Thomas Ferrari lascia gli squirrel

CONTRO-ESODO ESTIVO – PARTE QUARTA

Continua la serie degli abbandoni del gruppo degli squirrel indipendenti. Anche Thomas, Scientologist italiano, come quelli che l’hanno preceduto, era rimasto turbato dall’entheta che gli squirrel gli avevano propinato. Approfittando di un suo momento di debolezza, lo hanno marcato stretto, sommergendolo di entheta, per convincerlo a lasciare la Chiesa e unirsi al loro gruppetto di spandiletame. Fortunatamente Thomas è stato capace di rivedere i suoi errori e ha trovato nella Chiesa chi gli ha dato aiuto per tornare sui propri passi. Nel suo annuncio Thomas spiega come la trappola squirrel ha funzionato con lui e come se ne è liberato. Etica e Verità

“Non crearti pensieri troppo articolati per costruire la TUA GIUSTIFICAZIONE, credimi, è sufficiente leggere ciò che dice Ron e capirai che gli Indipendenti sono un gruppo di soppressivi.”

Thomas Ferrari

ThomasMi chiamo Thomas Ferrari, seguo Scientology dal 2005 perché ho capito che poteva essere la strada che mi avrebbe portato a migliorare la mia vita. Nel corso di questi anni ho avuto tanti miglioramenti spirituali perché ho studiato e ricevuto auditing. Sono anche entrato nello staff ed ho approfondito la conoscenza dell’ambiente della Chiesa di Scientology, dove ho capito che c’era la possibilità concreta di avere i successi che avevo sempre sognato.

Poi è accaduto qualcosa …

Voglio raccontarti la mia esperienza vissuta all’interno degli squirrel, per mia fortuna di breve durata.

Sabato 26 febbraio 2011, ho ricevuto una mail da una persona anonima. Incuriosito ho cliccato su un link contenuto in quella mail e mi sono trovato in un sito squirrel, ho pensato subito che si trattasse di una comunicazione che arrivava dalla Chiesa di Scientology e questo mi ha tratto in inganno.

Ho visto un video che era un’ intervista rilasciata da uno squirrel. Mentre ascoltavo le dichiarazioni di Rathbun non ero turbato, al contrario ho pensato di aver compreso “il motivo” per cui la mia vita non stesse andando per “il verso giusto”. In verità non volevo confrontare le vere motivazioni: stavo facendo atti overt ogni giorno, ero senza un lavoro, non applicavo alcuna tech e non stavo neanche disseminando Scientology.

E’ stato veramente diabolico fare leva sui problemi che non stavo risolvendo, farmi intravedere una “soluzione” – sapevo che quella NON ERA LA MIA soluzione – ma mi sono aggrappato ad essa e … mi sono sentito molto meglio!!! SOLLEVATO!

E’ stato l’inizio della caduta in una spirale discendente, ho cominciato a commettere atti soppressivi, overt contro di me e contro altri e sono rimasto dentro questa rete e non è piacevole, mi dicevo: chi ti darà il coraggio di uscirne, ora? Con una reazione a catena, le persone scientologist vicine a te vengono influenzate …

A questo punto dovresti scegliere il maggior bene per il maggior numero di dinamiche. Dovresti. Invece per pigrizia, ragionevolezza, ignoranza della policy di Ron, vai avanti.

Questi squirrel dicono che la Chiesa di Scientology vieta ai suoi fedeli di andare su internet, come sono bravi a buttare FUMO NEGLI OCCHI degli SPROVVEDUTI!

Su internet ci sono sempre andato senza problemi, si tratta di uno strumento di comunicazione e informazione come i giornali o la TV. Ovviamente e per mia fortuna non sono naturalmente attratto dall’entheta e questo lo sanno questi indipendenti e così usano internet in modo ingannevole, usando abili messinscene per farti cadere nella loro trappola, girando e-mail agli scientologist che, in buona fede, leggono e se si trovano, come mi sono trovato io, con i rudimenti out,  ci cadono in pieno!

Nel particolare stato d’animo in cui mi trovavo, era un’ancora di salvezza per me credere a degli SP squirrel. Ho lasciato che facessero leva sui miei punti deboli andando in accordo con loro. Tutto qui.

Mi rendo conto solo ora che gli squirrel non creano nulla da soli, sono semplicemente dei parassiti della Chiesa ed usano le sue potenti linee di comunicazione theta per inserirsi con il loro entheta.

Capisco anche che in quel momento non ho seguito ciò che dice Ron, ossia non ho applicato Mantenere Scientology in funzione. Così ho accettato come vere cose di cui non avevo la minima realtà, di cui non sapevo nulla.

Perché?

Per pura pigrizia, perché non avevo voglia di sentire la versione della Chiesa al proposito, non me la sono sentita di fare una telefonata per avere le corrette informazioni, che stupido!

Successivamente ho scoperto, confrontando tutto ciò che ho letto nel blog con i dati veri, che ciò che questo squirrel (Rathbun) afferma sono bugie, che lui era responsabile degli atti di violenza ai danni dello staff e che per questa ragione è stato dichiarato dalla Chiesa.

A quel punto mi sono messo in contatto con Omar Marsiglia che era anche più fuori etica di me, ho fatto natter con lui e abbiamo fatto “comunella”.

Siamo andati ad una riunione di un gruppo di SP, posso dire che loro sono proprio l’esempio di tutto ciò che non è Scientology. Da ciò che ho potuto vedere coi miei occhi queste persone fanno solo natter. Invece di essere causativi, queste persone insistono sul criticare questo e quello e discutono tra loro solo riguardo a quanto loro stessi sono effetto.

Arrivati al ristorante, ho conosciuto alcune persone appartenenti al gruppo. Le persone che ricordo di aver conosciuto in quella occasione sono:

Tiziano Marzotto, Guido Minelli e la moglie, il figlio di Minelli e la moglie che erano lì col figlio ed altri di cui non ricordo il nome. Inoltre Davide Masserini, Claudio Lugli insieme alla moglie Renata, Ignazio Tidu.

Per esprimere quello che ho provato in quella circostanza, trovandomi a contatto con queste persone, posso dire che mi sentivo a disagio, il tono delle persone, me incluso, era fasullo. Li vedevo ridere in modo innaturale e glee, sembravano contenti ma in realtà, e lo vedo solo ora, il loro vero tono era ostilità nascosta.

In quel momento mi arrivavano delle intuizioni su quello che in realtà stava accadendo, ma non facevano presa su di me, era come se mi si chiudessero gli occhi, come se il pensiero razionale si fosse spento e io non ero più me stesso.

Anche se avevo sprazzi di razionalità ancora in funzione, non riuscivo a dar loro la giusta importanza e mi sono lasciato trasportare dalla situazione.

Sono sicuro che quello che è accaduto a me non sia un caso isolato, penso che anche altre persone lì presenti stessero vivendo la stessa esperienza alterata che provavo io e mi auguro che questo racconto risvegli ciò che di buono è ancora in loro.

Per quanto mi conosco, so che le mie intuizioni non funzionano in un ambiente di tono basso. Non voglio con questo diminuire la mia responsabilità ma solo sottolineare quanto vasto possa essere il contagio dell’aberrazione e quanti errori si commettono in presenza di soppressione, fino a spegnere il lume della ragione.

Eravamo lì tutti insieme e non vedevo l’ora di andare via. Ad un certo punto parlando con Claudio Lugli, lui mi ha chiesto che lavoro facessi, gli ho risposto che per il momento non facevo nulla ma che mi piace scrivere poesie, lui gelando la comunicazione e bloccando qualsiasi ARC mi fa: ”L’arte non paga”. Non ho più voluto parlare con lui.

Questo ha aumentato ulteriormente il mio desiderio di andarmene e la mia sensazione di disagio. Non provavo affinità vera per nessuno dei presenti.

La “riunione” si è spostata a casa dei Lugli a Brescia e lì la routine è continuata, natter su natter. Con queste premesse non vedo quali siano le loro reali intenzioni se non quelle di ‘raccontarsela’ e fare accordo di bank e non vedo quale sia la policy, il bollettino o pezzo di tech che queste persone stiano applicando.

In seguito siamo ritornati nel Pavese e Omar, la sua famiglia ed io abbiamo cominciato ad organizzarci perché Omar voleva aprire un gruppo. Inoltre abbiamo anche parlato della possibilità che uno di noi andasse a Brescia, non ricordo se a casa di Minelli Guido o Lugli Renata, a studiare per diventare Supervisore in modo che potessimo aprire il nostro gruppo a Rivanazzano, in provincia di Pavia, presso l’abitazione di Omar. Sapevo che questo era squirrel, quale HCO ci avrebbe seguito?

Ovviamente con queste basi di partenza un ufficiale di etica non è molto ben visto, semmai diventa un ostacolo.

Omar si è comportato con me in modo oppressivo, con quel suo modo di fare prepotente e presuntuoso, un vero SP.

Qualche giorno dopo, spinto anche da Omar, che insistentemente mi chiedeva di far pubblicare la mia dichiarazione di Indipendenza, l’ho preparata e inviata al sito per pubblicazione. Un grande atto SP.

Sono responsabile per quello che ho fatto. Le persone sopra menzionate sono quelle che mi hanno influenzato. Queste sono persone la cui opinione non ha alcuna importanza ed il cui livello di tono è proprio basso se consideriamo ciò che sta accadendo ora in Scientology, le cui attività stanno portando grande sanità nella società e in un momento in cui è richiesto di essere dedicati.

Posso dire di essere stato uno di loro e che ho avuto le loro stesse idee, eccetto che applicherò etica e giustizia a me stesso e posso vedere le intenzioni di LRH invece di distorcere ciò che dice Ron per adattarvi i miei motivatori e le mie giustificazioni.

A seguito di questa decisione (di abbandonare la Chiesa) mi sono balenati molti dubbi, uno di questi è di non aver accumulato abbastanza dati per giudicare in modo definitivo questa situazione, cioè valutare senza avere tutte le informazioni, anche quelle della Chiesa.

Dopo il mio gesto sconclusionato in cuor mio mi aspettavo di essere chiamato dalla Chiesa di Scientology di Milano ed infatti qualche giorno dopo mi hanno chiamato per un incontro, durante il quale ho avuto modo di leggere riferimenti di Ron e vedere documenti che dimostravano la cattiva fede e la falsa informazione fatta dal sito di questi soppressivi.

Ho potuto leggere, documentandomi, alcuni riferimenti di Ron che, al contrario di quanto dicono queste persone, validano quello che fa ed ha fatto la Chiesa perché è allineato con le intenzioni di Ron delineate in quei riferimenti che ho studiato. Mentre le azioni degli squirrel sono direttamente opposte a molti, parecchi riferimenti.

Dal momento che le informazioni fornite da questo gruppo sono false ho iniziato a fare i gradini necessari per rientrare a far parte ancora della Chiesa.

Chiedo scusa anche a Mr. David Miscavige per averlo screditato ed aver messo in cattiva luce il suo nome e le sue azioni; sono stato troppo frettoloso nel giudicare definitivamente la situazione e voglio che questa mia testimonianza possa venir usata con altri Scientologist affinché non cadano nell’inganno del sito di questi soppressivi o di qualunque altra attività che abbia lo scopo di sviare le persone dal Ponte, quello vero, attraverso false informazioni e testimonianze che fanno credere che la strada giusta sia un’altra. Questo inganno viene portato avanti in modo subdolo, usando la tecnologia ed il nome di Ron per attaccare il management della Chiesa.

Quindi vorrei comunicare alle persone che si trovano nella condizione di decidere tra due gruppi di informarsi bene sui vari e veri obiettivi e intenzioni che hanno in modo da avere un quadro ampio e completo e prendere una decisione che faccia il maggior bene per il maggior  numero di dinamiche.

1) Non fare squirrel quando applichi le condizioni.

2) Ti chiedo di osservare a che punto della scala del Tono stanno operando questi individui esaminando le loro azioni.

3) I riferimenti di Ron sono chiari, basta leggerli e seguirli. Leggi la HCO PL 23 dicembre 1965RB ‘Atti soppressivi, soppressione di Scientology e degli Scientologists’.

Organizzare un gruppo scissionista? E’ un atto soppressivo.

Attacchi al management della Chiesa? Sono atti soppressivi.

Cito dalla policy; sono atti soppressivi:

“Cercare di operare la secessione di un’area di Scientology e negarle un’autorità propriamente costituita per conseguire profitto personale, potere personale o “per salvare l’organizzazione dai funzionari superiori di Scientology”

o

“Spargere dicerie malvagie per distruggere  l’autorità o la reputazione dei funzionari superiori o delle figure principali di Scientology, oppure per “salvaguardare” una posizione”

o

“Organizzare un gruppo scissionista per deviare dalle pratiche di Scientology, pur continuando a dar loro il nome Scientology oppure dando loro un altro nome”.

E potrei continuare … la policy citata sopra contiene la descrizione di molti atti soppressivi che gli squirrel commettono ogni giorno. Come fanno ad andare in session avendo questi crimini sulla coscienza?

Qui la questione è semplice: O SEGUI LA POLICY DI RON O NON SEI D’ACCORDO CON RON!!!

Non c’è altro da dire per me. Quando ho letto quella policy tutto è diventato molto semplice e la scelta è stata immediata.

IO STO CON RON E CON LA CHIESA DI SCIENTOLOGY !

Non crearti pensieri troppo articolati per costruire la TUA GIUSTIFICAZIONE, credimi, è sufficiente leggere ciò che dice Ron e capirai che gli Indipendenti sono un gruppo di soppressivi.

Non fare come ho fatto io, sentiti libero di contattare un Ufficiale di Etica della tua org locale se hai dubbi, se vuoi dei chiarimenti, se qualcosa non ti è chiaro e vedrai che, come è successo a me, quella persona potrà aiutarti veramente.

Cordialmente,
Thomas Ferrari


Per leggere i commenti all'articolo sul vecchio blog visita questa pagina.

Per continuare a commentare l'articolo vai al forum.

1

Commenti

Ritratto di dario

se le cose stanno in questo modo allora BENTORNATO!!