Un messaggio da Pier Paderni

Vista l’importanza dell’argomento e del personaggio coinvolto, pubblichiamo qui un commento che Pier ha voluto lasciare sul blog in relazione alle e-mail che, nel settembre 2010, alcuni  squirrel hanno diffuso abusando del suo nome (vedere qui: “Una banda di squirrel e delinquenti”).

Avevamo pubblicato la pagina che spiegava i fatti e informava della sua denuncia, e Pier aveva diffuso ai suoi amici un’e-mail che correggeva le false informazioni che questi manigoldi avevano diffuso. Ma non è dato sapere quante e-mail costoro abbiano spedito, né quante persone abbiano letto il nostro primo articolo del 18 aprile 2011. Per questo riteniamo doveroso, verso Pier e verso gli Scientologist che hanno ricevuto l’e-mail contraffatta, dare il giusto risalto a quanto Pier ci ha scritto.

– Etica e Verità

Pioer PaderniPenso sia giusto chiudere il ciclo pertinente all'azione, alquanto vile e ignava, di colui/coloro che - alcuni mesi fa - hanno falsificato il mio indirizzo e-mail usandolo per diffondere una dichiarazione, che hanno firmato con il mio nome, ma che non è mai stata nel mio universo.

Sono appropriate per costui/costoro le parole del Poeta: "Non ti curar di loro, ma guarda e passa." (Dante Alighieri, Inferno - girone degli ignavi)

Sono un Membro Fondatore della Chiesa di Scientology in Italia e sono stato parte, fin dal maggio 1975, di quel drappello di coraggiosi che sfidando l'impossibile hanno con costanza e dedizione operato al fine di rendere disponibile a tutti gli italiani la conoscenza sviluppata da L.Ron Hubbard.

In questi 36 anni passati ho costantemente operato, e continuo a farlo ora su scala planetaria, alla diffusione della Tecnica Standard di Ron in completa cooperazione con le varie unità di management della Chiesa di Scientology.

Per fare ciò sono necessari lo scopo, il coraggio, un animo creativo e la comprensione ed applicazione della tecnologia di L. Ron Hubbard.

Sono un artista e un viaggiatore coraggioso e per questo mi sento in completa sintonia con L. Ron Hubbard, con la Chiesa di Scientology e con il suo management che ha fatto e continua a fare i miracoli creativi che, noi veterani, possiamo riconoscere e validare viste le situazioni impervie che abbiamo affrontato negli anni degli inizi.

L. Ron Hubbard nel suo libro "Creazione della capacità umana"cita una frase che ritengo vera, universale e da sempre il cardine della capacità umana:

"Chi non si leva quand'è ora di levarsi.... chi, pur giovane e forte, è pieno di indolenza ed ha un volere ed un pensiero deboli... tale uomo pigro e inattivo, mai troverà la via all'illuminazione...
La gagliardia è il sentiero che porta all'immortalità, l'indolenza il sentiero che porta alla morte.
Chi è gagliardo non muore, chi è indolente è come fosse già morto."

Ai morti che vivono di "dolenti" ricordi, alla loro ignavia e viltà, a tutti costoro desidero comunicare che sono sempre qui, vivo, potente, attivo, creativo, felice di essere una colonna portante e un amico fidato, costante e dedicato di L. Ron Hubbard e del Management della Chiesa di Scientology.

...e per non rinnegare una parte delle mie vecchie radici, un po’ underground, a chi ha abusato del mio nome ed indirizzo vada questo epitaffio:

“Non cerco l’alterco: come potrei accapigliarmi con un morto?”
Pier Paderni, artista totale

Per leggere i commenti all'articolo sul vecchio blog visita questa pagina.

Per continuare a commentare l'articolo vai al forum.