la Sea Org = Ron ha sbagliato fin dal 67 e lui ha capito tutto, tranne Scientology.
Natter, criticismo, lamenti, maledizioni, denigrazione. Insomma dei ladri molto ciarlieri e cialtroni.

Ritratto di Motoperpetuo

E' come dice l'Auditor: questa è gente che aveva "l’attitudine di pensare poco con la loro testa, e che avessero la tendenza a credere alla Befana".
Ma è anche peggio di così. Questa è gente che ha fatto danni e casini da sempre, che non si sono mai realmente rimboccati le maniche e che ora si lamentano perché le mete di Scientology non sono ancora state raggiunte.
Persone che su tali mete non hanno mai lavorato e forse nemmeno mai creduto. Man mano che le loro vere identità emergono si vede che sono proprio un'accozzaglia di vuoti a perdere inquinanti.

Ritratto di MSV

Non a caso quando glielo dici si incavolano e scirvono a E&V per lamentarsi oppure scrivono commenti risentiti sui loro blog. Ma come, non sono loro i veri depositari della conoscenza? Un cuore puro non dovrebbe essere turbato se qualcuno gli dice: ladro, stai rubando cose preziose che non sono tue.
La domanda corretta sarebbe: un withhoild è stato quasi scoperto? Smile 
Michele 

Ritratto di Anvedio

E sapessi quanto sono volgari, offensivi e incavolati nelle email che scrivono. Laughing

Ritratto di massimo franceschini

Articolo molto bello e theta!
Brava!
ARCiao a tutti!

Ritratto di Auditor

Benvenuto Massimo, sono contenta che ti sia piaciuto!

Ritratto di Alessandra

Ciao auditor, pass... bell'articolo davvero e concordo che migliori sempre di più.
Ciao