Tony Ortega perde il posto

 

tony ortega

Tony Ortega è il porno-giornalista che da 17 anni scrive pettegolezzi e notizie false su L. Ron Hubbard e Scientology. Amico di Marty Rathbun e della sua cricca ha pubblicato i suoi cosiddetti articoli sul giornale online Village Voice, per il quale Ortega lavorava come redattore capo da 5 anni (vedere anche "Rathbun- dichiarazioni pubbliche contro Scientology").

Questo giornale trae profitto principalmente da “Backpage.com”, il più ampio sito internet esistente di inserzioni per adulti. Village Voice è da lungo tempo accusato e indagato dalle autorità con l’accusa di traffico sessuale di ragazze minorenni (vedere "Traffico sessuale di 117 minorenni").

Decine di inserzionisti come American Airlines, Best Buy, AT&T, Pfizer, Miami Dolphin, eccetera, hanno tagliato i ponti col Village Voice quando il porno-traffico illegale del giornale è stato reso noto.

Ma, né il passato di nemici di Ron e di Scientology, né le loro attività immorali hanno impedito a Marty Rathbun di avvalersi di questo covo di pornografi per diffondere il suo “verbo” per attaccare la Chiesa di Scientology per mesi e mesi.

Centinaia di articoli contenenti le bugie più diffamanti e indecenti sono stati pubblicati sul sito del Village Voice e riverberati sul web e su altri media per condurre la campagna diffamatoria di Rathbun . Anche i suoi tirapiedi italiani hanno pubblicato decine e decine di articoli provenienti dal Village Voice sul blog gestito dai Lugli.

Ma ora i nodi vengono al pettine e Tony Ortega è stato licenziato dal Village Voice. In un tentativo di attutire il colpo, venerdì scorso 14 settembre, Ortega ha annunciato che lascerà il giornale per scrivere un libro su Scientology usando i 465 articoli entheta che ha pubblicato su quel giornale.

Ma la vera storia è trapelata sui media che ieri hanno pubblicato quali sono i veri motivi dell’allontanamento di Ortega dal giornale. E’ il caso di The Observer che in un ampio articolo (http://observer.com/2012/09/tony-ortega-out-village-voice/) ha scritto:

“Ortega ha attribuito la sua partenza al desiderio di traformare in un libro i 465 articoli che ha pubblicato riguardo Scientology, (…) ma fonti che sono a conoscenza della situazione hanno riferito a The Observer che l’uscita di Ortega dal Voice non è stata una sua decisione”.

“… un ex impiegato ci ha riferito che la sua accanita ricerca di scoop riguardo la chiesa sarebbe stata una distrazione durante gli ultimi mesi passati al giornale”.

“Era sempre più ossessionato con Scientology ed ha trascurato praticamente tutti I suoi doveri editoriali nel giornale. Talvolta ometteva perfino di fare l’editing dei servizi”.

Il licenziamento di Ortega è solo l’ultimo di una serie e The Observer riferisce che:

“Queste partenze avvengono dopo un brutta estate per il Voice. In agosto quattro membri della redazione sono stati licenziati. Il giornale si è dovuto destreggiare con problemi legali in aumento e problemi politici per l’attività del loro portale Cackpage.com classificata ‘per adulti’, che negli ultimi anni è stata una fonte essenziale di entrate per Village Voice Media”.

A quanto pare I nodi sono arrivati al pettine per questo pornografo e per il giornale scandalistico per cui ha lavorato per anni.

Giornalisti come Tony Ortega fanno razza con altri come Childs e Tobin del St. Petersburg Times, Cooper della CNN, Sweeney della BBC, Wright del The New Yorker, Piccini di Libero, Numa della Stampa, Zucconi di Repubblica.

Pennivendoli prezzolati che si prestano per interesse a condurre campagne diffamatorie basate sulle menzogne e i pettegolezzi di personaggi come Rathbun. Ma i nodi vengono al pettine immancabilmente.

Giudicate voi quale attendibilità possono avere le storie pubblicate dagli squirrel sui loro blog provenienti dalle notizie stampa di questi mercanti del caos.

Etica e Verità


Per commentare l'articolo vai al forum .

Personaggi: