Pubblicato il 22 Gen 2013

John Sweeney    &  Marty Rathbun

John Sweeney & Marty Rathbun

Marty Rathbun sta di nuovo facendosi prendere la mano dal lirismo parlando di uno dei suoi ultimi argomenti preferiti: “l’integrazione”. Ha aggiunto l’ingrediente della terapia cognitiva (un tipo di psicoterapia) al suo mix di pastrocchi squirrel, mettendola allo stesso livello dell’auditing di Scientology.

Sembra proprio che Rathbun sia partito per un viaggio alla scoperta di se stesso, cimentandosi in vari percorsi di pensiero per cercare, forse, una via per la pace interiore.

La serenità, comunque, da lungo tempo sta evitando Marty Rathbun, che si vanta di avere una mentalità da “guerriero”, adatta alla sua personalità iraconda, irritante e belligerante.

Non biasimiamo le persone che stanno cercando una via verso l’illuminazione, ma ci chiediamo cosa pensano i “clienti” di Marty del loro cosiddetto leader, specialmente quelli che sono parte del turbolento gruppo degli “indipendenti”.

Se la terapia cognitiva, come Marty Rathbun sostiene, è valida quanto l’auditing alterato di Scientology, allora perché semplicemente non andare da un terapeuta locale invece di spendere soldi per recarsi fino in Texas?

Come si capisce da alcuni dei commenti apparsi sul blog di Rathbun, un certo numero di “indi” sta cominciando a stancarsi delle sue verbose riflessioni sul Buddismo Zen, quando tutto ciò che vogliono è un po’ di tech alterata. Chiunque stia prendendo in seria considerazione di sottoporsi a una seduta di consulenza con Marty Rathbun dovrebbe mettere nell’equazione questi fattori.

In altre parole, che cosa possono veramente ricavare da una seduta con Rathbun? E la “donazione” che fanno è giustificata?

Esiste poi il problema della sua mentalità da “guerriero”. Calmo e composto mentre vaga nel suo viaggio spirituale online, Marty Rathbun in realtà non è calmo come vuole far credere.

Abbiamo assistito alle sue invettive ostili riguardo a Scientology, dove a stento riesce a contenere la rabbia e il risentimento per aver perso la sua posizione all’interno della Chiesa. Caldeggia il messaggio di acerrimi nemici di Scientology quali il giornalista John Sweeney, che ha recentemente pubblicato un suo diario giustificando il suo crollo nervoso avuto con funzionari della Chiesa avvenuto mentre stava filmando uno show per il suo datore di lavoro.

Pensiamo che Marty Rathbun rimpianga i suoi giorni da “guerriero” e questa è probabilmente una delle ragioni per cui gli piace legarsi ad anti-Scientologist alla stregua di Sweeney, che non fa segreto della sua posizione ostile nei confronti del fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard.

D’altra parte, anche le sue “amicizie” giornalistiche hanno breve durata. Come  quella che aveva suggellato con Lawrence Wright, autore di un libro pesantemente ostile a LRH e a Scientology.

Rathbun e i suoi tirapiedi hanno dato man forte a Wright, poi però, quando si sono accorti che a Wright interessava solo vendere il suo libro di bugie, Rathbun lo ha criticato pesantemente sul suo blog.

______________________________________________

Going Clear’ Muddies the Water (“Going Clear” intorbida le acque)
Posted on 
January 20, 2013  by  martyrathbun09

“… la maggior parte del libro è poco più di un compendio dei più grossi attacchi mossi contro L. Ron Hubbard da nemici del passato.”
[…]
“Wright ha dedicato i due terzi del suo libro a rigurgitare ciò che parecchi prima di lui hanno già fatto: processare, condannare ed eseguire sentenze di morte contro L. Ron Hubbard e Scientology.”
[…]
“Se qualcuno aveva qualcosa di lurido da dire riguardo L. Ron Hubbard, indipendentemente da quanto fosse improbabile, è stato presentato come un fatto perentorio.”

______________________________________________

Troppo comodo. Come al solito Rathbun causa il danno aizzando giornalisti contro LRH e Scientology, poi li critica. Ma le sue “critiche giustificatrici” contro Wright, non hanno impedito ai suoi seguaci di attaccare pesantemente e ripetutamente LRH nei loro commenti.

Complimenti Rathbun, un vero amico di LRH. Quel che appare chiaro è che usa i giornalisti per causare attacchi contro LRH e Scientology, poi, quando i giornalisti hanno fatto il loro sporco lavoro, li critica e talvolta litiga con loro come fanno gli sciacalli che si azzannano tra loro dopo aver cacciato assieme.

In parte lo fa anche per buttare fumo negli occhi ai suoi seguaci, come per dire “io ho detto al giornalista le cose giuste contro la Chiesa, ma è stato lui ad attaccare LRH e Scientology”. Come se non sapesse fin dall’inizio il modus operandi della stampa.

Poi, per rafforzare la sua immagine di innocenza, approfittando della stupidità auto-indotta dei suoi seguaci, completa l’opera dicendo che “Se i media attaccano LRH e Scientology è una conseguenza degli sbagli della Chiesa. Quali? Quelli che vi ho raccontato io”.

Rathbun & Co hanno messo lo zampino anche nei media che hanno sparso entheta dando spazio a quel voltagabbana di Paul Haggis. Salvo poi criticare Haggis come fanno i seguaci italiani di Rathbun dopo l’ultima apparizione di Haggis in una trasmissione televisiva americana.

post Renata

Evitiamo di ripetere le altre stupidaggini scritte da Renata nel resto del commento. Basti dire che si allinea alla tecnica di Rathbun di dare la colpa alla Chiesa per l’entheta diffuso da Haggis e fomentato da Rathbun.

Anche altri utenti si sono lanciati a criticare Haggis e le sue dichiarazioni, dimenticando gli elogi che gli hanno fatto in passato (vedere Paul Haggis dalle parole della sorella Kathy” ).

post omero

“Dimenticano” anche che tutto il circo mediatico che sta sfruttando le dichiarazioni della combriccola di Rathbun, ha avuto inizio proprio da loro (vedere sezione Rundown della Menzogna ). Perfino Haggis ha dichiarato che la sua psicosi è cominciata dopo essersi sorbito le menzogne mediatiche di Rathbun.

Il nocciolo duro del suo gruppetto di seguaci continuerà a credere alle bugie destabilizzanti di Rathbun, ma quelli che hanno più sale in zucca cominciano a farsi domande.

Infatti le cose si stano facendo un po’ più difficili per Rathbun. Mentre sta criticando con veemenza tutto ciò che ha a che fare con Scientology, e mentre stringe alleanze con personaggi come Sweeney, Wright, Ortega, Anderson Cooper, eccetera, comincia a diventare un po’ stridente per il “guru” del Texas ostinarsi ancora ad asserire di essere un fedele seguace delle dottrine di L. Ron Hubbard, dato che la sta mischiando un po’ con tutto.

Le due cose non si combinano, a meno che Marty Rathbun sia un paradosso parlante e ambulante.

Il suo mix di varie religioni e filosofie, con l’aggiunta di un pizzico di psicoterapia e una dose di critica feroce nei confronti di LRH, non è, sembra, ciò che i suoi seguaci stanno  cercando nell’uomo in cui hanno riposto la loro fede e che supportano economicamente sottoponendosi alle sue sedute di consulenza.

Sembra proprio che Marty Rathbun abbia fatto significativi progressi in termini di perdita di credibilità con i suoi clienti, che non apprezzano questo miscuglio di fai-da-te spirituale.

Dopotutto questa cosa ha avuto inizio “dall’abilità” di Rathbun nel consegnare una versione alterata di Scientology.

Forse ora Marty considera che questa consulenza non sia più utile o, forse, ha deciso “di muoversi un po’ più in alto” nel suo viaggio di auto-esplorazione.

Se questo è il caso, forse lo faranno anche i suoi seguaci.

Etica e Verità

(tratto da martyrathbunblog.com e liberamente adattato)


Per commentare l'articolo vai al forum.

Pubblicato il 20 Gen 2013

singing in the rain

«Potete ben immaginare che se occorrono 22 membri della Sea Org o più, addestrati duramente e competenti per far arrivare le persone alla fine del Corso di Clearing e delle Sezioni OT, nonché insegnare il Corso di Classe VIII, significa che ci vuole un gran daffare.»

L. Ron Hubbard
(LRH ED 65 Int 13 dicembre 1968 “Offerta illecita dei servizi”)

Il traballante mondo di tutti i giorni, con i suoi guai sociali, economici e politici, non rallenta l’attività incessante delle Chiese di Scientology, dalle Missioni fino alla Freewinds che, mentre fanno il loro lavoro, si danno da fare con le campagne sociali anche per migliorare la società.

Gli squirrel raccontano le loro barzellette sui “procedimenti che consegnano” ai pochi grulli che si fanno abbindolare, ma sono storie che fanno piangere più che ridere. Siccome non vanno da nessuna parte, si abbandonano alla riedizione di vecchie dicerie su cui sono in disaccordo perfino tra loro, poi si dedicano ai pettegolezzi giornalistici.

I giornalisti, appunto, prezzolati, pettegoli e scandalistici, che inventano a flusso continuo “notizie” ridicole alle quali loro stessi non credono. Ma è tutto vano ed inutile, noi continuiamo con tenacia, perseveranza e successo a dare risultati su risultati.

Il 28 dicembre abbiamo elencato nell’articolo Enrico Marchesini e una folla di Nuovi OT VII l’enorme quantità di OT che, solo a Flag, hanno attestato durante il 2012.

Il 2013 è iniziato da una ventina di giorni all’insegna di un numero ancora più alto di OT che attestano ogni giorno nelle Organizzazioni Avanzate, a Flag e sulla Freewinds.

Brevi annunci sono apparsi nei commenti dei giorni scorsi. Li riprendiamo in questo post cominciando dal successo di SAMANTHA PIZZOLATO, che ha attestato da pochissimo Nuovo OT VII Causa sulla vita.

 samantha pizzolato

Samantha Pizzolato

“Oggi un sogno è diventato realtà ed ho attestato Nuovo OT VII!

Inizialmente, questo livello era per me un lavoro full-time, l’ho presa come una missione da svolgere.  Non avevo nessuna attenzione sul fatto di dover ottenere dei successi e non avevo nemmeno il punto di vista che lo stavo facendo per me, perché dopo aver attestato Nuovo OT V, io stavo già così bene che non avevo più nessuna attenzione su me stessa.

E così mi sono audita assiduamente 6 session al giorno sapendo che la tech che stavo usando era utile alle mie dinamiche. Avevo in mano degli strumenti molto potenti che Ron ha codificato per noi e mi occupavo solo di utilizzarli al meglio.

Con questo punto di vista, ho lavorato mese dopo mese, superando molte difficoltà, finché un giorno capii che le mie Dinamiche erano il mio metro di misura, erano le mie statistiche, ed in base a quello che succedeva intorno a me, potevo dirigere l’auditing e fare qualcosa a riguardo.

Su questo livello ho letteralmente scoperto e toccato con mano cosa sono le Dinamiche in relazione alla mia vita e come io posso agire su di esse… modificarle… e crearle, a piacimento e senza limiti!

Questo è il valore che io do al concetto di “Causa sulla Vita”, sapere di essere il punto Sorgente per se stessi, per la propria mente, per il proprio spazio, tempo, materia, energia e soprattutto essere il punto Sorgente per tutte le mie Dinamiche.

C’è un’altra cosa che per me è stata davvero molto importante e che ci tengo molto a condividere con voi: durante gran parte del livello mi chiedevo “ma se maneggio il caso, alla fine cosa resterà? Come sarò io veramente?”… E questa era davvero una domanda molto buffa che un thetan può fare a se stesso… Ma come diavolo fa un thetan a dimenticarsi chi è veramente?!!!!! (eppure, sembra che abbiamo creato questo gioco...) beh… io ho riscoperto chi sono, un giorno durante una session qualsiasi, in cui ho sentito di occupare perfettamente lo spazio che stavo audendo, di avere completante realtà per ciò che era successo e stava accadendo, ed in cui sentivo che la comunicazione fluiva così perfettamente come mai era successo prima, c'era puro amore, c’era comprensione totale, e quella comprensione stava sciogliendo tutto.

Mi è sembrato di scoprire per la prima volta che cosa fosse l’ARC, una cosa così potente non l’avevo mai sperimentata! L’ARC è la prima cosa che ho studiato quando ho iniziato Scientology, e mi sembra di aver impiegato 30 anni per capire cosa sia realmente! Ho capito che davvero è la cosa più potente che esista, che può sciogliere qualsiasi aberrazione, qualsiasi entheta, qualsiasi problema, tutto!

Quel giorno, avevo riscoperto me stessa, in quanto pura ARC.

Se penso a quanto lavoro tecnico è stato fatto ed a quante persone addestrate sono state necessarie per permettermi di raggiungere tale livello di semplicità dell’essere…

Non ho parole sufficienti di ammirazione e di gratitudine nei confronti delle persone che permettono che questo esista in questo pianeta. Pertanto voglio dedicare la mia attestazione a tutti i Sea Org member  che con il loro quotidiano lavoro, fanno in modo che i sogni diventino realtà!

Vorrei ringraziare con tanto amore anche la mia famiglia ed il mio compagno, per il loro costante supporto in questi anni. Vorrei ringraziare con molta ammirazione i terminali di RTC, perché essendo una vecchia scientologa posso comprendere lo straordinario lavoro che è stato fatto dietro le quinte in questi ultimi 20 anni, e so che senza la tech standard che abbiamo ora, non avrei potuto raggiungere questa meta.

Ringrazio con infinito amore Ron, ti percepisco e so che ci sei ogni volta che applichiamo la tech e vinciamo con essa! Grazie!”

Samantha Pizzolato

________________________________________________

Poi, sempre nei giorni scorsi ha attestato Nuovo OT VIII Verità rivelata il romano ALESSIO SEGU.

Quasi contemporaneamente anche FABIO ZANIBONI ha attestato Nuovo OT VIII Verità rivelata.

Di ritorno dalla Freewinds, il 14 gennaio Leonessa ci ha informato che nei giorni scorsi c’erano “ben 16 (sedici!) Italiani tutti sulla linea del Nuovo OT VIII , tutti nella stessa settimana! E questo senza contare quelli che erano a Flag e avevano appena attestato New OT VII!”.

Infatti, l’amico Mauro Gottardo ci aveva appena informato che nei giorni precedenti, ben “11 OT hanno attestato OT7” .

Anche MIRCO VISPONETTI , che aveva da poco attestato Nuovo OT VII Causa sulla vita, nei giorni scorsi ha attestato Nuovo OT VIII Verità rivelata ed è tornato ieri in Italia.

Tra quelli che avevano attestato Nuovo OT VII nei giorni scorsi, c’è anche ROBERTO AURIGEMMA di Torino. Ecco il suo messaggio in video.

Ora Roberto ha attestato anche OT VIII !!!

State pronti, ce ne sono in arrivo molti altri a breve giro.

Etica e verità


Per commentare l'articolo vai al forum.

Pubblicato il 18 Gen 2013

mangia soldi

Di questi tempi pre-elettorali, si fa un gran parlare governi controllati dai banchieri, difficoltà economiche, banche che non concedono credito, troppe tasse, sovranità monetaria.

Ognuno dice la sua e anche noi abbiamo qualcosa da dire. Vediamo cosa scrive Ron nell’articolo “Economia: Guerra e Tasse” del 1° marzo 1969:

«Quindi, in che modo può un Paese andare in declino?
Può essere piegato da persone considerate le “persone migliori”, le quali gli negano una vera giustizia, lo tassano oppressivamente e creano standard irreali e impraticabili a livello monetario. […]
Noi non vogliamo governare. Noi non siamo dalla parte dei rivoluzionari. In quanto chiesa, porre rimedio all’ingiustizia e all’oppressione, e migliorare la nostra società, ricade sotto la nostra responsabilità.»
– LRH

Esattamente quel che sta accadendo in questo Paese: assenza di una vera giustizia. I “migliori tecnici” al governo che sopprimono sempre più con tasse altissime e standard monetari impraticabili.

Per iniziare, eccovi l’estratto di una conferenza di Ron del 1952 che introduce il soggetto parlando, tra l’altro dell’Italia e della lira.

_____________________________________________

“Flussi, Accordo Fondamentale e “Dimostralo”

(Tratto da una conferenza del 10 dicembre 1952)

“… Perché, vedete, il modo per creare denaro è piuttosto arduo. Qualcuno a Wall Street si procura un … ha un grosso registro collegato con la Federal Reserve Bank, un’azienda privata che stampa tutto il vostro denaro. Manca un nesso fra queste due affermazioni? Beh, non dovrebbe. E’ un paese nella piena legalità, ed è nell’universo MEST; tutto rientra in questo accordo e vi calza a pennello, dalla A alla Z. Tutto si risolve, in questo che è il migliore di tutti i mondi possibili.

Questo è un fatto. La Costituzione afferma che solo gli Stati Uniti possono creare denaro, ed il vostro denaro è stampato da un’azienda privata conosciuta che risponde al nome di Federal Reserve Bank. Non è un’istituzione degli Stati Uniti. Gli Stati Uniti ne possiedono alcune azioni, niente più.

Beh, in ogni caso, scrivono in un grande registro, scrivono in quel grande registro otto miliardi di dollari e poi lo inviano a Washington: “Abbiamo appena scritto in un registro otto miliardi di dollari.” e Washington dice: “Oh, davvero? Ottimo, che bellezza, che bellezza!”. Si procurano una pila di certificati, certificati di azioni di qualche tipo, e li rispediscono immediatamente a New York. Eccoli là, a New York: esaminano questi certificati e dicono : “Ci hanno prestato tutti questi soldi. Ora li distribuiremo; adesso ne abbiamo il diritto”. Così li rispediscono a Washington e poi stampano tutti i soldi.

Spero che mi stiate seguendo. Nessuno, da Alexander Hamilton che inventò questo orrendo schema, è stato capace di seguirlo. Ogni volta che vedete centinaia di migliaia di fogli di carta, di libri e quant’altro, scritti per tentare di spiegare il sistema bancario degli Stati Uniti, potrete star certi che non vi stanno mostrando dove cavillano e sottilizzano. C’è un intoppo in una qualche parte dell’ingranaggio.

Ebbene, è solo una questione di flussi. Non c’è altro da dire. Tutto quello che dovevano fare, in realtà, è … quando la gente possiede molto denaro, spera nella deflazione per poter comperare hamburger a dieci centesimi al chilo, il che permette loro di avere più denaro. E’ un trucco molto semplice, capite? Chi possiede denaro non vuole che ne venga creato e, comunque, chi ha denaro non ha esigenze, quindi non c’è pressione in questo senso. “Date loro dei biscotti.” Stessa filosofia … Maria Antonietta …”Oh, muoiono di fame perché non hanno pane? Beh, date loro dei biscotti.”

Nel frattempo, circolano grandi principi umanitari … noi tutti diamo loro tutta la libertà da qualcosa. Tutto quello che dovrebbero fare è accendere le loro dannate presse e stampare banconote così che si possano acquistare i prodotti in circolazione. E’ tutto. Deve esserci un dollaro di moneta corrente per ogni dollaro di merce acquisibile, meno i crediti bancari in sospeso a fronte degli assegni in circolazione. Voglio dire, la cosa funziona. Cioè, è troppo semplice.

Quando questo varia e avete due dollari di moneta corrente per ogni dollaro di merce acquisibile, si verifica una situazione nota come inflazione, che è molto pericolosa e che viene risolta facendo dei sacrifici! Stupido, non è vero?

Se avete una situazione deflazionistica, è perché servono solo cinquanta centesimi per acquistare il valore di un dollaro di merce acquisibile. Sapete che questa città, una volta, ai tempi del vecchio Ben Franklin, andò quasi in rovina? Era in condizioni disastrose. La Corona non metteva in circolazione denaro e vigeva il più dannato sistema di commercio tra Philadelphia e i posti più sperduti. Erano al verde; la Corona non inviava denaro quaggiù.

Così Franklin e gli altri uomini, alla fine, misero in circolazione un po’ di banconote – era un bravo tipografo – e la situazione fu risolta. C’era merce di ogni tipo ma non c’era denaro della Corona con cui acquistarla. Inflazione - deflazione.”

( ….)

“Comunque analizzando le vostre possibilità finanziarie vi è mai capitato di scoprire che il denaro che avete non è rimborsabile? I dollari d’argento sono rimborsabili, alcune banconote da cinque dollari sono rimborsabili … lo chiamano “certificato d’argento” … nel resto del denaro c’è scritto “Federal Reserve Bank”. Niente a che fare con il governo degli Stati Uniti, se non per il fatto che ne ha permesso la stampa, con il sostegno della Federal Reserve Bank.

Lo dice proprio lì, molto chiaramente, che in cambio di … che è il tutore legale e ciò verrà imposto dalle baionette degli Stati Uniti, se non lo accettate, e la Federal Reserve Bank in qualsiasi momento vi consegnerà un certificato suo in cambio. Non è affascinante? E’ un po’ come se dicesse: “Fintanto che avremo delle banconote e un governo, avremo del denaro”. Dice che non dipende da nient’altro. Il denaro dipende dalla forza che può essere direttamente applicata per il suo consumo, più l’accordo di accettarlo.

due lireNon credete che gli accordi appartengano ad un livello più alto? Potete puntare le baionette sulla gente e ciononostante non accetteranno il denaro. Lo fecero in Italia. Gli Stati Uniti – tutta quella stupidaggine della “libertà da qualcosa” – si ritrovarono  praticamente in una rivoluzione assurda che ci fece perdere tutta l’Italia a dispetto delle conquiste fatte in battaglia. Il denaro che veniva messo in circolazione e inviato laggiù ritraeva un fascio di grano – denaro del tipo “libertà dal volere” – e, per Dio, non c’era un chicco di grano da comprare: con quei soldi non si poteva comprare del grano. Ecco perché hanno messo il grano sui soldi. Era davvero sconvolgente e nessuno poteva comprare niente con i soldi.

L’unico modo per far lavorare qualcuno era fornirgli del cibo. Davate cibo ai vostri lavoratori e loro lavoravano. Gli si permetteva di portare a casa un po’ di cibo ai familiari e lavoravano molto più energicamente. Quello, quindi, era il modo in cui venivano pagati … con beni di prima necessità. Il denaro, infatti, non valeva niente; non lo accettava nessuno. Voi … non importava quante baionette fossero spianate, quel grosso fascio di grano beffardamente stampato sul retro delle banconote della lira ne proibiva lo scambio. La gente sapeva che con quelle banconote non poteva acquistare del grano; sapeva che non poteva acquistare del pane. Quindi l’Italia era senza denaro. Vi ho dato più o meno l’idea.”

L. Ron Hubbard


Per commentare l'articolo vai al forum.

Pubblicato in: Riferimenti di Ron
Pubblicato il 16 Gen 2013

brain map

E’ strano parlare di declino riferendosi a qualcuno che già si trova in fondo al baratro. Diciamo che in fondo all’abisso che occupava assieme ai suoi scherani, Marty Rathbun si era messo su una montagnola di detriti e ora sta scivolando ancor più in basso.

Sta già venendo abbondantemente deriso e criticato per la sua incapacità di comprendere Scientology, ma non vogliamo trattenerci dal girare il dito nella piaga.

Mentre Marty sta facendo del suo meglio per denigrare Ron e Scientology, viene preso in giro senza pietà per la sua disonestà e per la sua mancanza di responsabilità per le azioni deprecabili che ha commesso.

E questo succede non solo da parte di chi ha compreso i principi di Scientology e ne ha tratto benefici, ma anche da alcuni dei suoi amici “indipendenti”.

Poco dopo che è uscito il suo recente insipido libro, vari squirrel l’hanno accusato di violazioni “criminali” della tech. Come questa Caroline  che si chiede come mai gli “indipendenti” non si sentono oltraggiati e non “disconnettono” da lui.

post caroline

E quest’altro che sostiene che scrivendolo ha violato una dozzina di policy.

post jequepublic

Anche i suoi “amici” giornalisti cominciano a dire che è un individuo arrogante. Come Joel Sappell del Los Angeles Magazine, che pure lo aveva assecondato per scrivere un articlo contro Scientology. Perfino la solita Simonetta Po lo critica ogni tanto sul suo striminzito newsgroup.

Da qualche settimana Rathbun si sta dilettando a restimolare ben bene i suoi seguaci. Pubblica questionari con domande sulla traccia remota indirizzate a restimolare incidenti che sarebbe più saggio lasciar perdere se non ci si trova in session e sul corretto livello del Ponte.

Se ne sono accorti anche i suoi “amici” italiani, che pur son di bocca buona e già si dilettano da tempo a fare squirrel su materiale dei livelli OT.

Minelli lo riferisce sul suo blog esprimendo perplessità.

post minelli

Perfino Ignazio Tidu, ribattezzato “Not so aware” (non troppo consapevole), nella confusa nebbia delle sue out-tech, lo ammette.

post tidu

Abbiamo visto come Rathbun abbia consapevolmente pervertito e sovvertito la tecnologia Amministrativa di Scientology e quella dell’Etica, e man mano che il tempo passa, diventa sempre più chiaro (per sua stessa ammissione) che ora sta progettando una sua elaborazione della Tecnologia Standard.

Infine, quattro giorni fa, magnificando sul suo blog le qualità umane del suo suocero psicologo Jim Banks, Rathbun ha iniziato a criticare Ron per le sue dichiarazioni contro le nefandezze della psichiatria, accusando la Chiesa di Scientology di condividere le posizioni di Ron sul soggetto.

Il vero motivo per cui sta perdendo anche quei pochi seguaci che all’inizio avevano abboccato alle sue assurdità, è che ha adottato testi di psicologia e di altre filosofie come suo modus operandi. E’ questa l’idea che Marty ha di “tecnologia funzionale”.

Lo deve essere, Rathbun pensa, visto che uno dei suoi migliori “preclear” (e migliore amico) ha colpito profondamente Marty abiurando Scientology e rifiutandosi di ricevere ulteriore “auditing” da lui.

Il suo “rimedio” è stato di  consigliargli la lettura di un testo di psicologia che ha ora sostituito la vaga comprensione che Rathbun aveva di Scientology. Marty fa riferimento a questo testo e generosamente ne cita frasi. Concetti di psicologia sono ora diventati parte integrante della massa confusa che costituisce la sua comprensione della vita.

Eppure Rathbun continua a fingere di praticare Scientology, dichiarando completamenti di livelli e combinando il poco che ha compreso dei principi della religione con ciò che ha appreso dai suoi amici che praticano la “terapia cognitiva”.

Recentemente sta anche facendo “completare ai suoi Preclear” i Livelli Avanzati di “mitologia” e “metafore”.

Ci si può benissimo aspettare che, per scoprire “cosa c’è che non va”, Rathbun inizi a osservare il suo ombelico per avere delle risposte.

Etica e Verità


Per commentare l'articolo vai al forum.

Pubblicato il 10 Gen 2013

Nuovo anno nella nuova sede

torino org ideale

Proseguono le attività preliminari e le pratiche per l’ottenimento dei permessi necessari per ristrutturare l’immobile già acquistato per l’Org Ideale di Torino.

torino org ideale

torino nuova sede 2013

Nel frattempo, l’Org si espande trasferendosi dall’ormai angusta sede di via Bersezio in un nuovo immobile, la storica sede di TuttoSport, tre volte più ampio del precedente.

“E’ in assoluto la sede più grande e rappresentativa che la Chiesa di Scientology abbia mai avuto a Torino”, dice entusiasta il Direttore Esecutivo Giulio Cozzoli. “Ovviamente non è grande quanto l’enorme immobile ‘ex Artigianelli’, che sarà la sede definitiva, ma è un grosso  passo avanti verso l’Org Ideale. Ora la sede di Via Villar è già accessibile e in uso, ma saremo a pieno ritmo entro febbraio, in concomitanza con l’inaugurazione ufficiale”.

articolo La Stampa

Clicca l'immagine per ingrandirla

“Tutti i fedeli della nostra  comunità e i membri dello staff sono entusiasti della nuova sede. Con l’arrivo degli staff in addestramento per l’Org Ideale e con la mole di traffico che si sta sviluppando grazie ai nostri programmi sociali, la vecchia sede era diventata veramente troppo stretta. Non potevamo aspettare oltre.” , riferisce l’addetto stampa della Chiesa di Torino Giuseppe Cicogna. “Vicina al centro, ma all’esterno della zona a traffico limitato, visibilissima all’angolo tra Via Villar e il nuovissimo Corso Venezia, la nuova sede della Chiesa di Torino è proprio quel che serviva mentre la sede definitiva sta venendo preparata.”

Niente male come inizio anno.

Nel frattempo anche il progetto per la fantasmagorica Org Ideale di Milano procede a passi da gigante, così come la preparazione degli edifici di altre due Org Ideali sta progredendo ogni giorno.

Il 2013 si preannuncia denso di novità e piacevoli impegni.

Etica e Verità


Per commentare l'articolo vai al forum.

Pubblicato il 7 Gen 2013

rathbun - claudio lugli

Qualche giorno fa sul sito americano martyrathbunblog.com hanno posto un interessante quesito: cos’hanno in comune Marty Rathbun e Claudio Lugli?

Hanno annotato quanto segue:

Marty Rathbun ha ricevuto un elettroshock nel 1956, mentre ancora era nel grembo di sua madre.

Claudio Lugli, quando era un hippy, si è fatto parecchi trip di LSD. Quando uno di questi trip gli è andato male è finito in una clinica psichiatrica per 10 giorni. Claudio ha un problema di identità. Sul suo blog pubblica commenti con identità multiple per dare la falsa impressione che ci siano molte persone che scrivono commenti.”

In effetti, questa abitudine di Claudio e Renata Lugli l’abbiamo già descritta nell’articolo Squirrel: se li conosci li eviti, quindi non è una novità per noi.

Siamo certi che i due, oltre a condividere realtà allucinatorie, al fatto di essere dei voltagabbana e a spacciarsi per Scientologist, abbiano anche parecchie altre cose in comune.

Chi si assomiglia si piglia, dicevano i nostri nonni. Proverbio prevalentemente usato per descrivere l’abitudine delle canaglie a fare comunella. Anche Ron lo ha scritto nell’HCO Bullettin “La Mente criminale”:

«GLI INDIVIDUI CHE HANNO UNA MENTE CRIMINALE TENDONO A METTERSI IN COMBUTTA, DATO CHE LA PRESENZA DI ALTRI CRIMINALI VICINO A LORO TENDE A COMPROVARE LE LORO IDEE DISTORTE SULL’UOMO IN GENERALE.» – LRH

E in effetti Rathbun e Lugli hanno l’abitudine comune certamente criminale di usare senza autorizzazione la tecnologia di Scientology coperta da trademark e copyrights. Hanno l’abitudine truffaldina  di consegnare a pagamento servizi di Scientology sapendo di non dare i risultati promessi. Entrambi hanno la tendenza molto poco onesta di non onorare i propri debiti. Hanno entrambi un passato di fallimenti e l’incapacità  di far funzionare qualsiasi attività produttiva.

Quindi, la risposta alla domanda “cos’hanno in comune?” è: un bel mucchio di overt simili e la tendenza a tradire e causare danni.

tiziano lugliMa c’è un’altra cosa che hanno in comune: Tiziano Lugli.

Non è stato sempre un rapporto idilliaco, sappiamo che Claudio e Tiziano hanno avuto contrasti pesanti qualche tempo fa.

Lo stesso Francesco Minelli, ex amico dei Lugli ed ora squirrel in proprio, ha scritto sul suo blog che si è trovato a far da paciere tra di loro, dopo che padre e figlio si erano pesantemente scornati.

Minelli non lo dice, ma i dissapori nascevano dal parassitismo di Tiziano che papà Claudio non era più disposto a tollerare (da che pulpito). Sembra che il suocero Sorrentini non fosse più disposto a mantenere il genero nullafacente.

Eppure, prima che il comune squilibrio di Marty Rathbun e Claudio Lugli li facesse avvicinare per iniziare la comune carriera di parassiti di Scientology, fu proprio Tiziano che fece scoccare la scintilla tra i due.

All’inizio dell’articolo Rathbun e la CNN sbugiardati – prima parte, risalente all’aprile 2011, facevamo cenno alla “curiosa coincidenza” riguardante la nascita del blog squirrel ora gestito dai coniugi Lugli.

L’argomento l’avevamo ripreso anche in altri articoli per evidenziare che chi diede inizio alla saga squirrel dei Lugli fu proprio Tiziano. Fu lui il trait d’union tra Marty Rathbun e Claudio Lugli.

Infatti, il blog dei coniugi Lugli fu aperto dal figlio Tiziano, che pubblicò il suo primo articolo il 25 marzo 2010 parlando dell’imminente show anti-Scientololgy della CCN diretto da Anderson Cooper (cercare “CNN” sul sito), che  sarebbe iniziato il 29 marzo seguente.

All’epoca i coniugi Lugli facevano ancora finta di essere Scientologist in buoni termini con la Chiesa, ma stavano mentendo come al solito. Tiziano intanto stava facendo il suo sporco lavoro di propaganda per conto di Rathbun.

Infatti, una settimana dopo l’apertura del blog, mentre traduceva e pubblicava gli articoli sulle puntate dello show della CNN, Tiziano intratteneva la seguente conversazione su face book con l’ormai defunta Maria Pia Gardini:

post tra tiziano lugli e maria pia gardini

Quel che hanno in comune Marty Rathbun e Claudio Lugli è proprio Tiziano che,  portatore di uno squilibrio simile, è stato l’elemento catalizzante.

Tant’è che, alle preoccupazioni della Gardini sul fatto che il fratello fosse “fortemente condizionato dai genitori”, Tiziano ha proposto un contatto telefonico precisando “ti spiego meglio il tutto, specialmente la sit. dei miei”.

L’amorevole figlio e fratello aveva già abbondantemente convinto i suoi genitori e, mentre iniziava a diffondere anche in Italia il verbo di Rathbun col suo blog, procedeva l’opera tentando di allontanare anche il fratello dalla Chiesa di Scientology.

Chi si assomiglia si piglia, e così è stato per Tiziano, Claudio, Renata Lugli, Maria Pia Gardini e Marty Rathbun. Ma il fratello Flavio non gli assomiglia proprio.

Etica e Verità


Per commentare l'articolo vai al forum.

Pubblicato in: Lugli, Squirrel: Apostati
Pubblicato il 4 Gen 2013

L. Ron Hubbard

HUBBARD COMMUNICATIONS OFFICE
Saint Hill Manor, East Grinstead, Sussex

HCO POLICY LETTER DEL 9 GIUGNO 1975

Serie delle PR N. 26

LE CHIACCHIERE DEL NEMICO

Quando esiste una campagna concordata a breve o lungo termine contro qualcuno o qualcosa da parte di una sorgente singola o multipla, è stato preso un accordo di PR nere su ciò che va detto a proposito di quel qualcuno o qualcosa.

Viene fabbricato dell’entheta, preparandolo e concordandosi su di esso.

Gli addetti alle PR, i canali d’informazione e i gruppi di copertura del nemico ricevono le esatte dichiarazioni da fare.

C’è una massima, nelle PR o nella pubblicità, secondo la quale UN MESSAGGIO DEVE ESSERE RIPETUTO DIVERSE VOLTE SE SI VUOLE CHE FACCIA COLPO SU UN DETERMINATO TIPO DI PUBBLICO. Questa cosa la si trova nella pubblicità come “presentazione della marca”. Nel lavoro generale di PR viene usato per far sì che il nome di un cliente venga ripetuto continuamente. Persino nello spionaggio viene usato lo stesso principio: ci si assicura che lo stesso rapporto appaia in diversi posti contemporaneamente. Questo convince l’opposizione della sua “veridicità”.

Un gruppo nemico normalmente origina diverse affermazioni entheta accuratamente preparate. Le potete sempre identificare come campagna programmata da qualcuno, poiché le stesse affermazioni malvagie appaiono in punti notevolmente separati.

Esempio: la Biscotteria Gluz sta monopolizzando il mercato. Gli addetti alle PR della Frollini Farèm decidono di attaccare la Biscotteria Gluz e conquistare una fetta di mercato più grossa. Nel corso di una riunione, gli addetti alle PR della Frollini Farèm decidono che la chiacchiera sia “Dodici impiegati della Biscotteria Glutz sono stati ricoverati in ospedale per idrofobia”. Per ottenere della stampa su ciò, fanno sì che tale Tita Musoni ottenga un lavoro alla Biscotteria Gluz, le schiaffano del sapone in bocca e la fanno trascinar via, perchè venga sottoporla ad un esame per vedere se soffre d'idrofobia. La “madre” di Tita telefona al presidente della Biscotteria Gluz e confessa che Tita aveva graffiato un impiegato. Il presidente della Biscotteria Gluz fa sottoporre diversi impiegati ad un esame per vedere se soffrono d'idrofobia. Gli addetti alle PR della Frollini Farèm fanno una soffiata alla stampa. Il risultato è un trafiletto locale: Diversi impiegati della Biscotteria Gluz sottoposti ad un esame per vedere se soffrono d'idrofobia dopo il ricovero in ospedale di un altro impiegato”. Due righe messe lì, per riempire uno spazio vuoto. Ma adesso i PR della Frollini Farèm vanno a nozze. Un comitato cittadino condanna con veemenza la Biscotteria Gluz per azioni antigieniche. Vengono chiamati in causa il Ministero della Sanità e gli ispettori municipali, e le confezioni della Biscotteria Gluz vengono ritirate dai negozi.

Tutti i distributori e rivenditori della Frollini Farèm vengono avvertiti tempestivamente del fatto e ricevono i ritagli di giornale. Li si sente dire: “La Biscotteria Gluz se la sta passando male, peggio per loro: nella loro fabbrica è scoppiata l’idrofobia e il Ministero della Sanità l’ha chiusa” .

Gli addetti alle PR della Biscotteria Gluz a quel punto negano che la fabbrica sia stata chiusa e dicono che c’è stato un solo caso di idrofobia. Che idioti!

La Biscotteria Gluz si sta dirigendo, barcollando, verso una perdita di dieci milioni di dollari.

Qual è stato il loro errore? HANNO PORTATO AVANTI UNA CHIACCHIERA DEL NEMICO.

La Biscotteria Gluz avrebbe potuto usare il trucco dell’agente morto e avrebbe dovuto farlo ogniqualvolta fosse saltata fuori la questione. Ma non l'ha fatto mai!

E gli addetti alle PR della Biscotteria Gluz avrebbero dovuto (a) far sì che Tita confessasse che la cosa era stata montata dalla Farèm, (b) indire prontamente una campagna sulla Farèm e (c) istruire la propria rete di dire (una chiacchiera preparata di fresco): “Hai sentito che l’altro giorno la Farèm ha cercato di comprare la Gluz? Cosa non farebbe certa gente per assumere il controllo!”.

NON PORTATE MAI AVANTI UNA CAMPAGNA NEMICA SULLE VOSTRE LINEE O QUELLE DI ALTRI!

Non negate le dicerie, poiché è quello che loro vogliono che voi facciate.

FATE UNA CAMPAGNA MIGLIORE DELLA LORO E PORTATE AVANTI QUELLA!

______________

Esempi di dichiarazioni nei confronti di Scientology programmate da fonti nemiche:

1. La gente che dovrebbe ricevere aiuto dai professionisti si rivolge a loro!” (La verità è che coloro che hanno dato inizio a questa chiacchiera, uccidono le persone col loro “aiuto da professionisti”.) Risposta: smascherare la fonte presentandola come criminale.

2 . “Hubbard è uno scrittore di fantascienza”. (Questo non è molto negativo, poiché la gente rispetta gli scrittori di fantascienza. Ma è falso. Hubbard ha scritto solo un milione di parole sulla fantascienza per un breve periodo, mentre ha scritto quattordici milioni di parole su altre cose. Battono il tasto sulla “fantascienza” per collegarla a Scientology. Sottilmente astuto). Una controcampagna potrebbe essere (la verità): I libri di Hubbard su Dianetics e Scientology vendono più copie di quelli di qualunque altro scrittore del campo della mente. Attualmente tutti i corsi di psicologia cercano di includere l’opera di Hubbard” .

3. “A Hubbard non è permesso entrare in Inghilterra”. (La verità è che questa è stata una manovra messa in atto mentre Hubbard non era in Inghilterra e non è basata su reati d'alcun genere, si tratta di una pura azione di PR). Una controazione: “Hubbard è un popolare membro di una ventina di club e società professionistiche inglesi” .

Le chiacchiere del nemico sono oggi ben poco efficaci. Si sono messe nella stessa situazione della Fabbrica Frollini Farèm! Dando il via ad un attacco, hanno spalancato le porte ad attacchi da ogni direzione.

Non siate come gli addetti alle PR della Biscotteria Gluz.

NON PORTATE MAI AVANTI UNA CAMPAGNA NEMICA SULLE VOSTRE LINEE!

L’UNICA RISPOSTA AD UNA CAMPAGNA È UNA CAMPAGNA DA PARTE VOSTRA.

L. Ron Hubbard
FONDATORE


Chi si oppone, avversa, cerca di danneggiare o fermare qualcuno o un gruppo è, per definizione, avversario e nemico di quella persona o di quel gruppo. Lo è indipendentemente dalla volonta della persona o del gruppo che cerca di ostacolare.

In questo senso, coloro che montano campagne contro Scientology, spargono dicerie sui media o su Internet, tentano di impedire il raggiungimento dei suoi scopi, cercano di causare danno alla reputazione, cose o persone, si sono auto-eletti suoi nemici.

I meccanismi che Ron spiega in questa policy si sono visti in atto sui media e sui siti, newsgroups e blog di uno sparuto gruppo di propagandisti. Sempre gli stessi, monotoni e ripetitivi.

Ma Scientology non è la Biscotteria Gluz e non perde tempo a dire che non è vero che  la “Biscotteria è stata chiusa o c’è stato un solo caso d'idrofobia” .

In realtà, non ci interesserebbe nemmeno perdere tempo per dimostrare la malafede della Frollini Farém e dei suoi disonesti addetti alle PR, avremmo ben altro da fare.

Ma, ovviamente, faremo quel che è necessario per smascherare Tita Musoni, le attività disoneste degli avversari e i veri piani della Farém. Laughing

Etica e Verità


Per commentare l'articolo vai al forum.

Pubblicato in: Riferimenti di Ron
Pubblicato il 31 Dic 2012

auguri 2013

Un altro anno è passato a siamo ancora qui, più grandi, stabili, imperterriti, inamovibili e inevitabili che mai. Laughing

Padova Ideal Org inaugurata nonostante le varie Cassandre, Milano Org ha acquistato un immobile eccezionale, il gruppo tecnico dell’Org Avanzata per l’Italia completamente formato e ben avviato per il completo addestramento, la ristrutturazione di due altre Org Ideali ben avviate, riconoscimenti ufficiali ottenuti dal Narconon, le pretestuose azioni legale contro la Chiesa di Torino e il Narconon Piemonte clamorosamente vinte e rovesciate sul groppone di chi le aveva istigate.

Una marea di Clear e OT che hanno attestato come potete leggere negli articoli Statistiche e risultati delle Org.

Per non parlare dei risultati d’oltre confine con Tel Aviv inaugurata, l’Ufficio di Washington aperto e molte altre Org Ideali inaugurate a ritmo di una al mese.

Al contrario, il gruppetto di squirrel e pettegoli è sempre più sparuto, inefficiente e inconcludente che mai. Ridotti vistosamente di numero per defezioni, disaccordi, smascheramenti, decessi e condanne, sono sempre di più dediti al pettegolezzo sfrenato, per lo più ignorati dalle persone di buon senso e sempre più simili ai mercanti del caos cui si ispirano.

Il 2013 sarà un anno ancora più intenso. In effetti sarà l’anno in cui il volano della nostra espansione girerà a pieno regime senza fasi alterne o decelerazioni, ma solo un unico grande flusso di energia inarrestabile.

Noi, come sempre, daremo il nostro contributo per far prevalere la verità e per far conoscere i fatti veri separandoli dalle menzogne.

Buon 2013 da Etica e Verità


Per commentare vai al forum.

Pubblicato in: Varie
Pubblicato il 24 Dic 2012

Auguri 2012

«Lo spirito del Natale vive con noi. Siamo i protettori della vera tradizione del Natale e pace in Terra e Amicizia per tutti.

Siamo la speranza dell’uomo, l’unica speranza. La salvezza dell’Umanità è nelle nostre mani.

Con la nostra tech e capacità possiamo creare qui sulla Terra un vero paradiso dove gli uomini possono essere liberi.

Nelle nostre mani risiede il potere per ridare all’uomo la sua auto-determinazione e tutto ciò che di buono trova in sé: la sua onestà, l’integrità e l’emozione profonda di essere davvero di aiuto agli altri.

A voi tutti auguro di cuore un Buon Natale ed un anno splendente e propizio.»

L. Ron Hubbard


Per commentare vai al forum.

Pubblicato in: Varie
Pubblicato il 22 Dic 2012

Narconon 31° anniversario

«Ci sono molte cose che le persone possono fare per aiutare a prendersi cura del pianeta. Si inizia con l'impegno personale. Si prosegue suggerendo agli altri di fare altrettanto.»

L. Ron Hubbard
(
Da “La via della felicità”)

Come annunciato lo scorso 7 dicembre nell’articolo: Passate parola, partecipiamo numerosi, sabato 15 il Narconon ha celebrato il 31° anniversario della sua nascita in Italia.

Ovviamente è stato un successo. Lasciamo parlare le foto.

Il Direttore del Narconon Sud Europa Giovanni Citterio ha parlato delle attività e dei risultati dell’ultimo anno.

Narconon 31° anniversario

Narconon 31° anniversario

Narconon 31° anniversario

Narconon 31° anniversario

Narconon 31° anniversario

Narconon 31° anniversario

Poi la cena.

Narconon 31° anniversario

Narconon 31° anniversario

Narconon 31° anniversario

Narconon 31° anniversario

Narconon 31° anniversario

Narconon 31° anniversario

Narconon 31° anniversario

E dopo il saluto degli artisti, via verso un altro anno di lavoro e risultati. Grande Narconon.

Etica e Verità


Per commentare l'articolo vai al forum.

Pagine

Subscribe to Feed prima pagina